Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il giorno dell Infamia
Massimo jr Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.584
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#57
RE: Il giorno dell Infamia
La corazzata Roma dopo essere stata colpita , cliccare sulle immagini per ingrandirle .
Un inferno di fiamme


Allegati Anteprime
   
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-11-2018, 07:05 PM da Massimo jr.)
08-11-2018, 07:04 PM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.584
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#58
RE: Il giorno dell Infamia
Nel suo libro Mattesini fa ' notare che le corazzate della classe Littorio  , le piu' moderne della nostra flotta , avevano un armamento contraereo pesante inferiore rispetto a quello delle moderne corazzate straniere .
Le Littorio avevano solo 12 cannoni da 90 mm come pezzi antiaerei pesanti , le Bismarck 16 pezzi da 105 mm , le King George V 16 pezzi da 133 mm
Il paragone piu' corretto è quello con le navi tedesche , che come le Littorio avevano mantenuto l armamento secondario antinave da 152 , a differenza delle navi inglesi e americane che avevano puntato sugli stessi pezzi   per il tiro contraereo pesante ed antinave secondario
09-11-2018, 10:53 AM
Cerca Cita messaggio
Enzo Baldi Offline
Senior Member
****

Messaggi: 640
Discussioni: 28
Registrato: Apr 2017
#59
RE: Il giorno dell Infamia
Torno un attimo sull'affondamento della Roma.
Dalle testimonianze risulta che si videro due enormi colonne di fumo e fiamma ma senza esplosioni,per cui si puo' pensare che la distruzione fu dovuta
alla deflagrazione delle cariche di balistite dei 381,mentre il tritolo dei proiettli resto inerte.
La domanda e'questa :i proiettili dei grossi calibri venivano conservati gia spolettati o venivano spolettati solo al momento dell'uso ?
Perche' se' credibile che il tritolo,notoriamente molto stabile e perdipiu' protetto dagli spessi ivolucri di acciaio dei proiettli,non risentisse della vampata,
le spolette forse avrebbero dovuto risentirne.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-12-2018, 06:44 PM da Enzo Baldi.)
04-12-2018, 06:39 PM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.584
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#60
RE: Il giorno dell Infamia
Non saprei , ma le spolette  erano a percussione , quindi le fiamme non dovevano interferire piu' di tanto in un meccanismo ad impatto
04-12-2018, 06:58 PM
Cerca Cita messaggio
Enzo Baldi Offline
Senior Member
****

Messaggi: 640
Discussioni: 28
Registrato: Apr 2017
#61
RE: Il giorno dell Infamia
(04-12-2018, 06:58 PM)Massimo jr Ha scritto: Non saprei , ma le spolette  erano a percussione , quindi le fiamme non dovevano interferire piu' di tanto in un meccanismo ad impatto

Pero le spolette contengono necessariamente un esplosivo primario sensibile si' agli urti, ma inevitabilmente anche al calore,per cui una vampa tale da fondere mezza nave avrebbe dovuto arroventarle fino a farle esplodere.
04-12-2018, 07:24 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)