Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Cannoni elettromagnetici (et similia)
IronmentalisT Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.547
Discussioni: 4
Registrato: Jun 2015
#25
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
(15-01-2019, 12:01 AM)Jethro66 Ha scritto: Non sono un grande conoscitore della fisica a certi livelli ma immagino che il rinculo permanga anche in un'arma elettromagnetica.

In quelle pure no. In questa di leonardo teoricamente si ma molto lieve. I proiettili hanno due velocità diverse, l'articolo è corretto e lo spiega bene. Ci sono due proietti uno che funge da "accensione" e che imprime una prima accelerazione, ovvero la carica di lancio (il sabot come lo chiama qualcuno). Appena questa viene accesa il cannone si magnetizza ed inizia l'influenza sul secondo proiettile, quello cinetico vero e proprio che viene ANCHE accelerato lungo la canna, la velocità del proiettile complessivo all'inizio ed alla fine della canna è effettivamente diversa. Secondo me è un'ottimo sistema per allungare notevolmente le distanze di ingaggio o la velocità del proiettile. Seconso me dovremmo puntare molto su queste tecnologie ibride, gli americani guardano tanti film e creano cose enormi e molto difficili da gestire e non sempre facili da manutenere o anche solo attivare. Una soluzione come quella di Leonardo è persino vendibile.
15-01-2019, 09:24 AM
Cerca Cita messaggio
Jethro66 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 9.382
Discussioni: 2
Registrato: Feb 2015
#26
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
Concordo sull'opportunità tecnica, ma il problema, più che la sperimentazione completa e lo sviluppo di un sistema funzionante al balipedio, è l'industrializzazione e la derivazione di un sistema pienamente rispondente ai requisiti militari, pratico nell'utilizzo sul campo e che offra un valore aggiunto assoluto rispetto ai sistemi convenzionali già esistenti.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-01-2019, 09:44 AM da Jethro66.)
15-01-2019, 09:43 AM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 6.572
Discussioni: 5
Registrato: Apr 2015
#27
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
(15-01-2019, 09:24 AM)IronmentalisT Ha scritto:
(15-01-2019, 12:01 AM)Jethro66 Ha scritto: Non sono un grande conoscitore della fisica a certi livelli ma immagino che il rinculo permanga anche in un'arma elettromagnetica.

In quelle pure no. In questa di leonardo teoricamente si ma molto lieve. I proiettili hanno due velocità diverse, l'articolo è corretto e lo spiega bene. Ci sono due proietti uno che funge da "accensione" e che imprime una prima accelerazione, ovvero la carica di lancio (il sabot come lo chiama qualcuno). Appena questa viene accesa il cannone si magnetizza ed inizia l'influenza sul secondo proiettile, quello cinetico vero e proprio che viene ANCHE accelerato lungo la canna, la velocità del proiettile complessivo all'inizio ed alla fine della canna è effettivamente diversa. Secondo me è un'ottimo sistema per allungare notevolmente le distanze di ingaggio o la velocità del proiettile. Seconso me dovremmo puntare molto su queste tecnologie ibride, gli americani guardano tanti film e creano cose enormi e molto difficili da gestire e non sempre facili da manutenere o anche solo attivare. Una soluzione come quella di Leonardo è persino vendibile.
e come si magnetizza il cannone senza una fonte di energia esterna?
15-01-2019, 01:19 PM
Cerca Cita messaggio
IronmentalisT Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.547
Discussioni: 4
Registrato: Jun 2015
#28
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
(15-01-2019, 01:19 PM)fabrizio1965 Ha scritto:
(15-01-2019, 09:24 AM)IronmentalisT Ha scritto:
(15-01-2019, 12:01 AM)Jethro66 Ha scritto: Non sono un grande conoscitore della fisica a certi livelli ma immagino che il rinculo permanga anche in un'arma elettromagnetica.

In quelle pure no. In questa di leonardo teoricamente si ma molto lieve. I proiettili hanno due velocità diverse, l'articolo è corretto e lo spiega bene. Ci sono due proietti uno che funge da "accensione" e che imprime una prima accelerazione, ovvero la carica di lancio (il sabot come lo chiama qualcuno). Appena questa viene accesa il cannone si magnetizza ed inizia l'influenza sul secondo proiettile, quello cinetico vero e proprio che viene ANCHE accelerato lungo la canna, la velocità del proiettile complessivo all'inizio ed alla fine della canna è effettivamente diversa. Secondo me è un'ottimo sistema per allungare notevolmente le distanze di ingaggio o la velocità del proiettile. Seconso me dovremmo puntare molto su queste tecnologie ibride, gli americani guardano tanti film e creano cose enormi e molto difficili da gestire e non sempre facili da manutenere o anche solo attivare. Una soluzione come quella di Leonardo è persino vendibile.
e come si magnetizza il cannone senza una fonte di energia esterna?

Non riempendo 100 m quadrati di nave con condensatori. Ne riempiendo c130 di batterie per alimentare un laser. Se per magnetizzare un cannone hai bisogno di un condensatore fittabile in una torretta della Oto va bene, se già devi preparare un'imbarcazione intera per sparare una cannonata che impiega molto tempo per ricaricarsi non va tanto bene. Torno a ripetere, gli americani sono ottimi innovatori ma guardano tanti film. (E si possono permetterr di fare, come si dice, gli "sboroni")
15-01-2019, 09:46 PM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 6.572
Discussioni: 5
Registrato: Apr 2015
#29
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
E io richiedo come si magnetizza il cannone senza una fonte di energia esterna.
Spero che almeno chi ha preso il contratto per l studio del sistema lo sappia.
15-01-2019, 10:22 PM
Cerca Cita messaggio
Capitan Harlock Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.677
Discussioni: 3
Registrato: Nov 2015
#30
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
Stanno aspettando con ansia che gli porti il curriculum per andare avanti col progetto...
15-01-2019, 10:23 PM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 6.572
Discussioni: 5
Registrato: Apr 2015
#31
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
(15-01-2019, 10:23 PM)Capitan Harlock Ha scritto: Stanno aspettando con ansia che gli porti il curriculum per andare avanti col progetto...

E aspetteranno un bel pò allora

Spiego la mia mancanza di entusiasmo per il nostro ingresso nel settore dei cannoni elettromagnetici per giunta con un progetto assolutamente innovativo.
Sono andato a vedere il sito della Ditta Angelo Podestà. Mi sembra una azienda che vende prodotti e fornisce asssistenza e non una azienda che un suo portafoglio prodotti con un settore ricerca e progettazione.
Se il contratto l'avesse preso che so Leonardo sarei più fiducioso.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-01-2019, 10:46 PM da fabrizio1965.)
15-01-2019, 10:31 PM
Cerca Cita messaggio
dottor Piergiorgio d' Errico Offline
Junior Member
**

Messaggi: 23
Discussioni: 0
Registrato: Jan 2019
#32
RE: Cannoni elettromagnetici (et similia)
la tecnologia di base di un coilgun esiste sin dall' 800 (cerchiatura a filo), dove esiste il problema è il trovare un materiale in grado di essere insieme conduttivo e di dare la necessaria resistenza strutturale.

Inoltre, nello specifico, ci starebbe anche il problema della temporizzazione, nell' ordine dei milli/microsecondi, del campo magnetico intorno al proietto (che però, potrebbe essere anche usato per impartire la rotazione al proietto...)

data che la tecnologia alla base di un coilgun esiste dall' era delle predreadnought, non sottovaluto l' apparenza arcaica del cannone sperimentale cinese di cui si discusse di recente.

Saluti,
dott. Piergiorgio.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-01-2019, 07:11 AM da dottor Piergiorgio d' Errico.)
18-01-2019, 07:10 AM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)