Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Combattimenti in ambiente extraterrestre.
Enzo Baldi Offline
Senior Member
****

Messaggi: 569
Discussioni: 35
Registrato: Apr 2017
#1
Combattimenti in ambiente extraterrestre.
Adesso che anche la Cina si sta lanciando con grandi mezzi nella conquista spaziale,e' ragionevole che tutte e tre le grandi potenze in un futuro non lontano riprenderanno la corsa alla Luna,installandovi basi permanenti,che inevitabilmente,indipendentemente dalle dichiarazioni di principio,finiranno
con l'acquistare anche importanza strategica.
E anche se non e' certo auspicabile,non e' da escludersi che le situazioni di "grave tensione" possano estendersi anche in quel nuovo scacchiere,per cui i protagonisti prendano in seria considerazione la possibilita di scontri armati,sviluppando armamenti ad hoc per il nuovo scenario,indipendentemente dal
loro proposito di usarli o meno.
Si ritornera all'eterno principio del "deterrente" o "equilibrio di forze".
(Alla faccia beninteso di qualunque possibile trattato che vi si opponga).
Le armi ad"energia diretta" come i laser sono di prammatica nella fiction scifi,ed effettivamente ne sono stati gia sviluppati prototipi
quasi operativi,ma dato che  il loro ingombro ne limita l'uso a impianti fissi o perlomeno grossi veicoli,mi sembra ovvio che ci si dovrebbe rivolgere in buona parte ad adattamenti piu' o meno radicali delle armi classiche in dotazione agli eserciti attuali.
Come esercizio di fantasia ( ma non tanto)riuscite ad immaginarne qualcuno ?
E le prestazioni in un simile ambiente ?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-01-2019, 09:18 PM da Enzo Baldi.)
12-01-2019, 09:09 PM
Cerca Cita messaggio
Enzo Baldi Offline
Senior Member
****

Messaggi: 569
Discussioni: 35
Registrato: Apr 2017
#2
RE: Combattimenti in ambiente extraterrestre.
Poca fantasia ?
Ecco un esempio:con qualunque arma a canna la componente orizzontale della velocita del proiettile si manterrebbe invariata,stante l'assoluta mancanza di attrito aerodinamico.
La deviazione verticale per gravita sarebbe ridotta a causa della bassa gravita lunare,e a parita di deviazione la portata diventerebbe almeno 2,5 volte quella sulla Terra.
La stabilizzazione giroscopica dovuta alle rigature manterrebbe la sua efficacia garantendo un impatto di punta.
In un'arma a canna liscia la stabilizzazione ad alette perderebbe ogni efficacia,e il proiettile potrebbe subire un "tumbling"in volo
impattando di traverso,anche se ,in assenza di effetti aerodinamici ,cio' non influenzerebbe minimamente la precisione,che sarebbe
piu' elevata che sulla terra anche per la totale mancanza di vento.
Dato che la massa dell'arma, a differenza del peso, si manterrebbe invariata,il rinculo non subirebbe variazioni.
Il vuoto e gli sbalzi termici ovviamente crerebbero problemi nuovi per il funzionamento dei meccanismi,come necessita di lubrificanti adatti a tali condizioni,e di involucri protettivi,come pure problemi di smaltimento del calore prodotto dallo sparo in assenza di ventilazione.
Stesso discorso per le poveri propellenti.
Non parliamo poi dei problemi di messa in opera e caricamento di armi sia leggere che pesanti da parte di personale che indossi combinazioni
spaziali,che richiederebbe accorgimenti ergonomici radicali
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-01-2019, 03:47 PM da Enzo Baldi.)
13-01-2019, 03:34 PM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.348
Discussioni: 18
Registrato: Sep 2015
#3
RE: Combattimenti in ambiente extraterrestre.
ma le armi da fuoco funzionano in assenza di ossigeno ?
13-01-2019, 06:43 PM
Cerca Cita messaggio
Ettore Fieramosca Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.059
Discussioni: 1
Registrato: Apr 2018
#4
RE: Combattimenti in ambiente extraterrestre.
(13-01-2019, 06:43 PM)Massimo jr Ha scritto: ma le armi da fuoco funzionano in assenza di ossigeno ?

Sì, la carica pirica delle attuali munizioni è autossidante, quindi l'assenza di ossigeno non impedisce la detonazione.
Ma le munizioni di un tempo sarebbero rimaste inerti.
13-01-2019, 07:02 PM
Cerca Cita messaggio
Enzo Baldi Offline
Senior Member
****

Messaggi: 569
Discussioni: 35
Registrato: Apr 2017
#5
RE: Combattimenti in ambiente extraterrestre.
(13-01-2019, 07:02 PM)Ettore Fieramosca Ha scritto:
(13-01-2019, 06:43 PM)Massimo jr Ha scritto: ma le armi da fuoco funzionano in assenza di ossigeno ?

Sì, la carica pirica delle attuali munizioni è autossidante, quindi l'assenza di ossigeno non impedisce la detonazione.
Ma le munizioni di un tempo sarebbero rimaste inerti.

Veramente la polvere nera conteneva nitrato di potassio (salnitro)che se ricordo bene decomponendosi fornisce l'ossigeno che accelera la combustione della polvere di carbone, trasformandola in uno scoppio se contenuta in uno spazio limitato.
Del resto dentro la culatta di un'arma ad avancarica la polvere non poteva certo attingere all'aria esterna.
Con un innesco adatto una granata alla polvere nera (come quelle usate dai granatieri gia a fine '600)funziona perfettamente anche sott'acqua.
Nelle polveri moderne a base di nitrocellulosa e nitroglicerina (se a base doppia)piu' che un'ossidazione si ha una violenta decomposizione.
Da quanto ho letto le polveri moderne da progressive tendono a "vivacizzarsi" con l'invecchiamento,e questo potrebbe forse essere accelerato se esposte al vuoto dell'ambiente extraterrestre,creando seri problemi.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-01-2019, 10:15 PM da Enzo Baldi.)
13-01-2019, 10:02 PM
Cerca Cita messaggio
Rab Shaqe Offline
Member
***

Messaggi: 202
Discussioni: 7
Registrato: Aug 2017
#6
RE: Combattimenti in ambiente extraterrestre.
(13-01-2019, 10:02 PM)Enzo Baldi Ha scritto:
(13-01-2019, 07:02 PM)Ettore Fieramosca Ha scritto:
(13-01-2019, 06:43 PM)Massimo jr Ha scritto: ma le armi da fuoco funzionano in assenza di ossigeno ?

Sì, la carica pirica delle attuali munizioni è autossidante, quindi l'assenza di ossigeno non impedisce la detonazione.
Ma le munizioni di un tempo sarebbero rimaste inerti.

Veramente la polvere nera conteneva nitrato di potassio (salnitro)che se ricordo bene decomponendosi fornisce l'ossigeno che accelera la combustione della polvere di carbone, trasformandola in uno scoppio se contenuta in uno spazio limitato.
Del resto dentro la culatta  di un'arma ad avancarica la polvere non poteva certo attingere all'aria esterna.
Con un innesco adatto una granata alla polvere nera (come quelle usate dai granatieri gia a fine '600)funziona perfettamente anche sott'acqua.
Nelle polveri moderne a base di nitrocellulosa e nitroglicerina (se a base doppia)piu' che un'ossidazione si ha una violenta decomposizione.
Da quanto ho letto le polveri moderne da progressive tendono a "vivacizzarsi" con l'invecchiamento,e questo potrebbe forse essere accelerato se esposte al vuoto dell'ambiente extraterrestre,creando seri problemi.

... in compenso, l'assenza del cilindro di aria nella canna, con le micro sovrapressioni locali indotte dall'inerzia iniziale del "tappo" aeriforme, riducono il cimento meccanico, e la curva di accelerazione è dovuta unicamente alla massa del proietto ed all'impegno della rigatura (a parità di carica).
Non ho idea, poi, di cosa succeda dei fenomeni di vibrazione indotti in volata dall'espansione, non contrastati da alcuna massa d'aria circostante ...
Mi piacerebbe vedere come funziona dal vero...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 14-01-2019, 04:29 PM da Rab Shaqe.)
14-01-2019, 10:42 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.823
Discussioni: 31
Registrato: May 2017
#7
RE: Combattimenti in ambiente extraterrestre.
Senza scomodare polveri varie, anche un'ottima balestra potrebbe garantire effetti ragguardevoli
14-01-2019, 11:23 AM
Cerca Cita messaggio
Michele Dalla Longa Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 801
Discussioni: 4
Registrato: Apr 2014
#8
Combattimenti in ambiente extraterrestre.
Bisognerebbe chiedere ai russi, che hanno fatto esperimenti con un 23mm in orbita.

Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk
14-01-2019, 11:52 AM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)