Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.470
Discussioni: 48
Registrato: Mar 2014
#1
Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
Ho paura della Proliferazione Nucleare nei vari Paesi del Pianeta che sono prossimi ad aree, anche solo Potenzialmente, Instabili.

Perché se in generale sono contrario alla Proliferazione Nucleare anche Civile, ho ancora più Paura della Proliferazione Nucleare, anche solo Civile, in Paesi prossimi, od inseriti, in aree Instabili da un punto di vista Politico e Diplomatico.

Quando parliamo di Instabilità Politica, non ci riferiamo solo al Regime Domestico del Paese o dei Paesi in Oggetto,
ma anche al Circostante che non è solo un che di Diplomazia.

Considerato, poi, che si tratta di Paesi con un ricco Potenziale Verde, che costa anche meno,
ed è più gestibile anche senza avere dei Tecnici di rango come gli Ingegneri Nucleari, il fatto merita attenzione.
Chi gestirà detti Impianti Nucleari Pacifici ???
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-01-2019, 10:59 PM da Danilo.)
24-01-2019, 10:20 PM
Cerca Cita messaggio
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.470
Discussioni: 48
Registrato: Mar 2014
#2
RE: Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
Mi spiego: Le Cattedrali, o le Moschee, nel deserto, fanno lavorare qualche centinaio di Tecnici altamente specializzati.
Mentre le Energie Verdi fanno lavorare migliaia di Persone che non hanno i livelli di specializzazione degli Ingegneri Nucleari.

Mi spiego, una serie di pannelli solari, attaccati ad una pompa elettrica per l'estrazione dell'acqua,  
li possono tenere puliti anche degli analfabeti e può tenerne sotto controllo parecchi anche un Diplomato di Scuola Professionale in Elettrotecnica.
Così come per le torri produttrici di Energia Eolica servono dei Diplomati di Istituto Tecnico Industriale in Elettrotecnica.

Le Scuole Professionali erano nate come Scuole per la formazione di Artigiani ed Operai Qualificati in 4 anni.
Gli Istituti Tecnici dovevano sfornare Periti Progettisti, od Operai Specializzati, al termine dei 5 anni canonici.
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-01-2019, 11:27 PM da Danilo.)
24-01-2019, 11:23 PM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.799
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#3
RE: Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
(24-01-2019, 10:20 PM)Danilo Ha scritto: Ho paura della Proliferazione Nucleare nei vari Paesi del Pianeta che sono prossimi ad aree, anche solo Potenzialmente, Instabili.

Perché se in generale sono contrario alla Proliferazione Nucleare anche Civile, ho ancora più Paura della Proliferazione Nucleare, anche solo Civile, in Paesi prossimi, od inseriti, in aree Instabili da un punto di vista Politico e Diplomatico.

Quando parliamo di Instabilità Politica, non ci riferiamo solo al Regime Domestico del Paese o dei Paesi in Oggetto,
ma anche al Circostante che non è solo un che di Diplomazia.

Considerato, poi, che si tratta di Paesi con un ricco Potenziale Verde, che costa anche meno,
ed è più gestibile anche senza avere dei Tecnici di rango come gli Ingegneri Nucleari, il fatto merita attenzione.
Chi gestirà detti Impianti Nucleari Pacifici ???

Francamente temo più l'atomica in mano solo ad una parte e l'esperienza delle Guerra Fredda mi darebbe ragione. 
Un sano bilanciamento garantisce il MAD e conseguentemente la pace o in alternativa la pace eterna di Sansone ma anche di tutti i Filistei.

NESSUNO deve mantenere la certezza assoluta che usandola potrebbe farla franca  Wink
25-01-2019, 01:01 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.799
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#4
RE: Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
Più che della proliferazione nei paesi che ancora non ce l'hanno, forse varrebbe la pena dare un'occhiata agli aumenti di spesa dei paesi che già le hanno (e tante)...

Here’s how many billions the US will spend on nuclear weapons over the next decade

Citazione:Overall, the Pentagon and the Department of Energy are preparing to spend the money in the following way:

- $234 billion on strategic nuclear delivery systems and weapons, including submarines (an estimated $107 billion over this time period), intercontinental ballistic missiles ($61 billion) and long-range bombers ($49 billion, less than the full projected cost of the dual-use bomber fleet); the nuclear warheads for use from those systems; and DOE’s funding of nuclear reactors for the submarine fleet.
 
- $15 billion on tactical nuclear delivery systems and weapons, including tactical aircraft for delivering weapons; management of the warheads for those tactical aircraft; and funding for the new submarine-launched cruise missile.
 
- $106 billion for DOE’s nuclear weapons laboratories and production facilities, where America’s stockpile of nuclear warheads are maintained and developed. The department has a longstanding backlog on maintenance and upgrades for its locations.
 
- $77 billion on nuclear command, control, commutations and early warning systems, used to coordinate any nuclear-related issues. While not as flashy as the weapons themselves, Pentagon officials over the last two years have sounded the alarm that nuclear command and control is at risk of being outdated without major investments.
 
The remaining $62 billion in projected costs come from “CBO’s estimate of additional costs that would be incurred over the 2019–2028 period if the costs of nuclear programs exceeded planned amounts at roughly the same rates at which costs for similar programs have grown in the past.”

[Immagine: MIGJZO73CFARBLBUIEXBIFPSUE]
26-01-2019, 10:59 AM
Cerca Cita messaggio
Enzo Baldi Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 786
Discussioni: 28
Registrato: Apr 2017
#5
RE: Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
(25-01-2019, 01:01 AM)Dan Cooper Ha scritto: Francamente temo più l'atomica in mano solo ad una parte e l'esperienza delle Guerra Fredda mi darebbe ragione. 
Un sano bilanciamento garantisce il MAD e conseguentemente la pace o in alternativa la pace eterna di Sansone ma anche di tutti i Filistei.

NESSUNO deve mantenere la certezza assoluta che usandola potrebbe farla franca  Wink

Il problema e' che il tuo discorso e' valido se partiamo dal presupposto che i governanti delle nazioni dotate di armi nucleari,per quanto possano essere inclini a ambizioni,megalomanie,valutazioni errate ecc,possiedano abbastanza senso dell'opportunita da non essere disposti a imbarcarsi per primi in un'impresa a dir poco di altissimo rischio come l'uso di armi nucleari.
Se non possiamo avere una sicurezza veramente al 100% che questo sia valido per nazioni come le potenze nucleari attuali,vale a dire USA,Russia,Cina,Francia,Gran Bretagna,India,Israele,Pakistan,temo che la sicurezza non potra che essere ancora minore quando se ne aggiungeranno altre come Nord Corea,Iran e chissa quante altre ancora in futuro.
Ricordate "Il quinto cavaliere" di Lapierre e Collins,dove la buonanima di Gheddafi riesce a procurarsi armi atomiche e a "contrabbandarne" una a New York per imbastire un colossale ricatto agli USA ?
Vi sembra un comportamento davvero impossibile per un simile personaggio,o per altri tuttora viventi,o per altri ancora che verranno in futuro ?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-01-2019, 10:04 AM da Enzo Baldi.)
27-01-2019, 06:57 PM
Cerca Cita messaggio
Enzo Baldi Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 786
Discussioni: 28
Registrato: Apr 2017
#6
RE: Mi fa Paura la PROLIFERAZIONE NUCLEARE, anche Pacifica.
(24-01-2019, 11:23 PM)Danilo Ha scritto: Mi spiego: Le Cattedrali, o le Moschee, nel deserto, fanno lavorare qualche centinaio di Tecnici altamente specializzati.
Mentre le Energie Verdi fanno lavorare migliaia di Persone che non hanno i livelli di specializzazione degli Ingegneri Nucleari.

Mi spiego, una serie di pannelli solari, attaccati ad una pompa elettrica per l'estrazione dell'acqua,  
li possono tenere puliti anche degli analfabeti e può tenerne sotto controllo parecchi anche un Diplomato di Scuola Professionale in Elettrotecnica.
Così come per le torri produttrici di Energia Eolica servono dei Diplomati di Istituto Tecnico Industriale in Elettrotecnica.

Le Scuole Professionali erano nate come Scuole per la formazione di Artigiani ed Operai Qualificati in 4 anni.
Gli Istituti Tecnici dovevano sfornare Periti Progettisti, od Operai Specializzati, al termine dei 5 anni canonici.

Il tuo e' senza dubbio un ragionamento che affascina molti,affascinati da ideali come "energie naturali", e magari anche "decrescita felice".
Il problema e' che la maggior parte della gente ha un'idea molto vaga degli ordini di grandezzadi questo come di altri problemi.
Non si rende conto che cio che va bene per azionare la pompa dell'acqua di una piccola fattoria,puo' essere inadatto ad azionare utenze come industrie,linee ferroviarie e grandi metropoli.
Le "energie verdi" sono rinnovabili si,ma non ampliabili senza incontrare limiti crescenti di disagi che difficilmente la gente accetterebbe.
Una volta ricoperti di celle solari i tetti, e le aree in generale dove la cosa non crea problemi,avremmo si un contributo non indifferente ai bisogni energetici,ma ogni ulteriore estensione richiederebbe
la rinuncia ad enormi estensioni di aree coltivabili o comunque verdi,dato che senza luce solare crescono solo funghi e muschio.
Senza contare il problema,difficilmente risolvibile malgrado tante proposte fantasiose,dell'accumulo delle enormi quantita di energia da utilizzare
nelle ore notturne quando la potenza delle celle scende a zero,e che comunque richiederebbe un ulteriore sovradimensionamento degli impianti
solari.
Non parliamo poi di far accettare alla gente ,accanto alle proprie case,enormi pale eoliche che a differenza delle celle solari sono pure rumorose,ed
anche non proprio estetiche da vedere,oltre a presentare gravi rischi in caso di rotture in presenza di forte vento.(Lame volanti !!)
"Not in my backyard" temo sia un principio universale,alla faccia del politicamente corretto.
Quanto ai paesi a regimi "instabili" purtroppo mi pare evidente che il loro interesse per il nucleare malgrado la loro disponibilita di energie alternative
sia dovuto a nient'altro che la mira di produrre materiale adatto alla costruzione di armi nucleari (vedi ad es l'Iran),e che non saranno certo le dichiarazioni di principio a dissuaderli.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-01-2019, 10:14 AM da Enzo Baldi.)
27-01-2019, 07:14 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)