Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Progetto TRIMARIUM
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#1
Progetto TRIMARIUM
[Immagine: 3-Seas-Initiative-Business-Forum-Logo.jpg]

Progetto TRIMARIUM

Una progetto geopolitico decisamente (o volutamente) sottovalutato nel cuore dell'Europa:

What Is The Three Seas Initiative?

Citazione:The Three Seas Initiative is a geopolitical joint project by Poland and Croatia. It acts as a forum between twelve European countries to strengthen trade, energy, infrastructure and political cooperation. 
It is also known as the BABS Initiative as the member countries border with three European Seas - Baltic, Adriatic and Black Sea.

Member Countries
The Three Seas or BABS Initiative comprises of twelve Eastern and Central European countries. This includes Poland, Croatia, Czech Republic, Hungary, Romania, Slovakia, Bulgaria, Estonia, Lithuania, Austria, Latvia, and Slovenia. Other than Austria, all the member countries were formerly Soviet-influenced communist countries and part of the former socialist group known as Eastern Bloc.
Six of these member countries, Austria, Croatia, Czech Republic, Hungary, Slovakia, and Slovenia, are Central European Defence Cooperation (CEDC) countries. The CEDC was formed in 2010 with the objective of developing and strengthening defense cooperation between the member countries. Except Austria, all CEDC member countries are also part of NATO. Apart from that, four of its member countries, Hungary, Poland, Czech Republic, and Slovakia, are into a cultural and political alliance known as the Visegrad Group or Visegrad Four since 1991.
Interestingly, seven member countries of this project, Hungary, Romania, Czech Republic, Slovakia, Latvia, Estonia, and Lithuania, were part of the Intermarium plan of Jozef Pilsudski of Poland, who proposed a federation of Baltic States after the end of World War I.

Summits
The first summit of the Three Seas Initiative was held on the 25th and 26th of August, 2016 in Dubrovnik (Croatia). It was headed by the Croatian President, Kolinda Grabar-Kitarovic. The member countries agreed on economic cooperation to strengthen economic activates, especially in the energy and infrastructure sector.
The Three Seas Business Forum was formed during the second summit of the initiative that was held on 6th and 7th July 2017 in Warsaw under the leadership of the Polish President, Andrzej Duda. This event was highly debated and highlighted internationally as it was attended by the American President Donald Trump.

Key Projects
The initiative provided a base for strategically important infrastructural projects, two of which stand prominently so far are the North-South Highway and the LNG Projects.
The North-South Highway project is part of the Three Seas Initiative. It will connect Lithuania, Poland, Slovakia, Hungary, Romania, Bulgaria and Greece. The proposed route will connect Klaipeda, which is an important seaport of Lithuania, located on the coast of Baltic Sea, to Thessaloniki, one of the most important trade hubs in Southeastern Europe. It will also help boost trades with Poland by providing Eastern Poland with a north-south route to connect with Central Europe.
Poland and Croatia took the initiative of building Liquefied Natural Gas (LNG) terminals in the Baltic Sea to fulfill gas requirements of the member countries. Poland has completed its LNG terminal already, while Croatia is expected to complete its terminal by 2019. The construction of a pipeline for LNG is also part of the project.

Controversies
Eastern and Central Europe mainly rely on Russia to fulfill their oil and gas requirements. Donald Trump’s visit to Poland for the second Three Seas Initiative opened doors for American oil and gas exports to Eastern and Central Europe. However, fingers were raised on Trump’s presence in the summit as some analysts regarded it as US interests in an internal European initiative. On the other hand, some analysts mistakenly related it with the 1920’s idea of the Inter Seas Utopia that was proposed to counter German and Russian political aggression in the region.
[Immagine: intermarum_via_carpathium.jpg]   PER INGRANDIRE


Di seguito un'interessante analisi correlata:

TRIMARIUM. LA CINTURA DELL’EUROPA ORIENTALE PER TENERE SEPARATE GERMANIA E RUSSIA

Citazione:“L’interesse principale della politica estera americana nell’ultimo secolo, durante la Prima e la Seconda guerra mondiale e durante la Guerra fredda, sta nella relazione tra la Germania e la Russia. In effetti questi due Paesi uniti sono il solo potere che possa minacciarci. Il nostro principale interesse è di assicurarci che questo non accada”. Sono queste le parole di uno stimato politologo americano, George Friedman, pronunciate durante una conferenza sulla politica internazionale tenuta a Chicago il febbraio 2015 davanti agli specialisti del Chicago Council on Global Affairs.
Naturalmente il punto di partenza della sua dissertazione era la situazione ucraina e quanto l’amministrazione americana aveva fatto per favorire il colpo di stato contro il Governo in carica. Dal conflitto interno derivarono, come sappiamo, le sanzioni (e le contro-sanzioni) con la Russia e che vedono tuttora parteciparvi tutti gli Stati europei, Germania compresa.
In realtà Berlino, nonostante sia stata parte in causa nelle manifestazioni che rovesciarono il precedente regime di Kiev, sta giocando una partita su due tavoli: con una mano spinge per il proseguimento delle sanzioni mentre con l’altra continua a investire in Russia attraverso le consociate delle sue aziende residenti in quel Paese. Come non bastasse ha perfino sottoscritto l’accordo che prevede il raddoppio del gasdotto North Stream II che consentirà di dirottare a nord, con un collegamento diretto tra le pipeline russe e la Germania, tutto il gas attualmente transitante attraverso l’Ucraina. 
Proprio quest’ultimo atto è la più evidente contraddizione con gli intenti di sanzioni che miravano a colpire la Russia, manifestando contemporaneamente la volontà di “proteggere” l’Ucraina nella sua marcia di avvicinamento all’Europa.
Il timore di una qualche alleanza tra Germania e Russia però non è presente solo nelle menti dei politici Usa. Anche i baltici e i polacchi, per motivi differenti da quelli americani, sono pronti a fare di tutto pur di impedire che ciò possa realizzarsi. Per esempio dando vita al “Trimarium”.

E’ questo il patto che raggruppa dodici Paesi che dal mar Baltico arrivano giù fino al mar Nero e, con Croazia e Slovenia, toccano l’Adriatico: i tre mari, appunto. Gli Stati coinvolti sono il Gruppo di Visegrad (Polonia – la principale promotrice di quest’accordo-, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia), i tre Stati Baltici, la Bulgaria, la Slovenia, la Romania, poi la Croazia e l’Austria.
Se guardiamo alla cartina geografica, è facile vedere come si tratti di una striscia di territori che separa esattamente in due l’attuale Unione Europea e si frappone tra l’Europa occidentale e la Russia.
Stando ad ascoltare le dichiarazioni ufficiali dei sottoscrittori (ma la Repubblica Ceca, meno ipocritamente, la pensa diversamente), l’unico scopo sarebbe quello economico e mira a costruire nuove infrastrutture logistiche infra-Stati e a rafforzare la loro reciproca cooperazione. Apparentemente non avrebbe alcuna valenza geopolitica. Anche se si parla pure di rafforzamento della “sicurezza”, non è specificato in quale modo quest’aspetto sarà attuato...

[Immagine: 98_trimarium-1-e1517403678100.jpg]   PER INGRANDIRE

[Immagine: FOTO1_597c39cce3000.jpg]   PER INGRANDIRE
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 21-03-2019, 05:22 PM da Dan Cooper.)
21-03-2019, 05:19 PM
Cerca Cita messaggio
rosso98 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 14.818
Discussioni: 7
Registrato: Jan 2016
#2
RE: Progetto TRIMARIUM
Polonia è il cavallo di Troja per le esportazioni USA di shale gas in Europa, più caro e di qualità inferiore rispetto a quello di Azerbaijan e Russia, non è una novità che vogliono farne l'hub europeo...
21-03-2019, 05:32 PM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#3
RE: Progetto TRIMARIUM
(21-03-2019, 05:32 PM)rosso98 Ha scritto: Polonia è il cavallo di Troja per le esportazioni USA di shale gas in Europa, più caro e di qualità inferiore rispetto a quello di Azerbaijan e Russia, non è una novità che vogliono farne l'hub europeo...

Esatto, ma il progetto va ben oltre l'Hub energetico. 
Di fatto l'intento è di creare, non una Cortina di Ferro, ma una Cortina di Stati tra Europa continentale e Russia di cui il gruppo Videgrad ne è l'embrione.
21-03-2019, 05:39 PM
Cerca Cita messaggio
rosso98 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 14.818
Discussioni: 7
Registrato: Jan 2016
#4
RE: Progetto TRIMARIUM
hanno capito di non poter fare affidamento sui tedeschi.
21-03-2019, 06:05 PM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#5
RE: Progetto TRIMARIUM
Lithuania is first Baltic nation to sign US defense-cooperation pact

Citazione:The United States and Lithuania have signed a defense-cooperation agreement aimed at beefing up bilateral training and information sharing against the backdrop of a resurgent Russia.
Kathryn Wheelbarger, the U.S. acting assistant secretary of defense for international security affairs, and Robertas Sampronas, the Lithuanian Defence Ministry’s policy director, signed the pact on Tuesday, the Pentagon announced.
The “road map” describes five broad policy objectives for the two countries between 2019 and 2024: strengthening cooperation in training, exercises and exchanges; deterrence in the Baltic Sea region, including improved maritime domain awareness; intelligence sharing; cooperation in multinational operations; and cyber defense.
The plan to sign defense-cooperation agreements with the three Baltic states stems from the U.S.-Baltic Strategic Dialogue in November 2018. Estonia and Latvia are working with Pentagon officials to sign similar agreements...

[Immagine: TWFTOMHFARE5JF4HGM4YISIBLE.jpg]
04-04-2019, 07:52 PM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#6
RE: Progetto TRIMARIUM
Interessante notare come i paesi coinvolti nel progetto cinese 16+1 o Central and Eastern European Countries (CEEC) siano i medesimi del progetto TRIMARIUM. 
Le due mappe sono perfettamente sovrapponibili. 
L'area riveste indubbiamente un interesse geostrategico nella guerra fredda 2.0 tra USA e Cina in chiave anti-Belt and Road Initiative:

[Immagine: FOTO1_597c39cce3000.jpg]   PER INGRANDIRE

[Immagine: 8zQUelK.jpg]   PER INGRANDIRE
15-04-2019, 01:23 AM
Cerca Cita messaggio
rosso98 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 14.818
Discussioni: 7
Registrato: Jan 2016
#7
RE: Progetto TRIMARIUM
e col corridoio Baltico Adriatico della rete ten t.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-04-2019, 03:02 AM da rosso98.)
15-04-2019, 02:19 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#8
RE: Progetto TRIMARIUM
Visegrad: al via a Bratislava il vertice V4+Francia

Citazione:I ministri degli Esteri dei paesi del gruppo di Visegrad (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria – V4) hanno raggiunto Bratislava, dove si tiene oggi un vertice diplomatico del gruppo con il capo della diplomazia francese, Jean-Yves Le Drian. Secondo un comunicato del ministero degli Esteri ceco, all'ordine del giorno saranno discusse "questioni europee tra le quali la Brexit e le elezioni del Parlamento europeo", ma anche temi quali "la difesa Ue, la sicurezza, la situazione nei Balcani occidentali e in Ucraina e l'aiuto ai paesi del Sahel".

[Immagine: D4bPtksWwAAk2LX.jpg]
18-04-2019, 10:58 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)