Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
12 Aprile 1961 ...
stev Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.639
Discussioni: 1
Registrato: Aug 2015
#17
RE: 12 Aprile 1961 ...
(13-04-2015, 11:53 AM)FaC Ha scritto:
(13-04-2015, 10:53 AM)Michele Dalla Longa Ha scritto: Già, e dopo solo 20 anni dal primo volo umano. Un balzo enorme ma con problemi sottovalutati.

In quei primi vent'anni (soprattutto nella prima decade) le priorità erano altre: dimostrare la propria supremazia tecnologica sull'avversario, anche a scapito dei poveri   pionieri del volo spaziale. Nell'articolo postato in apertura di discussione si evidenzia come Gagarin sia sceso da solo da quella che viene pomposamente definita "astronave". In realtà, da quanto si è saputo in seguito, il cosmonauta ebbe un mancamento subito dopo, a causa delle enormi sollecitazioni subite dal corpo umano.
Ma a quell'epoca erano problemi secondari. Ora, se si vuol arrivare ad una reale colonizzazione dello spazio, questa deve essere alla portata di tutti o quasi. Quindi con un livello di sicurezza, anche a lungo termine, che inizialmente neppure fu preso in considerazione: gli astronauti ed i cosmonauti erano tutti soldati in una guerra combattuta a distanza e, quindi, di per sé "sacrificabili".
Ora, invece, lo spazio dovrebbe poter essere raggiungibile in modo sicuro ed economico. Il binomio, però, è difficilmente coniugabile assieme.
Solo con un salto tecnologico veramente epocale si potrebbe ottenere il risultato auspicato:  penso a tecnologie come quella SABRE/SKYLON (su cui stanno lavorando i britannici) o al fantascientifico Space Elevator su cui pare abbiano cominciato ad investire i giapponesi. Ma servirebbero finanziamenti ben superiori alle briciole sinora stanziate.
Gagarin e tutti i suoi colleghi sovietici furono dei veri eroi considerato che  per poter dimostrare la citata supremazia sull avversario americano mettevano incredibilmente a rischio la loro vita.Da alcuni documenti ex sovietici desecretati alcuni anni fà si è appreso che tale corsa allo spazio imposta dai vertici del PCUS sia costata la vita a circa 150 astronauti che dovevano spesso affrontare prove e collaudi dei mezzi ignorando le regole e protocolli  di sicurezza oltre ad avere a che fare con mezzi tecnologicamente non paragonabili a quanto messo in campo dagli USA.Onore a loro senza dubbio alcuno.
12-04-2018, 07:10 PM
Cerca Cita messaggio
AJDPDR Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.169
Discussioni: 27
Registrato: Mar 2015
#18
RE: 12 Aprile 1961 ...
(12-04-2018, 07:10 PM)stev Ha scritto:
(13-04-2015, 11:53 AM)FaC Ha scritto:
(13-04-2015, 10:53 AM)Michele Dalla Longa Ha scritto: Già, e dopo solo 20 anni dal primo volo umano.
Un balzo enorme ma con problemi sottovalutati.

In quei primi vent'anni (soprattutto nella prima decade) le priorità erano altre: dimostrare la propria supremazia tecnologica sull'avversario, anche a scapito dei poveri pionieri del volo spaziale.
Nell'articolo postato in apertura di discussione si evidenzia come Gagarin sia sceso da solo da quella che viene pomposamente definita "astronave".
In realtà, da quanto si è saputo in seguito, il cosmonauta ebbe un mancamento subito dopo, a causa delle enormi sollecitazioni subite dal corpo umano.
Ma a quell'epoca erano problemi secondari.
Ora, se si vuol arrivare ad una reale colonizzazione dello spazio, questa deve essere alla portata di tutti o quasi.
Quindi con un livello di sicurezza, anche a lungo termine, che inizialmente neppure fu preso in considerazione: gli astronauti ed i cosmonauti erano tutti soldati in una guerra combattuta a distanza e, quindi, di per sé "sacrificabili".
Ora, invece, lo spazio dovrebbe poter essere raggiungibile in modo sicuro ed economico. I
l binomio, però, è difficilmente coniugabile assieme.
Solo con un salto tecnologico veramente epocale si potrebbe ottenere il risultato auspicato: penso a tecnologie come quella SABRE/SKYLON (su cui stanno lavorando i britannici) o al fantascientifico Space Elevator su cui pare abbiano cominciato ad investire i giapponesi.
Ma servirebbero finanziamenti ben superiori alle briciole sinora stanziate.

Gagarin e tutti i suoi colleghi sovietici furono dei veri eroi considerato che per poter dimostrare la citata supremazia sull avversario americano mettevano incredibilmente a rischio la loro vita.
Da alcuni documenti ex sovietici desecretati alcuni anni fà si è appreso che tale corsa allo spazio imposta dai vertici del PCUS sia costata la vita a circa 150 astronauti che dovevano spesso affrontare prove e collaudi dei mezzi ignorando le regole e protocolli  di sicurezza oltre ad avere a che fare con mezzi tecnologicamente non paragonabili a quanto messo in campo dagli USA.
Onore a loro senza dubbio alcuno.

Puoi essere più preciso in merito ?

Intanto ... https://en.wikipedia.org/wiki/Lost_Cosmonauts ...
Se ... se il pilota ci sa fare ... 
Insomma, se ... se è in gamba ... ti porta l'aereo così basso ... 
Eh, eh, eh, lei dovrebbe vederlo ! 
È uno spettacolo, un gigante come il B-52, brooom ! 
Coi gas di scarico t'arrostisce le oche vive, ah, ah, ah !
12-04-2018, 09:26 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)