Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Iveco SuperAV che fine ha fatto?
fabrizio1965 Online
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.200
Discussioni: 4
Registrato: Apr 2015
RE: Iveco SuperAV che fine ha fatto?
(ieri, 11:46 AM)rosso98 Ha scritto: il superav imbarca 10 uomini, x12=120, più il carro del comandante di compagnia. I battaglioni del 1° S. Marco sono su due compagnie commando, le due compagnie superAV andranno a sostituire i plotoni AAV7 nelle compagnie supporto al comando di battaglione per dare una opzione meccanizzata a una delle due compagnie assalto, l'altra aeromobile con quattro MH90 e quattro AW101 ASH, la capacità primaria è l'assalto verticale. Più dodici lince.
Ti concedo i plotoni controcarro, ma non è detto dato che janus e spike saranno sui mezzi dei comandanti di plotone, potrebbero rimanere su lince, tutto può essere.

Gli AAV dei lagunari sono usati allo stesso modo del San Marco. Siamo sicuri che l'intero reggimento passerà su SuperSuperAV? 
Con la versione originale l'idea era quella ma con questo visti costi e dimensioni non so.
ieri, 12:26 PM
Cerca Cita messaggio
giancarlo Offline
Member
***

Messaggi: 157
Discussioni: 0
Registrato: Mar 2015
RE: Iveco SuperAV che fine ha fatto?
(ieri, 12:22 PM)fabrizio1965 Ha scritto:
(ieri, 11:59 AM)riky1979 Ha scritto:
(ieri, 09:09 AM)stefanog84ass Ha scritto: Un altro motivo per scegliere la versione italiana è che quest'ultima se non ricordo male può essere trasportata da un Hercules...

No nessun elemento della famiglia Centauro è trasportabile dai C130J salvo lavori di preparazione per ridurre il peso ma a quel punto non è che sarebbe cosi vantaggiosa come soluzione. La versione italiana è comuqnue a 26t per quella proposta come prototipo e quindi siamo in qualsiais caso fuori e serve un lavoro troppo grosso per smontarla per un C130J.

Il SuperAV originale ha in peso a vuoto di 16-17 tonnellate e EI ha chiesto che la larghezza sia tale da permetterne l'imbarco sui C130
all'inizio il SuperAV era stato proposto in due misure una leggermente + stretta (2.7mt contro 3.0mt ) che pesava 1 ton in meno proprio per poterla movimentare con i c130J ma non se n'è fatto nulla... Smile Smile Smile
ieri, 12:40 PM
Cerca Cita messaggio
riky1979 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.180
Discussioni: 33
Registrato: Jun 2014
RE: Iveco SuperAV che fine ha fatto?
(ieri, 09:36 AM)rosso98 Ha scritto: non mi pare sia stata presa in considerazione. Comunque, se non la spunta il gao per il rinvio al '19, quest'anno si decide la gara acv, tutto è conseguente. Il requisito iniziale italiano è per un primo lotto di 32/36 per equipaggiare una compagnia a testa di lagunari e S. Marco più scuole e riserve, seguito da un secondo ordine per le altre due compagnie lagunari e la seconda compagnia S. Marco (13x3) più le varianti recupero (4) mortaio (8) e posto comando (4). Potrebbero  andare anche al 4° Genova in versione esplorante attrezzati con UAV horus nei lanciatori spike e trp2 (12/16) + 2 recupero e 2 comando.
Contando un po' di volano logistico, si arriva a quei 130 totali.

Non ci credo Rosso che si sta allinenando come le mie posizioni! Ancora un po passa in tutto dal mio punto di vista  Big Grin Big Grin Big Grin

Il mio dubbio è se non appesantiamo troppo il SanMarco, per me a vocazione assalto "leggero"; per la parte meccanizzata io sono sempre dell'idea di avere una Brg Media anfibia su superav, sia esso italiano o americano in modo da produrne almeno 300 esemplari alla fine e quindi rendere appetibile la produzione anche se non si vince negli usa.

Per la questione recupero sono in dubbio, manca ancora in campo centauro quindi non so se sarà disponibile in fretta, nella versione americana ovviamente sarà tutto disponibile in fretta in caso di vittoria.
Nel caso portamortaio sarebbe da ragionare se conviene sviluppare una versione classica o se convenga adottare una torre NEMO facile da integrare, la verifica sul galleggiamento sarebbe da rifare in tutti e due i casi.
Per la versione ricognizione mi sono sempre chiesto se non conveniva svilupparla dal superav, quando c'era solo il modello italiano, per fare numero e per dare una mobilità superiore al mezzo, tipo guadare un fiume, cosa non possibile con b1 e b2 e per fare numero nella produzione.

Il mezzo americano rimane eccellente per sviluppare soluzioni blindate in cui sia richiesto un elevato volume; come mezzo recon è un po estremo, andrebbe bene solo in un reparto cavalleria anfibia ma non servirebbe dato che un rg del genere sbarcherebbe ben dopo la presa della spiaggia quindi presubilmente vanno bene i mezzi centauro per il compito.
Migliore sarebbe come mezzo comando avendo ampio volume interno, questo non solo per anfibi, come anche mezzo di lancio di droni e robot vari. Un ambulanza sarebbe perfetto sia per trasporto feriti che per allestire una versione medicalizzata anche come primo punto soccorso vicino alla battaglia in attesa di evacuazione con altri mezzi e per stabilizzare i feriti. 
Anche una versione EW sarebbe perfetta ma solo per il discorso volume, come anche la versione NBC, insisto su questo, perchè ha protezione volume e mobilità, mezzi come orso e mrap vanno bene in seconda linea se non terza linea o come forza di occupazione. Siamo rimasti ancorati a cosa propone il mercato italiano come NBC, ma si stanno sviluppando ottime soluzioni come droni e robot che però richiedono volume per essere usati; un camion va bene in alcuni casi ma un mezzo protetto come il superav li porterebbe ovunque senza problemi. 

Iveco in qualsiasi caso sta creando un ottimo catalogo di veicolo ruotati comabat anche senza l'esercito italiano direttamente coinvolto; passiamo da guarani 6x6 a centauro2-family 8x8 pesante a superav 8x8 anfibio. Per i 4x4 si ha il Lince che qualcosa può fare come mezzo protetto anche se lontano dalla tradizionale schema blindato 4x4 come lo sono gli altri.
ieri, 01:06 PM
Cerca Cita messaggio
rosso98 Online
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.646
Discussioni: 3
Registrato: Jan 2016
RE: Iveco SuperAV che fine ha fatto?
per raid a obbiettivo limitato il S. Marco fa da solo con comando imbarcato, cp NP, un battaglione assalto e una cp Golametto. Non credo proprio nella tua idea, finché non manderanno un colonnello dei lagunari a frequentare il naval war college, la frequenza dell'issmi gli da il titolo per stare allo stato maggiore di comforsbarc, certo non di comando di gruppo navale anfibio e pianificazione di una campagna aeronavale Wink Una brigata anfibia tutta EI può esistere solo nella fantasia di chi non conosce la materia.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: ieri, 08:29 PM da rosso98.)
ieri, 03:16 PM
Cerca Cita messaggio
riky1979 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.180
Discussioni: 33
Registrato: Jun 2014
RE: Iveco SuperAV che fine ha fatto?
(ieri, 12:40 PM)giancarlo Ha scritto:
(ieri, 12:22 PM)fabrizio1965 Ha scritto:
(ieri, 11:59 AM)riky1979 Ha scritto:
(ieri, 09:09 AM)stefanog84ass Ha scritto: Un altro motivo per scegliere la versione italiana è che quest'ultima se non ricordo male può essere trasportata da un Hercules...

No nessun elemento della famiglia Centauro è trasportabile dai C130J salvo lavori di preparazione per ridurre il peso ma a quel punto non è che sarebbe cosi vantaggiosa come soluzione. La versione italiana è comuqnue a 26t per quella proposta come prototipo e quindi siamo in qualsiais caso fuori e serve un lavoro troppo grosso per smontarla per un C130J.

Il SuperAV originale ha in peso a vuoto di 16-17 tonnellate e EI ha chiesto che la larghezza sia tale da permetterne l'imbarco sui C130
all'inizio il SuperAV era stato proposto in due misure una leggermente + stretta (2.7mt contro 3.0mt ) che pesava 1 ton in meno proprio per poterla movimentare con i c130J ma non se n'è fatto nulla... Smile Smile Smile

Si è lasciato perdere perchè per avere la trasportabilità con c130 si perdeva tanto ma tanto in capacità nautiche; si poteva fare un mezzo diverso che perdeva la parte nautica o meglio la si riduceva a passare un lago senza correnti per avere la parte di carico su c130j per questo non si è andati avanti in quel senso. Era la fase di studio e di sviluppo e li si studiano soluzioni varie!
ieri, 03:44 PM
Cerca Cita messaggio
giancarlo Offline
Member
***

Messaggi: 157
Discussioni: 0
Registrato: Mar 2015
RE: Iveco SuperAV che fine ha fatto?
(ieri, 03:44 PM)riky1979 Ha scritto:
(ieri, 12:40 PM)giancarlo Ha scritto:
(ieri, 12:22 PM)fabrizio1965 Ha scritto:
(ieri, 11:59 AM)riky1979 Ha scritto:
(ieri, 09:09 AM)stefanog84ass Ha scritto: Un altro motivo per scegliere la versione italiana è che quest'ultima se non ricordo male può essere trasportata da un Hercules...

No nessun elemento della famiglia Centauro è trasportabile dai C130J salvo lavori di preparazione per ridurre il peso ma a quel punto non è che sarebbe cosi vantaggiosa come soluzione. La versione italiana è comuqnue a 26t per quella proposta come prototipo e quindi siamo in qualsiais caso fuori e serve un lavoro troppo grosso per smontarla per un C130J.

Il SuperAV originale ha in peso a vuoto di 16-17 tonnellate e EI ha chiesto che la larghezza sia tale da permetterne l'imbarco sui C130
all'inizio il SuperAV era stato proposto in due misure una leggermente + stretta (2.7mt contro 3.0mt ) che pesava 1 ton in meno proprio per poterla movimentare con i c130J ma non se n'è fatto nulla... Smile Smile Smile

Si è lasciato perdere perchè per avere la trasportabilità con c130 si perdeva tanto ma tanto in capacità nautiche; si poteva fare un mezzo diverso che perdeva la parte nautica o meglio la si riduceva a passare un lago senza correnti per avere la parte di carico su c130j per questo non si è andati avanti in quel senso. Era la fase di studio e di sviluppo e li si studiano soluzioni varie!
So come funziona, volevo solo dire che ci avevano provato ma che evidentemente avevano incontrato dei problemi, non ho mai pensato che  il progetto non sia andato avanti perché gli girava così ...  Rolleyes Confused Angel
ieri, 07:20 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)