anteprima Corea del Nord: quali opzioni militari? 03-04-2017

Le dichiarazioni del Presidente Trump sulla Corea del Nord – "se la Cina non ci aiuta agiremo da soli" – hanno rilanciato la questione di eventuali opzioni militari contro il programma nucleare e missilistico nordcoreano. Prima di analizzarle cerchiamo, però, di capire la reale consistenza ed il reale valore dell'arsenale nordcoreano non convenzionale.

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Il T-100 in Alabama 31-03-2017

Leonardo DRS ha annunciato che realizzerà un nuovo stabilimento industriale a Tuskegee, in Alabama, per la produzione del sistema di addestramento integrato T-100 in caso di selezione del velivolo da parte dell'USAF. Il team T-100 ha scelto il Moton Field Municipal Airport di Tuskegee per il nuovo sito produttivo e per la linea di assemblaggio in virtù della presenza di forza lavoro altamente qualificata, di infrastrutture dedicate alle attività di volo e della disponibilità di risorse locali e dello Stato che supporteranno lo sviluppo economico della regione.

a cura di Redazione
anteprima Ankara termina SCUDO DELL'EUFRATE, e ora? 30-03-2017

Il Consiglio Nazionale per la Sicurezza turco ha dichiarato la fine dell'Operazione SCUDO DELL'EUFRATE lanciata nel nord della Siria a fine agosto 2016 a seguito degli accordi Putin-Erdogan del 9 agosto. L'operazione è stata condotta da Ankara impiegando combattenti locali in gran parte dell'FSA (Free Syrian Army, realtà egemonizzata dalla Fratellanza Musulmana siriana), appoggiati da da forze speciali e regolari turchi, e da raid dell'Aeronautica Turca, ed aveva l'obbiettivo ufficiale di allontanare la minaccia del Daesh dal confine turco ma, soprattutto, quello di prevenire la riunificazione dei 2 cantoni curdo-siriani di Afrin e Hasakah.

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Comandante JFC visita TFA – Northern Ice 30-03-2017

Il Comandante del Joint Force Command di Brunssum, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, ha visitato la Task Force Air – Northern Ice rischierata sull’aeroporto di Keflavik per l’operazione NATO di Interim Air Policing sui cieli islandesi.

a cura di Stato Maggiore Difesa
anteprima A Chiavari si parla di CERT con la NATO 29-03-2017

L'enorme evoluzione delle tecnologie delle comunicazioni, nonché connettività e interoperabilità delle informazioni,  devono fronteggiare, dalla loro nascita, una crescita esponenziale delle minacce informatiche. Tali minacce hanno  costretto negli ultimi 2 decenni le organizzazioni pubbliche e private ad investire le proprie risorse nella  creazione  dei  CERT (Computer Emergency Response Team). In pratica,  squadre specializzate all'interno di una società, un governo o altra istituzione,   che hanno lo  scopo di sostenere, prevenire e rispondere alle emergenze di sicurezza informatica. Tuttavia, dalla nascita ad oggi, ogni organizzazione a livello locale e mondiale ha creato una babele di   protocolli  operativi, senza interfacciarsi con le altre realtà sul campo.

a cura di Redazione
anteprima Uk e Francia lanciano il nuovo cruise europeo 29-03-2017

Nonostante la Brexit la cooperazione bilaterale in campo militare tra Regno Unito e Francia non si ferma, anzi, si rafforza ulteriormente. L’ultima notizia in tal senso è la firma posta a Londra dal Capo della DGA (Direction Générale de l’Armement) francese Laurent Collet-Billon e dal Ministro britannico per il Procurement Harriet Baldwinn sul contratto per uno studio congiunto di concetto riguardante il nuovo missile da crociera anti-nave e

a cura di Redazione
anteprima Libro Bianco: via all'iter parlamentare 28-03-2017

Oggi parte in Commissione Difesa del Senato (a meno di cambiamenti dell'ultima ora) l'iter di approvazione del Disegno di Legge sul Libro Bianco. Relatore, il Presidente della Commissione, Sen. Nicola Latorre. I tempi sono molto stretti considerando la breve vita residua di questa legislatura e i tanti provvedimenti da discutere. A ciò bisogna aggiungere che il DEF (Documento di Economia e Finanza) è alle porte e che dopo la pausa estiva il Parlamento sarà impegnato con le prime discussioni relative alla Legge di Stabilità ed entrerà praticamente in campagna elettorale. Tuttavia, il fatto che il DDL inizi l'iter parlamentare adesso è estremamente positivo perchè anche qualora fosse approvato da un solo ramo del Parlamento entro la fine della legislatura, il prossimo Parlamento sarebbe obbligato a riprenderlo in mano. Questo era l'obbiettivo minimo che la Difesa si era posta. Il DDL ha come obiettivo la riorganizzazione dei vertici del Ministero della Difesa e delle relative strutture, la revisione del modello operativo e del modello professionale delle Forze Armate e la riorganizzazione del sistema della formazione

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Entra nel vivo il programma OA-X 27-03-2017

L'USAF ha inviato alle industrie interessate un invito a partecipare ad una sperimentazione per testare un nuovo aereo d'attacco leggero nell'ambito del programma OA-X. Il programma prevede l'introduzione in servizio di un nuovo velivolo da impiegare principalmente negli scenari asimmetrici ed a bassa intensità. Il requisito comprende fino a 200-300 esemplari, ma ancora non è chiaro se verrà soddisfatto per intero dall'AO-X o da un eventuale spin off del T-X. L'USAF ha difatti, precisato, che l'invito per l'industria non significa l'avvio formale di un programma di acquisizione, ma, appunto, un esercizio per capire meglio il contesto e mettere a fuoco ulteriormente il requisito. Allo stesso tempo sono stati forniti le prime specifiche che un eventuale OA-X dovrà presentare quali, per esempio, la capacità di operare da piste di 6.000 piedi (1.828 m) e la disponibilità di un flusso medio di carburante di 1.500 (680 kg) libbre per ora. L'OA-X dovrà, inoltre, affiancare inizialmente l'A-10 THUNDERBOLT II, liberare per compiti più convenzionali i velivoli di prima linea e garantire una più rapida immissione in servizio di nuovi piloti aiutando a ridurre il deficit in questo campo manifestatosi in ambito USAF negli ultimi anni. Al momento il mercato offre l’EMB A-19 SUPER TUCANO e il Beechcraft AT-6B WOLVERINE e, su una fascia di prezzo più alta, il turboventola ad alta e dritta Textron AirLand SCORPION, che è stato sviluppato come private venture proprio anticipando un’esigenza come quella che oggi si sta consolidando. Difficile, però, immaginare che l’USAF possa acquistare 200 e passa TUCANO o AT-6B, mentre lo SCOPRION è un aereo da ricognizione armata più che un caccia light attack. Magari l’USAF potrebbe acquistare una cinquantina di SCOPRION, come una sorta di gap filler, o tirare avanti all’inverosimile con l’A-10, e concentrare, invece, il grosso delle risorse sulla gara T-X per l’addestratore avanzato e, soprattutto, su un suo eventuale spin-off. Del resto, già all’epoca, dal T-38 fu derivato l’F-5 e possiamo esser certi che chi vincerà la gara per il T-X tenterà di far suo anche l’eventuale requisito per la macchina combat “economica” partendo da una base costituita da 350 macchine per sostituire i T-38 e costi non ricorrenti pagati.  La sperimentazione in volo dell'OA-X è prevista per questa estate presso lo base di Holloman in Nuovo Messico. Ulteriori update su RID 5/17.

a cura di Redazione
anteprima NATO JFC accoglie corso Giornalismo Internazionale 27-03-2017

Il Nato Joint Force Command di Brunssum, nei Paesi Bassi, ha ospitato venerdì scorso i partecipanti al corso di Giornalismo Internazionale organizzato dall’Institute for Global studies (IGS) in collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa.

a cura di Stato Maggiore Difesa