a cura della Rivista Italiana Difesa
La NATO pronta a supportare la Libia data: 01-02-2017 a cura di: Pietro Batacchi

Il Segretario Generale della NATO si è incontrato oggi con il Premier libico Serraj. Nell'incontro Stoltenberg ha ribadito il supporto della NATO a Serraj ed al Governo di Accordo Nazionale, ed a tutti gli sforzi per trovare una soluzione politica inclusiva alla crisi in cui si sta dibattendo il Paese. Nell'incontro si è anche discusso di ciò che la NATO potrebbe fare per la Libia in termini pratici ed a tal proposito il Segretario Generale ha affermato che la NATO è pronta, qualora la Libia lo chiedesse, a ri/costruire il comparto difesa locale partendo da un moderno Ministero della Difesa, passando per lo stato maggiore, i servizi d'intelligence ecc. In pratica, la NATO sembrerebbe pronta ad offrire alla Libia un partenariato, sul modello di quelli già in essere, per esempio, in Iraq e Giordania, basato su una Defence and Related Security Capacity Building (DCB) Initiative comprendente, appunto, consulenza e assistenza per la ri/costruzione dei comparti politici e burocratici relativi alla difesa ed alla sicurezza, formazione e training per le forze locali o, ancora, assistenza in alcuni settori specifici come la logistica, il contrasto agli ordini improvvisati o la cyber security. Stoltenberg ha poi affrontato il tema della cooperazione con l'UE sulla Libia ricordando che già adesso l'Operazione NATO SEA GUARDIAN fornisce supporto (logistico, d'intelligence ecc.) all'Operazione UE SOPHIA e che la NATO potrebbe cooperare con l'UE nella formazione delle ri/costituende Guardia Costiera e Marina libiche (sempre su richiesta di Tripoli).


Condividi su: