LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 04-02-2019 Germania: niente F-35 dopo i TORNADO data: a cura di:

La decisione era nell’aria. Il Ministero della Difesa tedesco ha definitivamente eliminato l’F-35 dai velivoli finalisti nella gara da 15 miliardi di euro che decreterà il successore degli 84 cacciabombardieri TORNADO (56 IDS e 28 ECR) in seno alla Luftwaffe dal 2025, dopo che la stessa sorte era toccata al F-15 ADVANCED EAGLE. I 2 aerei rimasti oggetto della valutazione finale sono l’Eurofighter TYPHOON e la coppia Boeing F/A-18E/F SUPER HORNET/EA-18G GROWLER. La scelta, come detto, non rappresenta affatto un colpo di scena, tenuto conto che Berlino non ha mai nascosto la preferenza per una versione aggiornata dell’Eurofighter TYPHOON - Tr.4 - versione sensibilmente customizzata per i requisiti di attacco al suolo/SEAD/antinave e, soprattutto, strike nucleare previsto dal “Nuclear Sharing Agreement” NATO per il quale il TYPHOON attualmente non ha certificazione, nonché per esercitare i compiti EW degli ECR. Tale preferenza trova la sua spiegazione nella volontà politica tedesca di mantenere la sovranità industriale sulla nuova piattaforma, sia dal punto di vista produttivo (costruzione ed assemblaggio in loco di componenti critiche e degli stessi aerei), che per quanto concerne gli aspetti legati alla gestione delle componenti avioniche e del software, 2 elementi che non avrebbero collimato con la scelta dell’F-35. Secondo Berlino, tale decisione, oltre a favorire le industrie locali e ad accrescere attività occupazionali (R&S, area commerciale, ecc), permetterebbe, inoltre, di coprire adeguatamente il periodo tra il pensionamento dei TORNADO (2025) e l’entrata in servizio del futuro caccia franco-tedesco FCAS (verosimilmente non meno di 15 anni), evitando, al contempo, di indispettire il partner francese con l’acquisizione di un caccia americano (F-18 o F-35 che sia) che, soprattutto nel caso del LIGHTNING II, secondo Parigi rischierebbe di mettere a repentaglio o, quantomeno, rallentare sensibilmente lo sviluppo del programma FCAS. Decisione che appare, tuttavia, invisa alla Luftwaffe che non ha mai nascosto l’apprezzamento tecnico per il LIGHTNING II, rispetto a velivoli – tanto il TYPHOON, quanto il SUPER HORNET – che rappresentano piattaforme di una generazione precedente rispetto al F-35, per quanto gli F-18 rappresenterebbero una soluzione eccellente a soddisfare i requisiti EW ed antinave e siano certificati all’utilizzo degli ordigni nucleari B61-12. Una decisione finale verrà presa entro la fine del 2019 ma sono da ritenersi improbabili soluzioni creative come il mantenimento di una manciata di TORNADO dedicati esclusivamente al trasporto delle B61, o una sorta di compromesso con la suddivisone dell’ordine tra TYPHOON Tr.4 e SUPER HORNET, per motivi finanziari nonché logistici. Oltre al rimpiazzo dei TORNADO, l'Aeronautica Tedesca ha individuato pure l’esigenza di rimpiazzare i 33 Eurofighter TYPHOON T1 attualmente in servizio (si potrebbe, pertanto, pensare all'acquisizione di un mix di EFA Tr.4 e Tr.3A).


Condividi su: