Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
wareagle Offline
Member
***

Messaggi: 101
Discussioni: 2
Registrato: Jun 2018
#1
Star  sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
Buongiorno,
Vorrei chiedervi, se esistono mezzi italiani (oppure basati su mezzi o sistemi italiani) che siano Self Propelled Missile Launchers.

Quello che cercherei è o tipo il Tunguska (mitragliatrici e missili anti aerei) oppure il Bradley ADATS (che ha il cannone da 30mm e 8 missili anti aerei/anti carro), l’unica cosa che ho trovato è il SIDAM 25 con 2 missili Mistral, ho trovato solo un disegno di questo mezzo, ma non so se è vero.
In alternativa ho trovato che sul Puma 4x4 e 6x6 hanno la possibilità di montare 1 missile Mistral, è vero? L’ho letto su MilitaryPedia.

So che esiste una versione Puma 6x6 con missili SA6 usati in Libia, oppure c’e Anche la versione del Kub con missili Spada.

Voi avete informazioni sul SIDAM o sul Puma? Oppure anche altri progetti che sono rimasti solamente allo stato di prototipo simile al AMX30 con Marder per i francesi
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-05-2019, 01:43 PM da wareagle.)
19-05-2019, 01:25 PM
Cerca Cita messaggio
Capitan Harlock Online
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.443
Discussioni: 6
Registrato: Nov 2015
#2
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
Scusi ma ha senso creare una discussione per un argomento così limitato? Non si poteva inserire questa domanda in un'altra discussione? Comunque:

Gli unici sistemi italiani del tipo cui è interessato sono stati:
- Il MEI (Mirador Eldorado Indigo), un sistema mobile di difesa aerea a corto raggio installato su un cingolato M 548. Lungamente studiato e sperimentato per un decennio tra gli anni 60 e 70 e poi abbandonato non si sa bene per quale motivo. Doveva combinare il missile Indigo a radioguida automatica (CLOS) della italo-svizzera SISTEL con un radar di scoperta francese Mirador e un radar di tiro italiano Eldorado (da qui il nome)
- Lo Skyguard-Aspide, sviluppato per sostituire il MEI (ed entrato effettivamente in servizio), che combina il missile Aspide a guida radar semiattiva già usato sui sistemi Albatros (Marina) e SPADA (Aeronautica) con un sistema di scoperta radar Skyguard della Contraves italiana e un affusto per sei Aspide dotato anche di un apposito radar di guida. Entrambi gli apparati montati su traini ruotati da agganciare a un autocarro
- Lo stesso missile è stato utilizzato per aggiornare i sistemi SA6 Kub dell''Esercito Ceco che però non si possono per questo definire un "sistema italiano"
- Non esiste una "versione antiaerea del Puma" ma solo un incredibile accrocco inventato da qualche libico sotto gli effetti della cannabis e perfettamente inutile a qualsiasi cosa salvo entrare in qualche Guinnes dei primati...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-05-2019, 11:55 AM da Capitan Harlock.)
19-05-2019, 01:58 PM
Cerca Cita messaggio
wareagle Offline
Member
***

Messaggi: 101
Discussioni: 2
Registrato: Jun 2018
#3
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
(19-05-2019, 01:58 PM)Capitan Harlock Ha scritto: Scusi ma ha senso creare una discussione per un argomento così limitato? Non si poteva inserire questa domanda in un'altra discussione? Comunque:

Gli unici sistemi italiani del tipo cui è interessato sono stati:
- Il MEI (Mirador Eldorado Indigo), un sistema di difesa aerea a corto raggio mobile installato su un cingolato M 548. Lungamente studiato e sperimentato per un decennio tra gli anni 60 e 70 e poi abbandonato non si sa bene per quale motivo. Doveva combinare il missile Indigo a radioguida automatica (CLOS) della italo-svizzera SISTEL con un radar di scoperta francese Mirador e un radar di tiro italiano Eldorado (da qui il nome)
- Lo Skyguard-Aspide, sviluppato per sostituire il MEI (ed entrato effettivamente in servizio), che combina il missile Aspide a guida radar semiattiva già usato sui sistemi Albatros (Marina) e SPADA (Aeronautica) con un sistema di scoperta radar Skyguard della Contraves italiana e un affusto per sei Aspide dotato anche di un apposito radar di guida. Entrambi gli apparati montati su traini ruotati da agganciare a un autocarro
- Lo stesso missile è stato utilizzato per aggiornare i sistemi SA6 Kub dell''Esercito Ceco che però non si possono per questo definire un "sistema italiano"
- Non esiste una "versione antiaerea del Puma" ma solo un incredibile accrocco inventato da qualche libico sotto gli effetti della cannabis e perfettamente inutile a qualsiasi cosa salvo entrare in qualche Guinnes dei primati...

Grazie mille pre la risposta esaustiva, purtroppo l’avrei voluto aggiungere in un’altra discussioni, ma purtroppo non sapevo in quale perché se avessi messo questa domanda nel topic del SIDAM sarebbe per la maggior parte off topic, la stessa cosa se l’aggiungessi in quella del Puma.
Purtroppo non c’e Un topic unificato per i sistemi missilistici mobili

Giusto per curiosità, avrebbe qualche immagine o un sito con qualche dato sul MEI?
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-05-2019, 02:10 PM da wareagle.)
19-05-2019, 02:05 PM
Cerca Cita messaggio
eagle spotters Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 11.062
Discussioni: 365
Registrato: Apr 2014
#4
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
Qui la centrale di comando del sistema MEI-80:

[Immagine: 51303-22c34677f6ffaf206954a3311ce8d706.jpg]

  https://www.secretprojects.co.uk/data/at...e8d706.jpg

qui una brochure pubblicitaria del 1977:

[Immagine: sistel77meisystem.jpg]


questi sono gli stessi lanciatori dei missili Indigo, però installati su carrello:

[Immagine: 51301-7f9100c33e80c38ff538277883201801.jpg]

  https://www.secretprojects.co.uk/data/at...201801.jpg
19-05-2019, 04:19 PM
Cerca Cita messaggio
Folgore Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.335
Discussioni: 0
Registrato: Nov 2016
#5
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
Ma un Puma 6x6 modificato avrebbe la capacità di carico di portare 4 o 6 lanciatori per missile Aspide idem su un veicolo identico ci starebbe il sistema radar Skyguard ?

P.S. il mio animo da "riciclatore" mi porta sempre a vedere se sarebbe possibile recuperare materiale ancora valido magari da fornire a paesi meno propensi a spendere e con minori necessità.
19-05-2019, 05:00 PM
Cerca Cita messaggio
fabio1969 Online
Senior Member
****

Messaggi: 569
Discussioni: 0
Registrato: Apr 2016
#6
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
(19-05-2019, 05:00 PM)Folgore Ha scritto: Ma un Puma 6x6 modificato avrebbe la capacità di carico di portare 4 o 6 lanciatori per missile Aspide idem su un veicolo identico ci starebbe il sistema radar Skyguard ?

P.S. il mio animo da "riciclatore" mi porta sempre a vedere se sarebbe possibile recuperare materiale ancora valido magari da fornire a paesi meno propensi a spendere e con minori necessità.
Buongiorno Folgore,
ti do' un parere non richiesto della domenica pomeriggio:
bisogna considerare che per riciclare i sistemi Skyguard-Aspide bisogna revisionare e verificare i missili Aspide, in quanto la loro vita operativa dovrebbe terminare nei prossimi anni (prima metà degli anni '20? se ne è parlato più volte nei mesi passati nella discussione sul Camm-Er). Per cui per utilizzarli ancora andrebbero sostituite le parti in scadenza (propellente dei missili) e verificare l'elettronica del sistema. Sicuramente costerebbe meno di un sistema nuovo ma non sarebbe gratis
19-05-2019, 06:10 PM
Cerca Cita messaggio
wareagle Offline
Member
***

Messaggi: 101
Discussioni: 2
Registrato: Jun 2018
#7
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
Scusatemi, ma il MEI self propelled è capace di operare solamente col centro di comando al seguito? Non ne esiste una versione con i sistemi già installato su un singolo veicolo, quindi capace di operare autonomamente?
19-05-2019, 06:52 PM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 7.688
Discussioni: 4
Registrato: Apr 2015
#8
RE: sistemi missilistici antiaerei mobili italiani
(19-05-2019, 06:52 PM)wareagle Ha scritto: Scusatemi, ma il MEI self propelled è capace di operare solamente col centro di comando al seguito? Non ne esiste una versione con i sistemi già installato su un singolo veicolo, quindi capace di operare autonomamente?

Veramente non esiste proprio il MEI.
Era solo un prototipo. E nella versione mobile era su due veicoli. Radar/posto comando e lanciatore.
19-05-2019, 07:05 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)