LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Eventi
anteprima logo RID Difesa antimissile, il Webinar dello IAI

Si è svolto ieri un interessante Webinar dello IAI sulla difesa antimissile. L’evento - al quale sono intervenuti il Capo di SMD, Gen. Enzo Vecciarelli, l’AD di Leonardo, Alessandro Prfumo, l’AD di MBDA Italia, Lorenzo Mariani, e il Presidente dell’AIAD, Guido Crosetto, e che è stato concluso dal Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini - ha fatto da cornice alla presentazione di un corposo studio dello IAI sullo stato e le prospettive della difesa antimissile in Italia e nel mondo e sulle minacce che essa deve affrontare, a cominciare dai missili ipersonici. Proprio la minaccia ipersonica è stato un pò il tema forte della giornata, anche in considerazione del fatto che ad oggi nè in Europa nè negli USA è disponibile un'efficace difesa contro tale tipo di minaccia. Una situazione oggettiva alla quale si porrà rimedio, non prima del 2030-2035, però, con il sistema europeo TWISTER, programma PESCO al quale partecipa anche l’Italia – assieme a Francia, Paese guida, Olanda, Spagna, Germania e Finlandia - e nel cui ambito si dovrà sviluppare una componente di allarme e scoperta basata nello Spazio, un nuovo intercettore capace di ingaggiare entro l’atmosfera tanto minacce balistiche convenzionali quanto i missili ipersonici glider e scramjet – data la diversa cinematica della minaccia è possibile che gli intercettori siano anche più di uno – ed un sistema di comando e controllo. Il TWISTER dovrà poi essere connesso anche alla BMD americana e NATO in modo tale da sfruttarne gli ulteriori assetti satellitari, ma anche i radar a lungo portata come quello turco di Kurecik, ottenendo così una maggiore ridondanza. Si tratta di un programma molto complesso che, come osservato da tutti i pannellisti, può essere condotto solo nell’ambito di una grande cooperazione internazionale in chiave europea e che richiederà uno sforzo finanziario cospicuo e senza soluzione di continuità. Da questo punto di vista, il Ministro Guerini ha assicurato l’impegno della Difesa italiana, alla luce di uno scenario le cui caratteristiche di instabilità e super-competitività sono ormai sotto gli occhi di tutti. Nel frattempo, però, e questa è una considerazione tutta nostra, sarebbe bene che anche l’Europa, così come stanno facendo gli Stati Uniti, accelerasse anche gli sviluppi nel campo delle armi ipersoniche offensive. Se, difatti, una minaccia non si può affrontare con la difesa (deterrence by defence), si può farlo con l’offesa, ovvero con sistemi dello stesso tipo con i quali garantirsi l’opzione della rappresaglia (deterrence by punishment). Negli anni della Guerra Fredda il “gioco” riguardava le armi nucleari, adesso, al tempo della super-competizione, le armi ipersoniche.

anteprima logo RID Elettronica presenta EMSOPEDIA

Elettronica ha presentato oggi EMSOPEDIA, la prima enciclopedia online al mondo sulle Electromagnetic Spectrum Operations (EMSO). L’evento è avvenuto nel contesto delle “celebrazioni” per ricordare il 70° anniversario della fondazione dell’azienda. EMSOOPEDIA vuole essere una pubblicazione che aiuta utenti e addetti ai lavori ad avere una comprensione più chiara circa le definizioni, i termini ed i concetti che caratterizzano il vasto e complesso mondo delle operazioni nello spettro elettromagnetico. Come rimarcato dal Presidente e AD dei Elettronica, Enzo Benigni, l’obbiettivo di questa iniziativa è proprio quello “di raccogliere l’esperienza e la conoscenza del gruppo nel settore e condividerla con la comunità globale della difesa. Un modo anche che Elettronica ha epr ringraziare per il supporto ricevuto da molti stakeholder: istituzioni, forze armate, accademia e fornitori!” Lo spettro elettromagnetico è oggi diventato ormai un dominio operativo a tutti gli effetti – al pari di quello aereo, terrestre, navale, ecc. - anzi, la sua importanza nei moderni scenari è persino superiore a quella degli altri perché prevalere nello spettro elettromagnetico e vincere la battaglia per il suo controllo significa prevalere in tutti gli altri domini. Per questo il dominio elettromagnetico, che si sovrappone inevitabilmente a quello cyber, è sempre più conteso ed oggetto di una battaglia “silente” per vincere la quale occorrono strumenti, procedure e modalità operativa all’avanguardia. La EMSOPEDIA, redatta dai maggiori esperti del settore interni ed esterni all’azienda, aiuterà tutti gli utenti interessati a comprendere al meglio questa complessità caratterizzandosi come un tool multi-dominio e interdisciplinare a disposizione non solo delle forze amrate ma anche dell’audiance più generale formato da personale accademico, studenti, policy maker e giornalisti. La EMSOPEDIA è accessibile a; www.emsopedia.org.

anteprima logo RID Resilienza e industria della difesa

Si svolgerà oggi in modalità digitale – piattaforma Zoom, dalle 18.30 alle 20, per partecipare: eventi@ventoeassociati.it - l’incontro del ciclo Resistenza & Resilienza - “Industria Italiana della difesa: le strategie dei grandi gruppi nazionali tra atlantismo ed europeismo”. L’evento, organizzato dalla società di comunicazione strategica Vento e Associati, sarà moderato dal Direttore di RID Pietro Batacchi e vedrà la partecipazione di Domitilla Benigni, CEO & COO Elettronica S.p.A. e Chairman CY4GATE S.p.A; Daniele Marantelli, responsabile del dipartimento Politiche Aerospaziali del Pd; dell’On. Angelo Tofalo, già Sottosegretario alla Difesa; Leonardo Tricarico, Presidente della Fondazione Icsa, già Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, e dell’On. Raffaele Volpi, Presidente del Copasir. I temi spazieranno dalla tenuta del comparto difesa a fronte della pandemia, ai grandi programmi di procurement atlantici e comunitari.

anteprima logo RID L'EI e Leonardo per l’impiego dei droni

Leonardo e l’Esercito Italiano hanno concluso la competizione, denominata “Utilizzo innovativo di sistemi unmanned in contesto operativo”, volta ad individuare progetti innovativi per l’impiego dei droni in teatro. Questo contest, avviato a partire da novembre 2019 e alla sua prima edizione, vede coinvolti appunto Leonardo SpA e il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino ed ha lo scopo di risolvere problematiche operative dell’Esercito, tramite l’utilizzo di sistemi senza pilota, a guida autonoma. Il concorso, rivolto agli Ufficiali frequentatori della Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino, ha visto inizialmente la presentazione di 67 progetti incentrati su sistemi unmanned di diverse categorie. Ogni partecipante, definite le esigenze operative, ha potuto proporre una o più soluzioni per rispondere alle necessità individuate che, secondo la propria esperienza tecnico-professionale e preparazione universitaria, possono permettere di migliorare le capacità operative nei contesti Nazionali ed esteri nei quali l’Esercito è chiamato a operare. I progetti, ideati e presentati dagli Ufficiali frequentatori della Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino, hanno preso in esame molteplici scenari operativi: dalle comunicazioni, alla bonifica mine, passando per la sorveglianza, all’attività di ricerca con drone, fino alla logistica e al trasporto. La commissione esaminatrice, formata da militari e rappresentanti dell’azienda, ha infine selezionato i 5 progetti seguenti: “Mini drone per Force Protection a livello Compagnia” (Cap. Giuseppe William Ciurlia del 145° corso di SM); “Progetto PROPHETA Ponti Radio Autonomi” (Cap. Michele Brunelli del 145° corso di SM); “UAV- Unmanned Aerial Vehicle autonomo con Intelligenza Artificiale” (Ten. Nicola Giuri del 197° corso Ingegneri); Drone patrolling (Ten. Gianmatteo Cannavacciuolo del 197° corso Ingegneri) e “Il Drone Trasportatore” (S.Ten. Luigi Macchione del 198° corso Cavalleria). Per Leonardo il concorso, pensato per i giovani ufficiali dell’EI, si colloca nell’ambito delle iniziative ideate per il “mondo dei droni” e fa subito venire in mente il Leonardo Drone Contest, competizione, quest’ultima tra gli studenti ed i ricercatori delle università italiane.

anteprima logo RID La centralità della relazione transatlantica per il settore Aerospace & Defense

L’Italia rappresenta un’eccellenza nel settore aerospaziale globale grazie a una filiera produttiva ricca di capacità industriali e tecnologiche e la relazione transatlantica è di vitale importanza per il nostro Paese.

anteprima logo RID La Nato ed il Covid-19

Oggi, presso il NATO Defence College di Roma, si è svolta il 67° Seminario dell'Associazione degli Anciens, l’associazione composta dagli ex alunni del Senior Course, il corso di punta del Nato Defense College. 

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>