LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Cielo
anteprima logo RID SEA TIGER, firmato il contratto

Il consorzio NHI Industries ha firmato con l’Agenzia NATO NAHEMA ( NATO Helicopter Management Agency ) il contratto per la fornitura di 31 elicotteri NH-90 Multi Role Frigate Helicopters (MRFH) SEA TIEGR per la Marina Tedesca. Le macchine, che costituiscono una variante customzizata dell’NH-90 NFH, rimpiazzeranno i SEA LYNX Mk88A a partire dal 2025 per lo svolgimento di compiti antisom ed antinave. Il contratto ha un valore di 2,7 miliardi di euro. Il consorzio NHI Industrie è controllato da Airbus con il 62,5% e comprende anche Leonardo, che ne detiene il 32%, e GKN Fokker, con il restante 5%. Ulteriori dettagli su RID 1/21.

anteprima logo RID La NATO guarda a un nuovo elicottero medio

I Ministri della Difesa di Italia, Francia, Germania, Grecia e Regno Unito hanno firmato una Letter d’Intenti per dare il via all’iniziativa NATO Next Generation Rotorcraft Capability (NGRC). L’obbiettivo è studiare i requisiti e valutare una serie di tecnologie per un futuro elicottero di classe media con la quale sostituire tra il 2035 ed il 2040 le flotte attualmente in servizio. Il prossimo step, atteso per il 2022, è la firma di un MoU (Memorandum Of Understanding) per dare il via allo studio di concetto.

anteprima logo RID EUROMALE, via allo sviluppo

Dopo quasi 2 anni di negoziazioni, e 2-3 offerte dell’industria rispedite al mittente, l’OCCAR (l’Organizzazione europea per gli armamenti) ha finalmente annunciato la conclusione delle negoziazioni ed il via libera formale allo sviluppo dell’UAV europeo EUROMALE. Nelle prossime settimane verrà dunque firmato il contratto che, secondo quanto precisato dall’OCCAR, comprenderà oltre che lo sviluppo la produzione di 20 sistemi ed un pacchetto di supporto quinquennale. Il primo volo è atteso per il 2025. Al progetto EUROMALE, come noto, partecipano Germania, Spagna, Italia e Francia. Il progetto è a guida tedesca (Airbus), mentre le altre aziende partecipanti sono Leonardo ed Elettronica per l’Italia, Dassault e Thales per la Francia e Indra epr la Spagna. L’Italia dovrebbe avere una quota di partecipazione industriale di circa il 25%. L’EUORMALE è un super-MALE bi-turboelica nella categoria delle 11 t – a meno che non vi siano state delle revisioni in questi mesi di cui non abbiamo conoscenza – con un’apertura alare di 26 m, una lunghezza di 16 m, un payload di 2,3 t ed una quota operativa massima di 13.700 m. Il velivolo sarà inoltre dotato di 4 punti di attacco per l’impiego di pod – in particolare per la guerra elettronica e - e armamenti. Data la dimensione del velivolo, non è da escludere che questo possa operare anche con missili standoff, considerando una configurazione aerodinamica piuttosto tradizionale e molto “rilassata” che ne imporrebbe l’impiego fuori dalle bolle di difesa avversarie.

anteprima logo RID La Grecia punta all’F-35

Secondo la stampa locale, la Grecia avrebbe inoltrato una formale richiesta agli Stati Uniti per l’acquisto dell’F-35. La richiesta greca riguarderebbe un numero di esemplari compreso tra 18 e 24. Vedremo adesso se e quando emergerà la piena ufficialità rispetto a queste indiscrezioni che, tuttavia, confermerebbero rumors che si rincorrono da qualche settimana.

anteprima logo RID UAV WING LONG II cinesi per la Nigeria

Continuano gli acquisti delle Forze Armate Nigeriane (NAF) sul mercato della difesa cinese. Il Direttore delle Relazioni Pubbliche e dell’Informazione del Quartier Generale delle NAF ha postato su alcuni social media le immagini di un Medium-Altitude Long-endurance (MALE) UAV modello WING LOONG II, costruito dalla Aviation Industry Corporation of China (AVIC), e la relativa stazione di controllo a terra (AGC). Con il post è stato confermato che 2 velivoli dello stesso tipo sono stati consegnati alle NAF negli ultimi giorni. Il WING LOONG II è in grado di rimanere in volo fino a 31 ore in modalitá ISR e fino a 26 ore in modalità di attacco al suolo, incrementando le capacitá delle NAF nel contrasto alla criminalitá ed in ruolo counter-insurgency. Con tale acquisizione, il WING LONG I/II si conferma un best seller dell’industria di Pechino, esportato in Pakistan, Egitto, Arabia Saudita, EAU, Turkmenista, Bangladesh, ecc.

anteprima logo RID Italia-Qatar: accordo per il training dei piloti

In occasione della visita del Ministro della Difesa Lorenzo Guerini a Doha è stato siglato un importante accordo tecnico tra l'Aeronautica Militare italiana e quella del Qatar nel settore dell'addestramento dei piloti militari, che vede coinvolta anche Leonardo SpA attraverso il progetto della International Flight Training School (IFTS). L’accordo, di durata quinquennale, firmato tra i Capi di Stato Maggiore delle rispettive Forze Aeree disciplinerà lo status giuridico ed i profili di responsabilità connessi alla presenza e all'addestramento presso le basi italiane dei frequentatori qatarini destinati alle linee da combattimento della QEAF (Qatari Emiri Air Force). In pratica, i piloti qatarini si addestreranno nei 2 hub – Lecce/Galatina e la futura Cagliari/Decimomannu – della IFTS. Vedremo poi se questo accordo, in aggiunta all’acquisto di un pacchetto di servizi e ore di volo presso la IFTS, potrebbe tradursi anche nell’acquisto da parte del Qatar di un certo numero di M-346 (12-15 macchine).