LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Cielo
anteprima logo RID UAV WING LONG II cinesi per la Nigeria

Continuano gli acquisti delle Forze Armate Nigeriane (NAF) sul mercato della difesa cinese. Il Direttore delle Relazioni Pubbliche e dell’Informazione del Quartier Generale delle NAF ha postato su alcuni social media le immagini di un Medium-Altitude Long-endurance (MALE) UAV modello WING LOONG II, costruito dalla Aviation Industry Corporation of China (AVIC), e la relativa stazione di controllo a terra (AGC). Con il post è stato confermato che 2 velivoli dello stesso tipo sono stati consegnati alle NAF negli ultimi giorni. Il WING LOONG II è in grado di rimanere in volo fino a 31 ore in modalitá ISR e fino a 26 ore in modalità di attacco al suolo, incrementando le capacitá delle NAF nel contrasto alla criminalitá ed in ruolo counter-insurgency. Con tale acquisizione, il WING LONG I/II si conferma un best seller dell’industria di Pechino, esportato in Pakistan, Egitto, Arabia Saudita, EAU, Turkmenista, Bangladesh, ecc.

anteprima logo RID Italia-Qatar: accordo per il training dei piloti

In occasione della visita del Ministro della Difesa Lorenzo Guerini a Doha è stato siglato un importante accordo tecnico tra l'Aeronautica Militare italiana e quella del Qatar nel settore dell'addestramento dei piloti militari, che vede coinvolta anche Leonardo SpA attraverso il progetto della International Flight Training School (IFTS). L’accordo, di durata quinquennale, firmato tra i Capi di Stato Maggiore delle rispettive Forze Aeree disciplinerà lo status giuridico ed i profili di responsabilità connessi alla presenza e all'addestramento presso le basi italiane dei frequentatori qatarini destinati alle linee da combattimento della QEAF (Qatari Emiri Air Force). In pratica, i piloti qatarini si addestreranno nei 2 hub – Lecce/Galatina e la futura Cagliari/Decimomannu – della IFTS. Vedremo poi se questo accordo, in aggiunta all’acquisto di un pacchetto di servizi e ore di volo presso la IFTS, potrebbe tradursi anche nell’acquisto da parte del Qatar di un certo numero di M-346 (12-15 macchine).

anteprima logo RID Consegnato a Israele un F-35 sperimentale

L’Aeronautica Israeliana ha ricevuto un F-35 sperimentale. Il velivolo, preso in carico dal Flight Testing Center (FTC) Squadron di Tel Nof, servirà per condurre una serie di test ed è, nei fatti, il primo velivolo del genere consegnato ad un cliente internazionale a riprova della “specialità” di Israele.

anteprima logo RID Germania, via libera per 38 nuovi TYPHOON

Il Parlamento tedesco ha approvato il budget da 5,5 miliardi di euro per l'acquisizione di 38 nuovi Eurofighter cosiddetti Tranche 4 nell’ambito del programma denominata QUADRIGA. Nel pacchetto rientrano anche servizi e supporto logistico. I velivoli rimpiazzeranno i TYPHOON Tranche 1 attualmente in Servizio con l’Aeronautica Tedesca e saranno equipaggiati, tra l’altro, anche con il nuovo radar AESA CAPTOR-E MK1. Quest’ultimo andrà in refit pure sugli Eurofighter TYPHOON Tranche 2 e 3 in servizio. Dei 38 esemplari, 3 saranno destinati alle attività sperimentali e di test. Ulteriori dettagli su RID 12/20.

anteprima logo RID F-35 e CAVOUR: IOC nel 2024

Nel corso di un’audizione parlamentare svoltasi ieri, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Amm. Giuseppe Cavo Dragone, ha confermato che la capacità operativa iniziale (IOC) dell’F-35B sulla portaerei CAVOUR sarà presumibilmente conseguita nel 2024. Cavo Dragone ha anche confermato l’anticipazione di RID sullo slittamento ai primi mesi del prossimo anno della crociera operativa della stessa CAVOUR negli Stati Uniti.

anteprima logo RID F-35: slitta ancora la produzione a pieno rateo

Il via libera alla produzione a pieno rateo dell’F-35 slitta al prossimo anno, presumibilmente nalla seconda parte. I motivi di questo rinvio – ricordiamo che la “luce verde” doveva essere data a dicembre 2019 – sono dovuti ai ritardi nei nest in ambiente simulato JSE (Joitn Simulated Environment), test che permettono di emulare alcune minacce più sofisticate che nei test live non è possibile ottenere, dovuti in parte anche al COVID 19. Quest’anno Lockheed Martin conta di consegnare 121 F-35 contro i 141 previsti proprio a causa delle problematiche dovute alla pandemia.