LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Forze Armate
anteprima logo RID MIUS, ecco l’UCAV che opererà dalla portaerei turca ANADOLU

Con un tweet contenente le prime immagini, l’azienda turca specializzata nella produzione di droni Baykar, ha lanciato il concetto per un UCAV capace anche di operare dalla portaerei leggera della Marina Turca ANADOLU. Secondo quanto dichiarato dalla Baykar, il velivolo, denominato al momento MIUS, avrà un carico pagante di 1.500 kg e sarà in grado di impiegare armamento aria-aria, aria-superficie e missili cruise. Sarà autonomo e potrà decollare appontare utilizzando lo skijump della nave. In articolare, per il decollo il MIUS sfrutterà un sistema a rullo collocato nella sezione di prua della nave e per l’appontaggio un gancio di cui sarà dotato per l’arresto con i cavi. Sempre secondo la Baykar, il primo prototipo dovrebbe essere pronto nel 2023. Ulteriori dettagli su RID 9/21.

anteprima logo RID Il COI diventa COVI e Comando a 4 stelle

Da lunedì 26 luglio il Comando Operativo di vertice (COI) assumerà la nuova denominazione di Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI) e il suo Comandante riceverà la quarta stella funzionale. Da lunedì inizierà quindi questa nuova avventura in ambito interforze di un comando di vertice della Difesa rinnovato e ampliato nelle competenze. Infatti, confluiscono alle dirette dipendenze del COMCOVI anche il COFS (Comando Operativo delle Forze Speciali), il COR (Comando Operazioni in Rete) e il COS (Comando per le Operazioni Spaziali). Il COMCOVI è di rango paritetico ai Capi di Forza Armata e, avendo responsabilità sulle operazioni interforze nei 5 domini (Terra, Mare, Cielo, Spazio e Cyber), diventa di fatto il numero 2 della Difesa nazionale.

anteprima logo RID Loitering Munitions per le future LXD della Marina Militare

A quanto risulta a RID la Marina Militare ha definito l’esigenza operativa per equipaggiare le future unità anfibie LXD, per il rimpiazzo delle attuali SANTI, con lanciatori per loitering munitions. Quella delle loitering munitions è ormai una tendenza consolidata, come dimostrato anche dal recente conflitto nel Nagorno Karabah, su cui si sta dunque orientando anche la Marina Militare e la Brigata SAN MARCO. Tali armi, difatti, aumenterebbero la flessibilità delle LXD, e con essa le opzioni a disposizione del comandante, e sarebbero ideali per l’appoggio a raid e colpi di mano anfibi nella logica delle operazioni marittime distribuite. L’auspicio, a questo punto, è che l’esigenza venga approvata anche in sede di Stato Maggiore della Difesa e, soprattutto, non trovi ostacoli nel mondo politico, da sempre ostile verso droni armati e simili (come insegna la vicenda dei PREDATOR italiani, non armati a causa dell'opposizione parlamentare nonostante il via libera americano). Tutti i dettagli sui prossimi numeri di RID.

anteprima logo RID Entra nel vivo il programma ARV dei Marines

I Marines hanno selezionato Textron e General Dynamics Land Systems per realizzare i prototipi del nuovo Advanced Reconnaissance Vehicle, destinato al rimpiazzo del LAV attualmente in servizio. Parallelamente BAE Systems studierà la possibilità di adattare l’ACV, prodotto in cooperazione con Iveco DV sulla base del SUPERAV, per il medesimo requisito. I prototipi dovranno essere consegnati nell’anno fiscale 2023, dopodichè l’USMC avrà 6 mesi per valutarli e scegliere il design vincente. L’esigenza al momento parla di almeno 500 veicoli. L’ARV sarà dotato di una robusta capacità di comando e controllo e dovrà operare come hub avanzato per la gestione ed il coordinamento di droni e di tutta un’altra serie di equipaggiamenti e sistemi per le operazioni di ricognizione. Il concetto d’impiego del veicolo, ancora da definire nel dettaglio, rientra nell’ambito delle nuove dottrine riguardanti le operazioni distribuite e multi-dominio.

anteprima logo Marina Italiana L'Ammiraglio Credendino nuovo Comandante della Squadra Navale

Oggì 16 luglio a bordo della portaerei Cavour ormeggiata nella Stazione Navale Mar Grande di Taranto, l’ammiraglio di squadra Paolo Treu ha passato il timone della Squadra navale (CINCNAV) all'ammiraglio di squadra Enrico Credendino.

a cura della
anteprima logo Aeronautica Italiana AM: siglati accordi di collaborazione nel campo del volo umano spaziale con CNR e Thales

Sono stati siglati questa mattina a Roma, presso la Casa dell'Aviatore, due importanti accordi di collaborazione tesi a valorizzare le conoscenze e le competenze dell'Aeronautica Militare nel settore aerospaziale ed in particolare del volo umano spaziale, settore nel quale la Forza Armata - coerentemente con le linee programmatiche del Ministero della Difesa - ha la competenza per la gestione operativa e la sperimentazione in microgravità.

a cura dell'
  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>