LEONARDO
Viaggi RID
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID Boeing propone un nuovo missile aria-aria a 2 stadi

Boeing ha proposto un nuovo missile aria-aria a lunghissimo raggio, a 2 stadi, in risposta ad una richiesta dell’Air Force Research Laboratory dell’USAF di presentare idee e concetti per armi di nuova generazione. L’AFRL ha lasciato ampia libertà all’industria di determinare quali soluzioni presentano le migliori caratteristiche, in termini di razzi multi-stadio, nuovi propellenti, motori RamJet ed altro. Ha però specificato di essere particolarmente interessato al potenziale di razzi a combustibile solido con spinta ad impulsi (multi pulse rocket) e nuove combinazioni di combustibile, grani e corpi-razzo capaci di garantire velocità e gittate superiori a quelle attualmente garantite dall’AMRAAM. L’USAF e l’US Navy hanno già in corso un programma d’acquisizione per un nuovo missile, l’AIM-260 Joint Air Tactical Missile (JATM) sviluppato da Lockheed Martin, che probabilmente impiega per l’appunto un avanzato razzo multi-impulso poiché, fra le pochissime informazioni disponibili sul suo design, c’è la conferma che non impiega un Ramjet. Il concetto Long-Range Air-to-Air Missile (LRAAM) proposto da Boeing punta ad ottenere la massima gittata attraverso l’uso di una sezione booster che, dopo aver spinto il missile fino ad una certa distanza e velocità, si stacca: soluzione comune per i missili superficie-aria, non altrettanto per gli aria-aria. Il missile vero e proprio, liberato dal peso del booster, può così sviluppare una maggiore velocità e agilità terminale. L’uso del termine “kill vehicle” per identificare il missile suggerisce un metodo d’ingaggio centrato sull’impatto diretto (hit to kill) piuttosto che sulla detonazione di prossimità di una grossa testata bellica. Si può persino ipotizzare che l’Hit to Kill vehicle potrebbe, quando sprovvisto di booster, servire indipendentemente come missile a medio/corto raggio. Il nuovo missile potrebbe rispondere al requisito Long Range Engagement Weapon, un progetto separato gestito direttamente dall’ufficio del Segretario alla Difesa. Assumendo che l’LRAAM sia un missile decisamente più grande dell’AMRAAM, almeno quando completo di booster, potrebbe collegarsi all’intenzione dell’USAF di impiegare i nuovi F-15EX come vettori di missili aria-aria “oversize” per l’ingaggio da grande distanza e, nello specifico, dal di fuori della “bolla” delle difese aeree nemiche.

anteprima logo RID COVID 19, presentato a Roma il nuovo MultiVaxVan

E’ stato consegnato ieri mattina a Roma lo speciale veicolo MultiVaxVan, realizzato in cooperazione da Iveco Defence Vehicles e da GGG Elettromeccanica. Il Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolon ha preso in consegna il mezzo, nell’ambito di un evento al quale hanno preso parte anche il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini e gli amministratori delegati delle 2 imprese che hanno sviluppato il progetto, gli ingegneri Claudio Catalano e Giovanni Grasso. Si tratta di un veicolo multimodale poiché il MUV (MultiVaxVan), cioè un Military Utility Vehicle di Iveco DV, allestito appositamente per il trasporto dei vaccini alle temperature dovute, in caso di necessità (ad esempio nel corso di una emergenza) può in tempi brevissimi (in 2 minuti e mezzo) venire riconfigurato per missioni diverse, assumendo la conformazione di modulo antincendio, telecomunicazioni o posto comando. Esso è stato concepito per impieghi di natura militare, infatti garantisce elevate prestazioni in termini di mobilità anche fuoristrada, tuttavia svolgerà altresì la fondamentale funzione del trasporto dei vaccini in tutto il territorio nazionale, dato che è in grado di raggiungere anche le località del Paese più difficili da raggiungere in quanto situate in zone impervie. Il MultiVaxVan recherà dunque un suo piccolo, ma prezioso, contributo al progresso della campagna vaccinale. È dunque possibile affermare che il MultiVaxVan sia un vero e proprio “mulo” tecnologicamente avanzato; infatti, le dotazioni presenti nel suo vano, cioè il modulo refrigerato MultiVax, consentono il contemporaneo trasporto dei vaccini a 3 diverse temperature: -80°C, -20°C e 0°C. Il mezzo è associato al telaio G-Torque torsion-free realizzato dalla GGG e funzionante mediante un sistema di aggancio rapido che permette al veicolo un rapido scambio del carico trasportato (il modulo), consentendone, appunto, la riconfigurazione. Ulteriori dettagli su RID 11/21.

anteprima logo RID Sono già 5 i B-21 in fase di assemblaggio

Secondo quanto affermato dal Segretario dell’USAF Frank Kendall, al momento sono (almeno) 5 i bombardieri B-21 RAIDER che risultano in diverse fasi di assemblaggio presso lo stabilimento della Northrop Grumman di Palmdale. 

anteprima logo RID L’Argentina acquista 12 JF-17 pachistani

Il Governo argentino ha ufficialmente incluso l’acquisto di 12 caccia PAC JF-17A THUNDER Block III nel proprio bilancio per il 2022. 

anteprima logo RID Dopo le FREMM, l’Indonesia acquista le fregate Type-31

Per la capoclasse destinata alla Royal Navy (HMS VENTURER) il taglio della prima lamiera avverrà entro settembre. Il 16 dello stesso mese, le fregate Type-31 progettate da Babcock sulla base del design delle IVER HUITFELDT danesi hanno segnato il primo successo di export, nella versione ARROWHEAD-140, grazie al contratto firmato con l’Indonesia. Il gigante insulare asiatico infatti prosegue nel suo sforzo di modernizzazione avviato negli anni 2000 e già concretizzatosi con l’acquisto di sottomarini e navi anfibie sudcoreane, e fregate leggere/corvette della famiglia SIGMA dell’olandese DAMEN, e che il 10 giugno era culminato nel maxi contratto con Fincantieri per il procurement di 6 fregate FREMM-ASW, più 2 MAESTRALE ricondizionate come gap-filler. Il nuovo contratto con Babcock prevede un accordo per la costruzione su licenza da parte del cantiere indonesiano PT-PAL di Surabaya (che sarà coinvolto anche nella costruzione di 2 delle FREMM italiane) di 2 Type-31/ ARROWHEAD-140, in una versione modificata e customizzata di queste navi lunghe quasi 139 m, con un dislocamento di 5700 t e una velocità di 28 nodi. Nella versione destinata in 5 esemplari alla RN, la configurazione è quella di una fregata media di sorveglianza, relativamente poco armata sebbene con spazio e predisposizioni per ulteriori sistemi d’arma. La Marina Indonesiana, che nel 2007-2017 ha già immesso in servizio 9 fregate leggere/corvette e che dal 2025 schiererà le 6 sofisticate fregate antisom italiane, avrebbe ora bisogno di unità da difesa aerea: nel 2019-2020 era stata presa in considerazione proprio la IVER HUITFELDT per tale ruolo. Maggiori dettagli emergeranno con la definizione del contratto finale, attesa entro novembre.

anteprima logo RID Taiwan presenta la sua unità "carrier killer"

Il Presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, partecipando alla cerimonia per il suo ingresso in servizio nella base di Su’ao, sulla costa orientale dell’isola, ha orgogliosamente presentato l’unità TA CHIANG, gioiello della cantieristica nazionale taiwanese. 

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>