LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Industria
anteprima logo RID Leonardo: tutto pronto per la prima dimostrazione in mare di OCEAN2020

Sei unità navali, nove sistemi a pilotaggio remoto, cinque satelliti, due reti di comunicazioni a terra, quattro centri nazionali di coordinamento (Maritime Operation Centers - MOC), un prototipo di centro di comando (EU MOC) installato a Bruxelles: questi gli assetti previsti nella prima dimostrazione di OCEAN2020 (Open Cooperation forEuropean mAritime awareNess), il primo progetto europeo di ricerca militare per la sicurezza marittima, di cui Leonardo è capofila.

anteprima logo RID Elettronica negli EAU

Nell’ambito della partecipazione al Dubai Air Show, partito partito ufficialmente ieri, Elettronica sta presentando una serie di prodotti con interessanti prospettive nell’area. Del resto l’azienda romana vanta una lunga consuetudine negli Emirati Arabi Uniti. La gran parte delle unità della Marina Emiratina operano con apparati di guerra elettronica di marca Elettronica, così come l’intera flotta di MIRAGE 2000-9 è equipaggiata con i jammer dell’azienda - programma SAMET-21 (samet in arabo significa silenzioso) – mentre le forze terrestri impiegano apparati ELINT veicolari. In questa fase Elettronica, grazie anche all’apporto delle sue controllate Elettronica GmbH e CY4Gate, è in particolare impegnata sul fronte dell’escort jammer EDGE, che sta suscitando notevole interesse in tutta la regione del Golfo, e del sistema anti-drone ADRIAN, in considerazione della salienza che la minaccia dei droni sta assumendo, a maggior ragione dopo gli attacchi in Arabia Saudita ai siti ARAMCO. Notevole l’attenzione, infine, pure sui sistemi per le applicazioni “cooperative” di guerra elettronica nel contesto delle operazioni e degli scenari anti-A2/AD.

anteprima logo RID Leonardo investe nella start-up Skydweller

Leonardo, nell’ambito della sua strategia di crescita nell’innovazione tecnologica del volo autonomo, è entrata come investor lead e principale partner industriale nella start-up statunitense/spagnola Skydweller Aero Inc. specializzata in velivoli a pilotaggio remoto a energia solare. 

anteprima logo RID BOXER per il British Army, ecco il contratto

Il MOD britannico ha firmato il contratto per l’acquisizione di “oltre” 500 blindati 8x8 BOXER, annunciandolo nell’imminenza del periodo di “purdah” che precede le Elezioni politiche e che vede il divieto per il Governo di annunciare ordini o investimenti che possano influenzare il voto. Il BOXER è il veicolo selezionato per il requisito Mechanized Infantry Vehicle (MIV) ed è destinato ad equipaggiare i battaglioni di fanteria delle 2 brigate medie “STRIKE” annunciate dalla Strategic Defence and Security Review del 2015. Il BOXER per il Regno Unito saranno costruiti secondo l’ultimo standard evolutivo del veicolo, con il motore MTU portato ad erogare 815 HP e con il peso massimo incrementato a 38,5 tonnellate, lasciando così grandi margini per ulteriori sviluppi. L’ordine, valutato in 2,8 miliardi di sterline, riguarda 5 prototipi e 523 veicoli di serie.  I prototipi e i primi veicoli di serie saranno prodotti in Germania, con il coinvolgimento di entrambe le linee di produzione locali, sia quella di Krauss-Maffei Wegmann (KMW) sia quella di Rheinmetall, prima che entrino in azione le linee di produzione definitiva a Telford, sede industriale della Joint Venture Rheinmetall BAE Land Systems (RBSL) e Stockport, sede WFEL. Almeno il 60% del valore di ogni BOXER dovrebbe venire dal coinvolgimento dell’industria britannica. RBSL avrà responsabilità per i moduli missione, incluso potenzialmente il design di nuovi moduli, e William Cook, sotto contratto KMW fin dal 2017, si occuperà della fornitura di elementi in acciaio ad alta resistenza per gli scafi. Raytheon UK dovrebbe dovrebbe avere la responsabilità per l’elettronica compatibile con lo standard Generic Vehicle Architecture del MOD, Marshall dovrebbe occuparsi dei moduli ambulanza, mentre Rolls Royce MTU fornisce i motori. Ma svariati altri fornitori sono in lista. Il Regno Unito si è riservato opzioni per centinaia di ulteriori veicoli, fino ad un totale potenziale di ben 1.500. Anche senza ulteriori opzioni, comunque, il British Army diventa il maggiore utilizzatore di BOXER al mondo, superando anche la Germania (403, ordinati in 2 contratti separati).

Ulteriori dettagli su RID 12/19.

anteprima logo RID NAVIRIS, la joint tra Fincantieri e NG

Facendo seguito all’annuncio del 14 giugno 2019, in occasione della definizione dei termini operativi per la costituzione di una joint venture paritaria (50/50) tra Fincantieri e Naval Group, oggi le 2 società hanno annunciato il nome della nuova società: NAVIRIS. Il nome è stato presentato a Genova durante l’ultimo Steering Committee (che si riunisce ogni trimestre alternativamente in Francia e in Italia) e rappresenta un nuovo passo in avanti nella collaborazione tra Fincantieri e Naval Group. L’alleanza rappresenta una grande opportunità per entrambi i gruppi e i loro ecosistemi nell'ottica di migliorare la propria capacità di servire le rispettive Marine nazionali, di acquisire nuovi contratti di esportazione, di sviluppare nuove tecnologie e, in definitiva, di aumentare la competitività dei comparti navali dei 2 Paesi. La costituzione formale della JV è attesa come programmato entro la fine dell’anno.

anteprima logo RID EuroDASS launches concept for future Typhoon defensive aids sub-system

EuroDASS, which comprises Leonardo, Elettronica, Indra and Hensoldt, has launched Praetorian Evolution, its concept of the future Defensive Aids Sub System (DASS) for the Eurofighter Typhoon Praetorian Evolution will ensure that Typhoon keeps pace with rapidly-developing air and surface threats, such as networked, layered, Integrated Air Defence Systems (IADS) Providing new capabilities that go beyond protection, such as combat ISR, will keep the Eurofighter Typhoon at the heart of the future fleet mix, alongside 5th generation and future platforms

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>