LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Terra
anteprima logo RID Partono numerosi programmi dell’Esercito

L’Esercito Italiano ha iniziato il 2020 annunciando la sottoscrizione di diversi importanti contratti per l’approvvigionamento di nuovi equipaggiamenti e ufficializzando numerosi altri progetti (dei quali avevamo già dato conto in passato su queste pagine). Nell’ambito delle linee programmatiche dell’EI, infatti, una delle 5 “sfide” riguarda proprio l’acquisizione immediata di nuovi sistemi per recuperare il gap capacitivo con partner e avversari. Per tale motivo, presso la sede del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti a Centocelle (Roma), sono stati sottoscritti diversi contratti. Nel campo degli equipaggiamenti per il soldato è stata firmata l'intesa per l’acquisizione di ulteriori 20.000 Sistemi Individuali per il Combattimento (SIC) che si vanno ad aggiungere agli oltre 6.000 già consegnati (mentre l’esigenza complessiva viene indicata dall’EI in oltre 65.000 sistemi ad un costo stimato di 1.635 milioni di euro). Tale accordo è stato sottoscritto dal Direttore degli Armamenti Terrestri, Tenente Generale Francesco Castrataro, e da Paolo Fabbricante, Direttore Commerciale del Consorzio Sistema Soldato Sicuro, una realtà costituita proprio in occasione della nascita del programma SIC – Soldato Sicuro e che prevede come consorziate la società Leonardo (65%) e la Fabbrica di Armi Pietro Beretta (35%).

anteprima logo RID Il Generale Farina annuncia la Legge Terrestre

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Generale Salvatore Farina ha annunciato di aver presentato al Capo di Stato Maggiore della Difesa la propria “Proposta di Legge Speciale a supporto del rinnovamento dello strumento militare terrestre”, la cosiddetta “Legge Terrestre”. Essa dovrebbe garantire, nei prossimi 5/6 anni (presumibilmente 6 anni, alla luce della nuova pianificazione sessennale), 5 miliardi di euro di fondi aggiuntivi destinati ad accelerare una serie di programmi chiave dell’EI. Si tratta sostanzialmente di quelli relativi alla blindo CENTAURO II, al Veicolo Blindato Medio (VBM) FRECCIA e VBM FRECCIA EVO, all’elicottero multiruolo LUH, al SIC - Soldato Sicuro, al sistema missilistico superficie aria “a corta portata” (impiegante il missile CAMM ER di MBDA) e a diversi altri progetti pronti per la produzione. L’annuncio del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito è avvenuto nella fasi conclusive del convegno, organizzato dal CSE, Centro Studi Esercito, dal titolo “L’urgenza della trasformazione militare quale criticità strategica nazionale”. Ulteriori dettagli su RID 03/2020.

anteprima logo RID Il CIO fornirà altri 30 VBM all'Esercito Italiano

Il CIO (consorzio paritetico tra Iveco Defence Vehicles e Leonardo) ha annunciato che, lo scorso 27 dicembre 2019, è stato firmato presso Palazzo Guidoni, sede del Segretariato Generale della Difesa e della Direzione Nazionale degli Armamenti (SGD/DNA), il contratto per l’acquisizione di 30 Veicoli Blindati Medi VBM 8x8 FRECCIA (5 in versione Combat e 25 in versione Controcarro) e relativo supporto logistico integrato decennale. Tale contratto segna (finalmente) la ripresa delle forniture dei veicoli destinati alla Seconda Brigata Media dell’Esercito, cioè la Brigata AOSTA, nell’ambito di un programma che prevede la realizzazione di 381 VBM (in varie configurazioni). Ulteriori approfondimenti su RID 02/2020 prossimamente in edicola.

anteprima logo RID Autocarri Iveco DV alla Romania

Oggi Iveco DV ha annunciato di aver sottoscritto un contratto per la fornitura di 942 autocarri alla Romania.

Iveco Defense Vehicles, una consociata di CNH Industrial, ha precisato che questo ordinativo costituisce un primo ordine di un più ampio accordo quadro comprendente più di 2.900 autocarri. Questi primi 942 veicoli saranno consegnati in quattro anni, a partire dal 2020. Il contratto quadro include 4 tipologie di piattaforme logistiche facenti parte della gamma di autocarri ad alta mobilità Iveco Astra: si tratta di veicoli 4x4, 6x6, 8x8 e 8x8 Prime Mover. Tali mezzi, che verranno realizzati in 16 differenti sotto-varianti, saranno anche caratterizzati dall’impiego di una cabina blindata (montata su circa un terzo della flotta). Questi mezzi, dotati di sistema di controllo centralizzato della pressione dei pnematici (Central Tyre Inflation System, CTIS), luci oscuranti, motori a doppia alimentazione, argani (per l'autorecupero) e assi tattici, offrono una mobilità molto elevata, hanno notevoli capacità di guado e sono compatibili con il trasporto aereo (mediante C-130). Questo contratto, che segue i 2 precedenti ordinativi (57 autocarri nel 2015 e per 173 nel 2017), testimonia la soddisfazione delle Forze Armate Rumene nei confronti degli autocarri realizzati dall’azienda italiana.

Ulteriori dettagli su RID 02/2020.


anteprima logo RID Autocarri Iveco DV all'EI

Ieri, mercoledì 18 dicembre, Terrarm ha sottoscritto un contratto con Iveco DV per l’acquisizione di 150 autocarri Astra ACTL.

anteprima logo RID Lockheed Martin testa il missile ipersonico per l'US Army

Nel poligono di White Sands, New Mexico, Lockheed Martin ha condotto il primo test in volo del prototipo del Precision Strike Missile (PrSM) dell'US Army, l'ordigno ipersonico destinato a rimpiazzare il missile balistico tattico ATACMS. Il test è stato effettuato da un lanciatore HIMARS, che può contenere 2 PrSM, rispetto ad un SINGOLO ATACMS, ed ha visto l'ordigno compiere una traiettoria di 240 km prima di colpire il target. Secondo l'azienda gli obbiettivi previsti sono stati conseguiti con successo. Ulteriori dettagli su RID 2/20.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>