LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Cielo
anteprima logo RID La Svizzera sceglie F-35 e PATRIOT

La Svizzera ha scelto l'F-35A LIGHTNING II come vincitore del programma di procurement per il nuovo caccia multiruolo Air2030.

anteprima logo RID C-27J Next Generation per il Turkmenistan

Secondo quanto reso noto da un canale Telegram locale, il primo C-27J NG realizzato da Leonardo per il Turkmenistan è stato ufficialmente presentato al Presidente Gurbanguly Berdimuhamedow. La commessa, mai ufficialmente confermata dall’azienda, ma di cui si trova traccia nella relazione parlamentare sull’export e in alcuni scatti apparsi di recente sul Web, dovrebbe comprendere 2 esemplari. Il Turkmenistan è ad oggi uno dei principali partner strategici dell’Italia.

anteprima logo RID Possibile doppia configurazione per il futuro caccia NGAD

Stando a quanto dichiarato dal Capo di Stato Maggiore dell’USAF, Gen Brown, durante un‘audizione al House Armed Services Committee avvenuta lo scorso 16 giugno, il futuro sistema di combattimento aereo NGAD (Next-Generation Air Dominance), che succederà al F-22 RAPTOR negli anni ‘30, sarà basato su un velivolo “madre” con capacità omniruolo, al netto delle capacità aggiuntive fornite dai droni gregari.

anteprima logo RID Germania, 4,5 miliardi per il FCAS fino al 2027

Il Ministero della Difesa tedesco ha inviato al Parlamento una richiesta da 4,5 miliardi di euro per coprire da oggi al 2027 le attività di ricerca e sviluppo del nuovo sistema di combattimento aereo del futuro FCAS. Nel dettaglio, i fondi servirebbero a coprire le fasi 1B e 2, e la realizzazione dei primi dimostratori, e sarebbero suddivisi in 3,3 miliardi per la ricerca sulle tecnologie abilitanti del programma e per la realizzazione dei primi dimostratori, 450 milioni a copertura degli equipaggiamenti di fornitura governativa e 750 milioni per la customizzazione nazionale. Al momento, è in corso la Fase 1A del programma FCAS con uno studio di concetto che ha sibuto già dei ritardi a causa della pandemia da COVID 19 e delle frizioni tra Berlino e Parigi.

anteprima logo RID Primo rifornimento in volo effettuato dal MQ-25

Lo scorso 4 giugno, il nuovo aerorifornitore UAV MQ-25 STINGRAY ha eseguito con successo il primo rifornimento in volo a favore di un F/A-18F SUPER HORNET del VX-23 della US Navy. 

anteprima logo RID Parte l'esercitazione FALCON STRIKE 2021

Presso la base aerea di Amendola (sede del 32º Stormo), è iniziata oggi, 8 giugno, l’esercitazione aerea multinazionale FALCON STRIKE 2021, che vedrà impegnati oltre 50 tra caccia, aerei da trasporto e da rifornimento in volo oltre a vari sistemi contraerei e di supporto. La FALCON STRIKE 2021 rappresenta uno degli eventi addestrativi più importanti dell’anno organizzati dall’Aeronautica Militare, poiché per la prima volta in Europa gli F-35A e gli F-35B di 4 diverse Nazioni potranno operare insieme. Tra i caccia coinvolti negli 8 giorni di esercitazioni vi saranno infatti, gli F-35A egli F-16 dell’USAF, gli F-35B dei Marines, gli F-35B della Joint Force britannica, gli F-35I israeliani e gli F-35A e gli F-35B dell’AM. L’Aeronautica parteciperà anche con i Gulfstream G-550 CAEW, gli Eurofighter TYPHOON, i TORNADO, gli AMX, i Leonardo T-346 e gli UAV PREDATOR. Il contributo israeliano comprenderà anche la presenza di un Gulfstream G-550. Tra i compiti dell’esercitazione, effettuata sotto la guida del Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico (Ferrara), vi sarà quello di riprodurre uno scenario nel quale opereranno velivoli di 5ª generazione appartenenti a diverse nazioni. Gli scenari esercitativi offriranno agli equipaggi ed ai team di supporto un contesto complesso, altamente mutevole e non permissivo, in cui potersi addestrare a varie tipologie di missioni: dalla protezione di velivoli di alto valore, alle operazioni di Close Air Support, dall’interdizione aerea (con gestione strategica e tattica), al supporto alle forze speciali a terra, fino alle operazioni di targeting dinamico. Le attività di volo vengono effettuate in spazi aerei dedicati all’addestramento, nell’ambito dei quali saranno svolte attività EW (Electronic Warfare) e SBAD (Surface Base Air Defence). Nell’ambito di quest’ultima attività, cioè la difesa aerea delle basi, opereranno anche il nuovo sistema di comando e controllo/radar SIRIUS realizzato da MBDA Italia, recente dotazione del 2º Stormo di Rivolto (Udine) e una componente dotata del sistema missilistico Eurosam SAMP/T dell’Esercito Italiano (4º Rgt. PESCHIERA di Mantova).