LEONARDO
Viaggi RID
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID Parte lo sviluppo della suite EW dell’elicottero d’attacco AW-249

Elettronica ha ricevuto il contratto per lo sviluppo della suite di guerra elettronica (EW, Electronic Warfare) del nuovo elicottero d’attacco Leonardo AW-249. In particolare, la suite comprende l’RWR “fully digital” ELT-162 ed il DIRCM QUIRIS, basato sulla rivoluzionaria tecnologia laser a cascata quantica (QCL, Quantum Cascade Laser). Dell’AW-249 sono in corso di realizzazione le prime 3 macchine di preserie/protopi, mentre a novembre 2020 è stato dato il via libera all'acquisizione pure delle prime 4 macchine in configurazione FOC (Full Operational Capability) ed alla conversione dei 3 prototipi/preserie al medesimo standard FOC. Ulteriori dettagli e approfondimenti su RID 2/21.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID Firmato il contratto per la seconda LSS della Marina

Il 20 dicembre il Raggruppamento Temporaneo di Impresa (RTI) guidato da Fincantieri ha firmato con OCCAR (Organisation Conjointe de Cooperation sur l’Armement) un contratto per la costruzione di una seconda unità LSS (Logistic Support Ship) per la Marina Militare, gemella del VULCANO. La LSS, che sarà interamente costruita dal cantiere di Castellammare di Stabia (NA), viene realizzata nell’ambito di un contratto del valore di circa 410 milioni di euro (compreso il sistema di combattimento ). La sua consegna è prevista per il 2025 mentre il programma prevede anche una terza nave. L’attuale ordine prevede anche la fornitura del supporto al ciclo vita dell’unità nei primi 10 anni, articolato in attività di logistica e in service support (attività manutentiva), nonché quella di componenti e macchinari navali realizzati dalla Direzione Sistemi e Componenti Meccanici di Fincantieri (tra cui linee d’assi, timoneria, eliche di manovra, pinne stabilizzatrici e altri impianti di movimentazione). Nell’ambito del programma pluriennale per la tutela della capacità marittima della Difesa (la cosiddetta “Legge Navale”) sono in corso di realizzazione 7 Pattugliatori Polivalenti d’Altura classe THAON DI REVEL, l’unità da trasporto e sbarco (LHD – Landing Helicopter Dock) TRIESTE. Tre unità della “legge Navale” sono invece già state consegnate: si tratta della 2 Unità Polivalenti ad Alta Velocità (UNPAV) classe CABRINI e della LSS VULCANO: quest’ultima è stata consegnata nel marzo 2021. Ricordiamo che il progetto LSS è stato acquisito anche dalla Marine Nationale francese nell’ambito del programma Flotlog (una serie di 4 unità costruite in collaborazione proprio con il cantiere di Castellammare di Stabia), programma che porterà alla realizzazione della classe JACQUES CHEVALLIER. La LSS, che è lunga 193 m, trasporta 235 persone (tra equipaggio e specialisti) e può raggiungere una velocità di 20 nodi, è una unità di supporto logistico alla flotta dotata anche di capacità ospedaliera e sanitaria grazie alla presenza di un ospedale completamente attrezzato. La nave è in grado di coniugare capacità di trasporto e trasferimento ad altre unità navali di carichi liquidi (gasolio, combustibile avio, acqua dolce) e solidi (parti di rispetto, viveri e munizioni) e di effettuare in mare a favore di altre unità operazioni di riparazione e manutenzione. I sistemi di difesa invece sono limitati alla capacità di comando e controllo in scenari tattici, alle comunicazioni e ai sistemi di difesa dissuasivi non letali. Ulteriori dettagli su RID 02/22.

anteprima logo RID Impostata la AMIRAL RONARC'H, prima FDI

Il 16 dicembre Naval Group ha annunciato di aver impostato, presso i cantieri di Lorient, la prima FDI (Frigate Intervention Defence), che sarà battezzata AMIRAL RONARC'H. Inoltre, sempre lo stesso giorno, sono iniziati i lavori per il PSIM (Panoramic Sensors and Intelligence Module), ossia l’albero integrato della nave. L’AMIRAL RONARC’H è la prima di una classe di 5 fregate, la cui consegna è prevista a partire dal 2024 fino al 2030, ordinate dal DGA (Direction Générale de l’Arment) nell’aprile 2017. Le FDI avranno un dislocamento pari a 4500 t, saranno lunghe 122 m e larghe 18 m, e saranno fortemente armate grazie ai missili antinave Exocet MM40 B3C, missili sup-aria ASTER 15 e 30, e siluri antisommergibile. Tali fregate, oltre ad essere destinate alla Marina Francese, sono pensate anche per l’esportazione, come avvenuto con la Grecia per la fornitura di 3 unità, nella versione BELHARRA.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID Successo per RAPID DRAGON: da aerei cargo a lanciamissili

L’USAF ha completato con successo il primo lancio completo del nuovo sistema Rapid Dragon, che consente di impiegare missili cruise da velivoli da trasporto. Il 16 dicembre scorso, un MC-130J COMMANDO II, in volo sul mare nel poligono di Eglin, ha sganciato un pallet Rapid Dragon contenente un Flight Test Vehicle, ovvero un missile cruise strumentato per test e misurazioni, e 3 simulacri simulanti altri missili. Il Flight Test Vehicle ha colpito con successo il bersaglio nelle acque del Golfo del Messico. Il sistema Rapid Dragon consiste di pallet modulari avio-lanciabili e paracadutati. Ciascun pallet si compone di un numero variabile di “gabbie” contenenti missili cruise o, potenzialmente in futuro, droni e munizioni circuitanti. Per ora gli sforzi si concentrano sulla famiglia di armi AGM-158 Joint Air-to-surface Standoff Missile (JASSM), che include la variante antinave 158C Long Range Anti-Ship Missile, una variante ER a lunghissimo raggio e un nuovo derivato chiamato CLEAVER, per Cargo Launch Expendable Air Vehicles with Extended Range. Quest’ultimo è pensato a sua volta per l’aviolancio da velivoli cargo. Il Flight Test Vehicle impiegato il 16 dicembre probabilmente rappresentava un AGM-158C LRASM, vista la scelta di bersaglio. Ulteriori dettagli su RID 02/2022.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID L’Australia ritira gli NH90

Dopo un travagliato e breve periodo di servizio, contraddistinto da diversi problemi, la Difesa australiana ha deciso il ritiro dei 47 elicotteri utility NH90 – localmente denominati MRH-90 TAIPAN - annoverati nella flotta condivisa di Esercito e Marina.

anteprima logo RID Gli USA approvano la possibile vendita di fregate MMCS alla Grecia

Lo scorso 10 dicembre il Dipartimento di Stato americano ha approvato la richiesta di acquisizione di 4 fregate MMCS alla Grecia per 6,9 miliardi di dollari, nonché quella di ammodernamento delle attuali 4 unità classe HYDRA/MEKO 200 in servizio con la Marina ellenica, ad un costo di 2,5 miliardi.