LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 27-01-2016 Eurofighter al Kuwait: domenica si firma data: a cura di:

Domenica 31 gennaio verrà firmato il contratto per la fornitura di 28 Eurofighter TYPHOON al Kuwait. Fonti di RID hanno confermato che gli inviti ufficiali per la partecipazione alla cerimonia ufficiale sono già stati trasmessi dal Kuwait alla Farnesina. La delegazione italiana dovrebbe essere guidata dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti e dall'Amministratore Delegato di Finmeccanica Mauro Moretti. In Kuwait, Finmeccanica è capo-commessa in nome e per conto del Consorzio Eurofighter e questo significa che i velivoli verranno prodotti in Italia, nello stabilimento Finmeccanica di Caselle, che i piloti saranno formati da noi presso il 61° Stormo di Galatina ed il 4° Stormo di Gorsseto e che le aziende italiane, di Finmeccanica ma non solo, si aggiudicheranno la gran parte della commessa (non meno di 4 miliardi) che prevede anche l'adeguamento della base di Ahmed Al Jaber dove i velivoli verranno dispiegati. La commessa dovrebbe avere un valore complessivo di 7-8 miliardi di euro e comprendere la fornitura di 28 velivoli (22 monoposto + 6 biposto). Oltre a Finmeccanica e la partecipata MBDA (missili) - la commessa coinvolge Elettronica, Aerea, Vitrociset, Avio Aero e diverse altre piccole e medie imprese italiane. La “vittoria” in Kuwait rappresenta il coronamento di un lavoro portato avanti per anni dal vertice della Difesa italiana, con Sregredifesa e Aeronautica in testa, e dai vertici di Alenia Aermacchi e Finmeccanica e che darà una spinta enorme a tutto il settore aerospaziale italiano. Per quanto riguarda la configurazione dei TYPHOON kuwaitiani, i velivoli, il cui primo esemplare è previsto entri in servizio nel 2019, saranno allo standard Tranche 3A e non saranno dotati di serbatoi conformal perchè il requisito kuwaitiano non lo prevede. Per ulteriori approfondimenti vedi RID 3/2016.


Condividi su: