LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 02-05-2019 30 mm per le brigate STRYKER Con la gara Medium Caliber Weapon System l'US Army vuole potenziare tutte e 8 le brigate ruotate data: a cura di:

 

L'US Army ha finalmente preso la decisione di potenziare tutte le 8 brigate meccanizzate equipaggiate con il ruotato 8x8 STRYKER, armando una parte dei veicoli con una torre remotizzata con mitragliera da 30 mm e aggiungendo lanciatori di missili anticarro JAVELIN sulle RWS degli altri. Nel 2015 aveva preso il via un programma urgente per potenziare il 2nd Cavalry Regiment (nonostante il nome “ingannevole” si tratta di una brigata) basato in Germania, con l'acquisto di 83 veicoli con torre Kongsberg e mitragliera XM-813 da 30 mm. Ora l'Esercito ha avviato una gara con cui intende selezionare una soluzione definitiva Medium Caliber Weapon System da consegnare a tutte le brigate.

Nella Request for Information si prevede l'assegnazione di fino ad 8 contratti a prezzo fisso per altrettanti dimostratori. Ogni contratto avrà un tetto di valore di 150.000 dollari e vedrà l'Esercito fornire all'azienda un esemplare di STRYKER e una mitragliera XM-813.

I veicoli interessati saranno tutti dell'ultimo tipo con scafo a doppia V (Double V Hull, DVH) A1, ovvero con motore Caterpillar C9 da 450 HP al posto del precedente C7 da 350, miglioramenti alla meccanica, impianto elettrico potenziato con alternatore da 910 amp invece di 570 e carico utile migliorato.

La XM-813 è una versione migliorata della mitragliaera Bushmaster MK-44 da 30 mm, sviluppata in cooperazione dall'allora Orbital ATK (ora Northrop Grumman Innovation Systems) e dall'U.S. Army Armament Research, Development and Engineering Center (ARDEC). Già impiegata dagli STRYKER “europei” del 2nd Cavalry Regiment, si differenzia dalla MK-44 base per una canna leggermente più lunga, un affusto integrato più resistente e un doppio sistema di rinculo per poter impiegare munizioni più potenti. Prodotta in calibro 30 x 173, può essere convertita al 40x180 mm (il cosiddetto SUPERSHOT) con poche modifiche.

I candidati dovranno portare il loro prototipo alla Joint Base Lewis-McChord per un periodo di prove che andrà dal giugno 2019 al settembre 2020. Nella seconda fase del programma seguirà la produzione in serie, che secondo la Request For Information dovrebbe portare alla consegna di 297 veicoli, di cui 294 da impiegare operativamente in 8 brigate e il costo totale del programma è stimato in 907,4 milioni di dollari su 7 anni complessivi, di cui 4 per le consegne alle unità.

Appare subito evidente che, se questi rimarranno i totali, sono una parte degli STRYKER Infantry Carrier Vehicles – double V (ICVV) di ciascuna brigata riceveranno la nuova torre e la mitragliera. Una singola brigata STRYKER include infatti oltre 120 veicoli in configurazione ICV.

Agli altri andrà invece la Common Remote Operated Weapons Station-Javelin (CROWS-J), che aggiunge un singolo missile controcarro JAVELIN all'esistente RWS armata di .50 HMG o di lanciagranate da 40 mm.

Le prime consegne ai reparti sono attese nel 2022.


Condividi su: