LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 17-07-2019 Un MARTLET per elicotteri e navi inglesi Il missile LMM di Thales per la difesa anti-FAC delle navi della Royal Navy data: a cura di:


La Royal Navy ha testato sulla Type 23 HMS SUTHERLAND il Light Multirole Missile (LMM), prodotto da Thales UK e destinato a chiamarsi MARTLET. Il test ha visto il lancio di 4 missili, 3 dei quali strumentati, contro imbarcazioni bersaglio radiocomandate nel poligono di Aberporth.

Questo missile ultra-light, sviluppato a partire dall’High Velocity Missile STARSTREAK, pesa circa 13 kg, ha una velocità di Mach 1,5 ed è armato con una testata multi-effetto a carica cava e frammentazione. Il suo sviluppo è stato avviato nel programma Future Anti Surface Guided Weapon (FASGW), per il rimpiazzo dell’antinave leggero SEA SKUA a bordo degli elicotteri AW-159 WILDCAT, assieme al più pesante, ma sempre nella categoria degli antinave leggeri (110 kg), MBDA SEA VENOM.

Circa 5 mesi fa la Royal Navy ha deciso di procedere anche con l’integrazione di un blocco da 5 MARTLET sulle torrette remotizzate DS30, armate di mitragliera MK44 da 30 mm, impiegate per la difesa ravvicinata su tutte le unità della flotta.

Vista la situazione incandescente nel Golfo, dove la minaccia delle imbarcazioni veloci iraniane è ovviamente all’ordine del giorno, c’è da attendersi una rapida adozione su altre unità.


Ulteriori dettagli su RID 9/19.


Condividi su: