LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 15-10-2019 F-35B britannici su HMS Queen Elizabeth Per la prima volta, F-35B britannici operano sulla nuova portaerei data: a cura di:


Domenica 13 ottobre 2019 è stata una data fondamentale nella storia della Marina Britannica perché, per la prima volta dal 24 novembre 2010, jet britannici hanno operato da un ponte di volo britannico.

Al largo della costa orientale degli Stati Uniti è infatti in corso l’Operational Testing 1 (OT-1), primo imbarco di velivoli F-35B britannici sulla nuova portaerei HMS QUEEN ELIZABETH, parte del dispiegamento WEST ATLANTIC 2019 (WESTLANT 19). La HMS QUEEN ELIZABETH aveva già imbarcato degli F-35B nella stessa zona l’anno scorso, ma in quel caso si trattava di 2 F-35B di proprietà americana, provenienti dalla Combined Test Force di base a Beaufort. Gli equipaggi erano britannici.

Ad imbarcarsi questa volta sono stati 4 F-35B degli Squadron 17 e 617 della Royal Air Force. Il 17 Sqn, di stanza a Edwards AFB, sulla costa occidentale degli Stati Uniti, è il reparto sperimentale, di test e sviluppo. I suoi 3 F-35B sono strumentati per misurazioni e test e per raggiungere la QUEEN ELIZABETH hanno attraversato gli Stati Uniti, mentre 3 altri F-35B sono giunti a Beaufort da RAF Marham, volando attraverso l’Atlantico con l’appoggio di aerocisterne VOYAGER. Dopo una sosta a Beaufort, 4 dei 6 velivoli si sono ora imbarcati e nei prossimi giorni e settimane il numero di velivoli a bordo aumenterà gradualmente. Sono attesi anche 4 F-35B dell’USMC. 

HMS QUEEN ELIZABETH ha a bordo anche elicotteri MERLIN HM2 dell’820 Naval Air Squadron, oltre a MERLIN HC4 dell’845 NAS, che nelle scorse settimane hanno completato oltre un migliaio di appontaggi per espandere l’inviluppo di volo certificato e approvare l’apertura di nuovi spot elicotteri (fino a 10 Merlin contemporaneamente sul ponte). Fra le prove si è segnalato un atterraggio del MERLIN HM2 con un nuovo record di peso a bordo. L’unità ha anche imbarcato un MV-22 dell’USMC per ulteriori prove.

La portaerei è scortata dal cacciatorpediniere HMS DRAGON, Type 45, con a bordo un AW159 WILDCAT del 212 Flight, 815 NAS. La fregata Type 23 HMS NORTHUMBERLAND ha a bordo un MERLIN HM2 dell’814 NAS e la nuova rifornitrice di squadra RFA TIDEFORCE ha a bordo il Flight 201 dell’815 NAS con un ulteriore WILDCAT.

A bordo della portaerei opera anche la Lima Company del 42 Commando Royal Marines, specializzata fra gli altri compiti in Combat Search and Rescue / Joint Personnel Recovery.

Il 24 novembre 2010 gli ultimi HARRIER GR9 avevano decollato dalla HMS ARK ROYAL per l’ultima volta. Al comando della nave c’era il Capitano Jerry Kyd, mentre il tenente colonnello James Blackmore fu l’ultimo pilota a lasciare la vecchia portaerei.

Kyd, ora Fleet Commander, è stato il primo capitano di HMS QUEEN ELIZABETH, e Blackmore è stato l’Air Commander al momento del primo imbarco di F-35B l’anno scorso. Loro, ed altri, hanno lavorato per assicurare che il filo dell’esperienza e della tradizione non si spezzasse mai del tutto.


Condividi su: