LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 09-04-2020 Istrana torna ad essere base della difesa aerea data: a cura di:

La base di Istrana, sede del 51° Stormo dell'Aeronautica Militare, è tornata formalmente ad essere una base della difesa aerea nazionale. Dopo 21 anni dall’ultimo servizio di allarme assicurato dagli intercettori F-104, la base sta assicurando il medesimo servizio con il caccia Eurofighter TYPHOON. Attualmente, il 51° Stormo sta dunque operando, attraverso il 132° Gruppo Volo, con 2 linee di volo in contemporanea:  quella Eurofighter,  per la difesa aerea nazionale, e quella AMX per la ricognizione tattica, le operazioni di Close Air Support (C.A.S.) e la capacità di attacco aria-suolo. L’AMX verrà progressivamente ritirato dal servizio e l’unità opererà esclusivamente con il TYPHOON. Si tratta di un un percorso graduale che ha avuto inizio nel 2017 con lo schieramento sull'aeroporto trevigiano di una coppia di Eurofighter TYPHOON  e l'attivazione di una cellula d'allarme di difesa aerea assicurata a rotazione da velivoli del 4° Stormo di Grosseto, del 36° Stormo di Gioia del Colle e del 37° Stormo di Trapani. Una misura resa possibile grazie ad una serie di predisposizioni logistiche, a livello in particolare di infrastrutture ed impianti, approntate in tempi rapidissimi per assicurare il supporto tecnico-logistico necessario. Nel 2019, successivamente all'attivazione delle baie manutentive della linea Eurofighter - specifiche aree di lavoro attrezzate per ispezioni tecniche - il 51° Stormo ha raggiunto la piena capacità manutentiva, consentendo al personale del Gruppo Efficienza Aeromobili (GEA) del Reparto di subentrare a pieno titolo nel ciclo di manutenzione degli Eurofighter, sollevando da tale compito i reparti operativi dotati del caccia europeo.


Condividi su: