LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 14-04-2020 Carri e artiglieria cinese contro Boko Haram data: a cura di:

Con una spedizione effettuata a tempo di record è stato consegnato, presso il porto di Apapa, il primo lotto di 17 mezzi corazzati all’Esercito Nigeriano da parte della China North Industries Corporation (NORINCO). Si tratta di un contratto firmato dal Governo Nigeriano in una situazione di emergenza, per fare fronte alla rinnovata minaccia di Boko Haram nel nord del Paese. Il lotto consegnato prevede i nuovi carri armati VT-4, mezzi corazzati anti-carro ST-1 e almeno un sistema di artiglieria meccanizzata basata su cannoni semoventi SH5 da105mm. È da considerare particolarmente significativo l’acquisto dei VT-4, main battle tank di terza generazione costruiti dalla NORINCO per l’esportazione, dotati di un cannone da 125mm, corazze reattive ed un motore capace di erogare 1300Hp. Il VT-4 è già stato acquistato anche dall’Esercito Thailandese e vanta un’ottima manovrabilità e potenza di fuoco, unite a buone capacità in termini di protezione. Il Generale Lamidi Adeosun, Capo dell’Ufficio Piani e Policy dell’Esercito Nigeriano, presente alla consegna dei mezzi, oltre a specificare che la stessa è da considerare solo “la punta di un iceberg”, ha inoltre sottolineato il fatto che gli equipaggi che utilizzeranno i nuovi mezzi, ed i relativi tecnici, sono stati addestrati in Cina. Istruttori dalla Cina sono inoltre attesi, lock-down da COVID-19 permettendo, nei prossimi mesi per continuare l’addestramento in Nigeria. I mezzi erano inoltre accompagnati da un significativo numero di containers (15) contenenti le parti di ricambio degli stessi. Il valore del contratto è stimato intorno ai 152 milioni di dollari americani ed è inclusivo del relativo addestramento. La Nigeria diventa quindi la prima Nazione nell’area a dotarsi di carri armati di nuova generazione e a sviluppare inoltre le capacità di manutenzione degli stessi sul proprio territorio.


Condividi su: