LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 15-07-2020 Si rinnovano i cacciatorpediniere russi UDALOY data: a cura di:

Il cacciatorpediniere Shaposhnikov della classe Udaloy ha completato i lavori di ammodernamento e ha iniziato le prove, prima di tornare in servizio presso la Flotta del Pacifico. I lavori erano iniziati 5 anni fa presso i cantieri Dalzavod a Vladivostok, ma hanno subito ritardi anche a causa di un incendio scoppiato a bordo nel febbraio 2018. La nave è stata trasformata da unità specializzata (e obsolescente) antisom in una nave multimissione. I principali cambiamenti riguardano la sostituzione di entrambi i cannoni AK-100 da 100 mm e dei 2 lanciatori quadrinati per i missili antisom SS-N-14. Nella nuova configurazione c’è un nuovo cannone AK-190 da 100 mm (80 colpi/min) e, soprattutto, un complesso di 16 celle VLS universali UKSK per missili della famiglia KALIBR (3M-54 anti-nave supersonici, o 3M-14 contro-terra subsonici, o 91RT anti-sommergibili), o missili antinave supersonici 3M55 ONYX , ed eventualmente in futuro i missili ipersonici 3M22 TSIRKON. Al posto dei 2 grossi complessi per missili antisom SS-N-14 vi sono 2 lanciatori quadrinati per missili antinave pesanti 3M-24 (SS-N-25, URAN/SWITCHBLADE), in una variante ammodernata. Si tratta della prima nave ad essere ammodernata nell’ambito del Progetto 1155M. Secondo precedenti notizie un analogo ammodernamento dovrebbe riguardare ulteriori 3 navi, su un totale di 8 unità classe UDALOY ancora in servizio. Per quanto curioso, bisogna notare che i sistemi di difesa anti-aerea e antimissile sono rimasti pressoché inalterati, nonostante fonti ufficiali avessero in precedenza dichiarato che sarebbero stati adottati dei complessi CIWS cannone/missile PANTSIR-M, di cui non c’è invece traccia, almeno su questa prima nave. Uno dei due complessi di radar del tiro MR-360 Cross SWORD, per il controllo dei missili antiaerei del sistema SA-N-9 (64 missili su 8 lanciatori a tamburo) KINZHAL, è stato sostituito da un nuovo tipo di radar a faccia piana posizionato sul cielo della plancia. Anche il radar del tiro del cannone da 100 mm MR-145 (KITE SCREECH-B) è stato sostituito da un nuovo modello, e lo stesso per il radar di scoperta aerea TOPAZ-V (STRUT PAIR). Si presume che lo SHAPOSHNIKOV tornerà in servizio entro fine anno.


Condividi su: