LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 23-07-2020 LHA TRIPOLI in servizio, B. RICHARD e KEARSAGE in fiamme data: a cura di:

Il 15 luglio, con un mese di ritardo sul previsto causa COVID-19, presso i cantieri Huntington Ingalls di Pascagoula si è svolta la cerimonia di consegna alla US Navy della LHA (Landing Helicopter Assault, portaeromobili d’assalto anfibio) TRIPOLI, seconda unità della classe AMERICA. Cerimonia svoltasi mentre da 3 giorni a bordo della BONHOMME RICHARD, unità tipo LHD e appartenente alla precedente classe WASP, si combatteva un furioso incendio che ha provocato 63 feriti e danni gravissimi. Danni che creano un serio problema allo schieramento di unità maggiori statunitensi, segnatamente nel Pacifico, dove la nave era destinata assieme ai suoi F-35B, e che pongono anche una seria ipoteca sul suo recupero. Se tecnicamente la devastazione provocata dall’incendio è riparabile, stando alle prime dichiarazioni, costi e tempistica rappresentano un’incognita; e resta da capire se ne varrà la pena, per una nave in servizio dal 1998, con un’aspettativa di vita di meno di 20 anni. Nel frattempo, ad allietare gli animi (si fa per dire) il 17 luglio anche sulla KEARSAGE, gemella della BONHOMME RICHARD, si è sviluppato un incendio, questa volta subito domato con danni contenuti. L’entrata in servizio della TRIPOLI non va ad aumentare la disponibilità di unità d’assalto anfibio tuttoponte, visto che le 2 AMERICA si affiancano alle 7 WASP rimanenti (mentre 3 TARAWA restano in riserva). La nuova unità, tuttavia, porta un notevole contributo alla modernizzazione della componente anfibia, anche rispetto alla sua capoclasse, costruita nel 2009-2014, presentando alcune migliorie. Si tratta di unità lunghe oltre 257 metri e larghe quasi 46, con un dislocamento p.c. di 45.700 t, e già progettate per operare con l’F-35B, senza i limiti presenti sulle pur aggiornate WASP, rispetto alle quali al bacino allagabile preferiscono strutture aereonautiche potenziate, anche per un largo impiego di OSPREY. La velocità massima è di 22 nodi, con un’autonomia di 9500 miglia, assicurate da un avanzato sistema di propulsione ibrido-elettrico (CODLOG), e possono trasportare 1.687 Marines, con veicoli e materiali pesanti, e sino a 24 aeromobili.


Condividi su: