LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 03-08-2020 TESEO MK2/E, un missile polivalente per la MM data: a cura di:

 

Il nuovo missile MBDA Italia TESEO MK2/E (confidenzialmente noto come TESEO EVO), di cui si attende a breve la firma del contratto con la Difesa italiana, garantirà alla Marina Militare una capacità antinave e di light strike anti-territorio che incrementerà notevolmente la flessibilità  e la versatilità operativa delle unità che andrà ad equipaggiare (FREMM e ORIZZONTE in refit, e, auspicabilmente, PPA-F). L’arma è caratterizzata infatti da un seeker duale con canale radar, per l’ingaggio delle  navi nemiche, e canale SAL (Semi Active Laser), per l’ingaggio di bersagli terrestri collocati nella fascia costiera, da qui, appunto, la dicitura light strike, per differenziarlo dalle classiche armi per il deep strike – TOMAHAWK, SCALP NAVAL, ecc. - per l’attacco a bersagli “induriti” collocati in profondità nel territorio nemico. In tale contesto il TESEO EVO potrà essere impiegato per il supporto di sbarchi, colpi di mano anfibi e, piu’ in generale, per il supporto di operazioni anti-bolle A2/AD, garantendo l’eliminazione di bersagli altamente paganti come, per esempio, siti radar o batterie costiere.

Il missile sarà inizialmente dotato di un canale radar in banda Ku derivato da quello del MARTE ER, ma l’obbiettivo è arrivare allo sviluppo, mediante gli opportuni investimenti, ad un canale AESA coerente. Un passaggio, quest’ultimo, che sarebbe fondamentale qualora l’Italia decidesse di entrare a piano titolo nel programma (per ora franco-britannico) FC/ASW, per lo sviluppo di armi antinave/land attack di nuova generazione con le quali rimpiazzare STORM SHADOW/SCALP, EXOCET, ecc., garantendo anche per il futuro il solido posizionamento di MBDA Italia nel campo della seekeristica.

Nella foto un TESEO MK2 BLOCK 4


Condividi su: