LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 22-09-2020 Nuovi radar da Leonardo data: a cura di:

Nel corso del suo intervento inaugurale alla IEEE Radar Conference, attualmente in corso in forma virtuale, l’Ing. Marco De Fazio, Deputy Managing Director of the Electronics Division e Head of Electronics ITA Business Unit di Leonardo, ha illustrato alcuni dei programmi ai quali l’azienda italiana sta lavorando. Alcuni di essi risultano (relativamente) noti, altri sono completamente nuovi. L’Ing. De Fazio ha evidenziato come la famiglia KRONOS, che comprende sensori in banda C e in banda X, sta evolvendo non solo nel campo navale con il KRONOS Dual Band dei PPA ma anche nel settore terrestre con il nuovo KRONOS HP (High Power, destinato a quanto ci risulta all’evoluzione del sistema superficie-aria SAMP/T destinato all’Italia). Sempre nell’ambito dei radar terrestri, in questo caso nel campo dei radar long range (o meglio gli Early Warning Radar in banda L, attualmente appartenenti alla famiglia RAT-31), Leonardo, partendo dalle tecnologie messe a punto per i radar della Legge Navale (famiglie di sensori in banda X, C ed L), ha messo in piedi una roadmap evolutiva volta alla realizzazione di un radar Early Warning terrestre di tipo AESA (facendo quindi tesoro di quanto sviluppato nell’ambito del radar navale KRONOS POWERSHIELD anch’esso in banda L). Tale roadmap prevede anche lo sviluppo di un RAT-31D/L completamente digitale: su tratta di un sensore RAT-31 dotato di moduli trasmetti ricevi, TRM, completamente digitali (realizzati con la tecnologia del Nitruro di Gallio). Novità assoluta, che fa sempre tesoro di quanto sviluppato e realizzato da Leonardo nell’ambito dei sensori della Legge Navale (nel caso specifico in banda X) è costituita dalla nuova famiglia AESA Light 3D in banda X (nella foto). Si tratta di una nuova famiglia di sensori 3D pensata per prendere il posto della famiglia di radar 2D/da ricerca di superficie SPS-732 (RASS, RASS costiero, ecc..). Analogamente alla famiglia RASS, anche questi nuovi radar comprenderanno una variante navale ed una costiera (con antenna più grande) a cui si aggiungerà pure una versione terrestre totalnmente nuova destinata ai sistemi contraerei (SHORAD e VSHORAD). Nel campo degli IFF, accanto ai nuovi IFF navali ad array circolare installati sulle ultime FREMM, Leonardo ha sviluppato pure un nuovo IFF ad antenna singola (SIR-AI/200) destinato al KRONOS GRAND (cioè il KRONOS ad antenna singola rotante, noto anche come MFRA) e adatto ad applicazioni terrestri e navali. Ulteriori dettagli su RID 11 in edicola prossimamente.



Condividi su: