LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 24-09-2020 La Royal Air Force fra modernizzazione e problemi di budget data: a cura di:

C’è molta incertezza sull’Integrated Review che verrà e su quello che comporterà per le Forze Armate britanniche. In un precedente articolo abbiamo esaminato la situazione del Senior Service, la Marina, più antica branca delle Forze Armate, evidenziando il precario equilibrio fra ambizione e ristrettezze di bilancio (vedi RID 06/2020 pagg. 58-73). Per la Forza Armata più giovane, la Royal Air Force, la situazione di base non è diversa: a fronte di importanti investimenti che sono sul punto di modernizzare diverse capacità operative, altre sono esposte a riduzioni o a rischio cancellazione. Il Primo Ministro Boris Johnson ha promesso una revisione strategica che abbracci ogni aspetto della posizione internazionale britannica del dopo-Brexit, dando vita alla Review “Integrata” che riguarderà non solo forze armate ed intelligence ma, più che mai, anche la diplomazia e l’uso del cospicuo budget per gli aiuti internazionali. Non a caso, il governo ha deciso di riassorbire il Department for International Development all’interno del Foreign Office. Le enormi spese pubbliche impreviste dovute al COVID-19, però, complicano decisioni già delicate e mettono il budget della Difesa sotto forte pressione. Per vedere come la RAF si avvicina a questa fondamentale Review, che potrebbe essere già stata resa pubblica al momento della lettura del presente lavoro, analizzeremo status e progetti delle sue componenti principali. Con la dismissione del TORNADO GR4, oggi il cuore della RAF è rappresentato dai 7 Squadroni della TYPHOON Force, che ricoprono sia la missione di difesa aerea sia la grande maggioranza dei compiti aria-suolo. Con il ben noto programma CENTURION, i TYPHOON della RAF sono stati equipaggiati di missili stand-off land attack STORM SHADOW e di missili polivalenti aria-sup BRIMSTONE, oltre che dell’aria-aria a lungo raggio METEOR. Merita menzione anche l’introduzione di una testata avanzata anti-bunker per la bomba a guida duale (laser/GPS) PAVEWAY IV, che rimpiazza capacità fino a poco tempo fa riservate ai TORNADO, unici ad impiegare le grosse bombe PAVEWAY III con testata perforante BLU-109. 

Tutto l'articolo disponibile su RID 10/20.


Condividi su: