LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 15-01-2021 Elettronica, via al nuovo modello organizzativo data: a cura di:

Elettronica ha deciso di adottare un nuovo modello organizzativo per affrontare al meglio le sfide di domani. In tale ambito, si è proceduto ad un rafforzamento del vertice aziendale con la nomina ad Amministratore Delegato di Domitilla Benigni, che contestualmente continuerà a ricoprire il suo attuale ruolo di Direttore Generale. L’Ing. Enzo Benigni, mantenendo ruoli – Presidente e AD - e deleghe attuali, sarà affiancato da Domitilla Benigni su specifiche deleghe per assicurare un maggior focus sulle scelte strategiche di lungo termine, sull’innovazione, la sostenibilità e la redditività dell’azienda. In pratica, Enzo e Domitilla Benigni avranno la responsabilità della gestione dell’azienda esercitando deleghe in settori ed aree diverse. Allo stesso tempo, nell’ottica dell’intensificazione delle interlocuzioni di vertice verso le istituzioni italiane ed internazionali è istituita inoltre la funzione di Govermental & Institutional Relation affidata a Lorenzo Benigni in qualità di Senior Vice President Govermental & Institutional Relation. Nelle parole di Enzo Benigni gli obiettivi di questa riorganizzazione “Nel corso della sua lunga storia, e in particolare in occasione della recente pandemia, la nostra azienda è stata capace di esprimere resilienza rispetto alle sfide del mondo che cambiava e alle nuove richieste di mercato, grazie alla lungimiranza con cui ha anticipato i cambiamenti e con cui ha saputo ripensare sé stessa. L’ultimo decennio è stato caratterizzato dalla trasformazione di Elettronica da fornitore di prodotti a fornitori di sistemi integrati e capabilities. Ma la velocità e la complessità del mercato, nonché le trasformazioni tecnologiche, hanno reso necessaria una revisione del modello organizzativo che, pur mantenendo fermi i valori fondanti tradizionali basati sull’eccellenza tecnologica e la centralità del capitale umano, possa meglio sostenere il raggiungimento di nuovi e più sfidanti obiettivi. Il nuovo modello sarà orientato all’efficienza operativa, alla sostenibilità di medio-lungo periodo, all’innovazione e digitalizzazione, allo sviluppo verso nuove aree di mercato e al consolidamento nell’ambito dei programmi europei della Difesa” Per quanto riguarda la gestione operativa, questa sarà consolidata e rafforzata con la costituzione di tre nuove unità operative a diretto riposto del CEO e del COO: la Funzione di Engineering & Operations che presiederà al coordinamento e all’integrazione di tutte le aree operative aziendali è affidata a Simone Astiaso; la Funzione Strategy, Innovation & Trasformation avrà l’obiettivo di costruire la sostenibilità societaria strategica e di prodotto di medio-lungo periodo è affidata a Gianni Maratta; “Future business: Tempest, EFA, EVO and Public Financing” che coordinerà le azioni funzionali al conseguimento degli obiettivi sui principali programmi consortili e sui Fondi italiani ed Internazionali. La responsabilità di questa funzione è affidata ad Alberto De Arcangelis. Viene inoltre istituita la Funzione Planning and Risk Management attribuita ad Ermanno Petricca in qualità di Chief Risk Officer che presiederà al processo di risk management e al regime di Digital Proposal Configurator. Nella nuova configurazione sono confermate le altre funzioni: Amministration & Control che rimane affidata a Amaury Choppin, Global Sales and Business Development, che rimane sotto la guida di Paolo Izzo, Legal, Corporate Affairs and Security, che rimane affidata a Lavinio Perotti, Operational Execellence and Process Improvement che rimane affidata a Maria Giovanna Addario Chieco, People, Organization and Communication che viene affidata a Massimo De Bari, Programs, la cui guida viene affidata a Luciano Notarantonio.


Condividi su: