LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 01-10-2021 CH-6, un nuovo drone stealth dalla Cina data: a cura di:

Fra i nuovi sistemi orgogliosamente messi in mostra durante il Zhuhai Air Show spicca il super-MALE Cai Hong (Rainbow) 6, CH-6 in breve, sviluppato dalla China Aerospace Science and Technology Corporation. Il velivolo è propulso da 2 motori a getto collocati in posizione alta sopra la sezione centro-posteriore della fusoliera, ed è caratterizzato da una formula aerodinamica basata su una fusoliera ellittica con profilo e sezione frontale sagomati, ala alta a bassa rastremazione con modesto angolo di freccia sul bordo d'uscita e deriva verticale tradizionale a T. I reportage provenienti dalla Cina parlano di un peso al decollo di 7,8 t con un carico di sensori di 300 kg e un carico d’armi / payload esterni di altri 1.700. A seconda dal carico utile, il carburante a bordo passerebbe da 3,42 a 1,72 t. La lunghezza complessiva è di 15 m, con 20,5 m di aperture alare. Il velivolo sarebbe capace di una velocità massima di 800 km/h, con velocità di crociera compresa fra i 500 e i 700 a 10.000 metri di altitudine. L’autonomia massima di trasferimento in configurazione “solo-ricognizione” arriverebbe a 12.000 km, ridotti a 4.500 in configurazione armata. Il raggio d’azione effettivo dipende ovviamente dal tempo trascorso sull’area bersaglio. Il velivolo sarebbe in grado di volare per 20 ore come ricognitore puro e per 8 ore quando armato. Non si tratterebbe dunque di una macchina particolarmente “spinta”, nè in termini di altitudine nè in termini di persistenza, e sarebbe collocabile nella categoria dell'AVENGER della General Atomics, la variante a getto e più stealth del REAPER.


Condividi su: