LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 26-11-2021 AUKUS, l’Australia firma il primo accordo per i nuovi sommergibili nucleari data: a cura di:

Il 22 novembre, il Ministro della Difesa australiano Peter Dutton ha firmato il primo accordo relativo al nuovo programma per l’acquisizione di almeno 8 sottomarini a propulsione nucleare, accordo che si inserisce nella più ampia partnership nel settore difesa siglata lo scorso settembre tra Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti, comunemente conosciuta come AUKUS. Il documento – denominato ENNPIA (Exchange of Naval Nuclear Propulsion Information Agreement) - formalizza e disciplina la condivisione di informazioni sensibili riguardanti il sistema propulsivo di tipo nucleare da parte della Royal Navy e della US Navy in favore della Marina Australiana. Nello specifico, l’ENNPIA limita la condivisione e lo scambio unicamente alle informazioni – anche classificate – considerate fondamentali per la fase di ricerca, sviluppo, progettazione e produzione del sistema di propulsione nucleare dei futuri battelli australiani, fornendo anche i dettagli sui meccanismi di accesso del personale della RAN a tali informazioni. Al contrario, il documento non include né prevede trasferimenti di dispositivi, materiali e tecnologie che verranno regolamentati da un accordo successivo. Secondo quanto dichiarato dal Ministro Dutton, l’ENNPIA dovrebbe agevolare il processo di studio e di esame dei requisiti dei nuovi sommergibili destinati alla Royal Australian Navy che, secondo i tempi dichiarati, dovrebbe concludersi in 18 mesi. Dutton ha anche evidenziato che l’Australia è interessata unicamente alla propulsione nucleare dei propri battelli e non ad eventuali armamenti, che resteranno di tipo convenzionale. Ha ribadito, inoltre, la volontà del Governo di costruire i sommergibili in Australia, presumibilmente ad Adelaide.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram. 


Condividi su: