LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 31-03-2022 Il loyal wingman ATS diventa MQ-28A GHOST BAT Il loyal wingman ATS diventa MQ-28A GHOST BAT data: a cura di:

L'Australia ha annunciato che il loyal wingman Airpower Teaming System (ATS), sarà ufficialmente rinominato MQ-28A GHOST BAT. Intervistato nella base della Royal Australian Air Force(RAAF) di Amberley, nello Stato del Queensland, il Ministro della Difesa australiano, Peter Dutton, ha annunciato la nuova denominazione di quello che sarà il primo velivolo da combattimento militare prodotto in Australia negli ultimi 50 anni. L’origine del nome deriva dal mammifero nativo australiano, noto per le sue capacità di caccia. Secondo Glen Ferguson, Direttore del programma Aipower Teaming System Australia e International, la nuova designazione militare riflette le capacità di intelligence, sorveglianza e ricognizione (ISR) del velivolo. Il drone, presentato per la prima volta a maggio 2020, è stato sviluppato, progettato e prodotto da Boeing Australia sul territorio australiano, e ha effettuato il suo primo volo nel marzo 2021. L’elemento veramente innovativo del velivolo è l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, che consente lo svolgimento di missioni in autonomia. Il GHOST BAT sarà utilizzato per proteggere e sostenere gli aerei da combattimento più pregiati della RAAF, inclusi gli E-7 WEDGETAIL, gli F-35 e i SUPER HORNET, così come i loro equipaggi. Il velivolo è lungo 11,7 m e largo 7,3 m ed è in grado di volare a velocità subsoniche con un raggio di azione di oltre 2.000 miglia nautiche; sarà inoltre in grado di volare in formazione mantenendo autonomamente la distanza di sicurezza dagli altri velivoli con equipaggio. Oltre alla comunicazione sulla nuova denominazione, il Direttore Ferguson ha inoltre aggiunto che il GHOST BAT ha iniziato i test per provare le diverse configurazioni di missione con i diversi payload, senza però fornire, volutamente, maggiori dettagli.


Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.


Condividi su: