LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 01-04-2022 Il Generale Claudio Graziano (EUMC) in visita ad Elettronica Spa data: a cura di:

Siamo lieti di aver ospitato oggi la visita del generale Claudio Graziano, presidente del comitato militare EU, a cui Elettronica e le sue partecipate, Cy4Gate e la tedesca Elt GmbH, hanno avuto l’onore di presentare le capabilities che il Gruppo può mettere a disposizione dello sforzo europeo di una piena sovranità tecnologica, compensando, attraverso sistemi di difesa integrati, il gap capacitivo in ambito Electronic Warfare e Cyber.

La Demo live in Elettronica ha interessato le soluzioni di difesa elettronica Ground: il Tews (tactical electromagnetic warfare system) il sistema antidrone Adrian e la sua evoluzione mobile lo Snow Leopard. Inoltre sono state illustrate le capabilities infrarosso del Quiris, evoluzione del Dircm (directional infrared countermeasure) per l’auto protezione di elicotteri e aerei da trasporto, i sistemi di comando e controllo integrati per assetti relativi al GiBad (Ground base air defence) e l’EW center per l’operational support.

Successivamente, il Gen. Graziano ha visitato Cy4Gate con il proprio staff, proprio nel momento storico in cui i livelli di attenzione in Europa sul tema cyber sono massimi.
Durante il briefing alla delegazione è stata illustrata la visione strategica dell’azienda, una cyber software house a 360° con la mission di realizzare prodotti e tecnologie proprietarie di cyber security e cyber intelligence per il soddisfacimento delle esigenze di istituzioni e aziende.
Altra tematica su cui vi è stato uno specifico focus è stata quella della attiva partecipazione a programmi di Ricerca e Innovazione tecnologica realizzati in partnership con primari enti di ricerca e industriali a livello europeo e con l’adesione ad iniziative che vedono anche il contributo dell’European Defence Fund (EDF) e del Piano Nazionale per la Ricerca Militare (PNRM). Uno dei filoni su cui l’azienda è particolarmente attiva è quello dello sviluppo e impiego della Composite Artificial Intelligence, un mix di tecniche differenti di AI applicate trasversalmente ai prodotti per accrescerne le performance e l’efficacia. A tal fine, a gennaio è costituito nell’ambito della Funzione Engineering il “Center of Competence for AI”.
La seconda parte dell’incontro è stata dedicata alla realizzazione di alcune demo live dei due prodotti di punta:
- il Quipo, sistema OSINT per la decision intelligence, con l’impiego di tecnologie d’avanguardia che abilitano altresì la trasformazione digitale di enti, istituzioni ed aziende;
- l’RTA, il modern SIEM/SOAR per la detezione di comportamenti anomali sulle reti, per la network analysis e la threat intelligence; è la suite made in Italy per il rafforzamento delle barriere contro gli attacchi cibernetici, basata sull’analisi comportamentale dei potenziali attaccanti e quindi capace di detettare anche minacce sconosciute.
Il Generale Graziano, a conclusione dell’incontro, ha espresso interesse e apprezzamento per l’operato dell’azienda, attiva in un settore delicato e sensibile quale quello cibernetico, auspicando che a livello nazionale ed europeo sia data rilevanza sempre maggiore allo specifico tema, a cui corrisponda altresì un livello di investimenti altrettanto adeguato, per irrobustire e rendere resilienti agli attacchi cibernetici istituzioni, infrastrutture critiche e aziende.


Condividi su: