LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 04-04-2022 Consegnata alla Marina Saudita la prima corvetta AVANTE-2200 data: a cura di:

Con la fine di marzo l’Arabia Saudita ha ricevuto la prima delle 12 moderne unità destinate a mandare in pensione 17 datate fregate, corvette e FAC degli anni ’80. Il 31 marzo ha infatti alzato bandiera della Royal Saudi Naval Force (RSNF) la AL-JUBAIL, capoclasse di 5 corvette multiruolo da 2500 t tipo AVANTE-2200, ordinate nel 2018 alla spagnola Navantia con un contratto da 2 miliardi di euro. Rispetto alle 4 unità similari realizzate per il Venezuela, le AL-JUBAIL sono più lunghe di 5 metri e raggiungono, grazie alla propulsione CODAD, una velocità massima di 27 nodi contro i 25 delle gemelle sudamericane. L’autonomia operativa è di 21 giorni, e la maggiore automazione consente di ridurre a 102 gli effettivi dell’equipaggio, che gestirà una panoplia di armi e sensori, per ora comprendente solo cannone Leonardo SR da 76/62 mm, autocannone CIWS Rheinmetall Air Defense MILLENNIUM e mitragliatrici, cui possono aggiungersi un modulo VLS a 8 celle per SAM a corto raggio, missili antinave e sistemi ASW. A poppa hangar e ponte di volo sono configurati per operare con un elicottero da 10 t. Le altre 4 unità della classe sono tutte state varate entro lo scorso dicembre 2021, e il programma sarà completato nel febbraio 2024. I programmi di riarmo sauditi mirati al 2030 prevedono l’acquisizione, oltre che di 10 elicotteri MH-60R SEAHAWK, aerei antisom P-8, mezzi leggeri e unità logistiche, anche di 4 fregate tipo Multi-Mission Surface Combatant (MMSC, derivate dalle LCS FREEDOM e realizzate da Fincantieri Marinette Marine) e 3 corvette d’attacco da 56 metri COMBATTANTE-FS56.

 


Condividi su: