LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 07-04-2022 Al via la costruzione della F-110 per l’Armada data: a cura di:

Con la cerimonia del taglio della prima lamiera presso il cantiere Navantia di El Ferrol, il 6 aprile è iniziata la costruzione della fregata multiruolo RAMON DE BONIFAZ, prima delle 5 unità tipo F-110 ordinate da Madrid nel 2019 con un contratto da 4,3 miliardi di euro. Una cerimonia di particolare valore per l’Armada, dopo un decennio segnato dalle conseguenze della grave crisi economica che non solo ne ha ridimensionato i ranghi, ma anche colpito i programmi di maggior valore, come le fregate antiaeree F-100 e gli OPV METEORO, ridotti di numero, per tacere dei problemi nella costruzione dei sottomarini S-80. Le F-110 dovranno prendere il posto delle 6 SANTA MARIA costruite tra 1982 e 1995 e derivate dalle PERRY: la consegna della BONIFAZ è attesa nel febbraio 2027, mentre la quinta sarà completata nel 2031, con la FOC da raggiungere nel 2032. Si tratta di grandi unità stealth lunghe 145 metri e con un dislocamento di circa 6.100 t; saranno equipaggiate con la versione Mk-7 del sistema AEGIS e un’avanzata suite sonar di nuova generazione. La panoplia delle armi comprenderà il cannone Leonardo LW VULCANO da 127/64 mm, un VLS a 16 celle Mk-41 con quadpack per 64 missili SAM a medio raggio ESSM RIM-162 Block-2, integrabili con lo STANDARD SM-2MR, mentre per la lotta antinave saranno imbarcati 2 complessi quadrupli per missili HARPOON Block-2. Sono presenti anche 2 CIWS SENTINEL da 30 mm e 4 postazioni per armi da 12,7, mentre per la lotta antisom oltre a sonar a scafo UMS 4110 BLUE MASTER e rimorchiato CAPTAS-4 COMPACT (entrambi Thales) vengono impiegati 2 complessi binati Mk-32 per siluri da 324 mm Mk-54/Mod-5, oltre ad un ampio hangar con ponte di volo per elicottero NH-90 o SEA HAWK, e UAV. La propulsione in configurazione CODELADOG (COmbined Diesel-Electric And Diesel Or Gas) garantisce una velocità di oltre 26 nodi e una autonomia di 4100 miglia, mentre l’elevata automazione dei sistemi permette di gestire la nave con 150 effettivi.


Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.


Condividi su: