LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 20-04-2022 Sig Sauer si aggiudica il programma NGSW data: a cura di:

Ieri, 19 aprile l’ US Army ha annunciato che Sig Sauer ha vinto il concorso NGSW-Next Generation Squad Weapon, per una nuova famiglia di armi in 6,8 mm destinata alle “Close Combat Force”. Le 2 nuove armi sono: il NGSW-R (Rifle) MCX SPEAR denominato XM-5 Rifle (seguendo la numerazione della carabina M-4) e l’NGSW-AR (Automatic Rifle) LMG-6,8 denominato XM-250 (seguendo la numerazione della LMG M-249). Entrambe le armi saranno appunto camerate con il nuovo calibro 6,8 mm “Common Cartridge Family of Ammunition”. Il vincitore è stato annunciato dopo 27 mesi di prove valutative sui prototipi, comprendenti innumerevoli verifiche tecniche e test effettuati dai soldati dell’US Army nel corso della sperimentazione. Ricordiamo infatti che erano rimasti 2 finalisti, ciascuno con le proprie armi e cartucce: Sig Sauer, appunto, e Lone Star Future Weapons (con True Velocity e la collaborazione di Beretta USA). L’appalto per la fornitura iniziale, che sarà ulteriormente sottoposta a test, comprende armi, munizioni, parti di ricambio, assistenza del fornitore, per un valore totale di 20,4 milioni di dollari. L’XM-5 (Rifle) e l’XM-250 Automatic Rifle sostituiranno le carabine M-4/M-4A1 e le mitragliatrici leggere LMG M-249 Squad Automatic Weapon (entrambe in calibro 5,56x45) esclusivamente all’interno delle “Close Combat Force”: non sostituiranno, viceversa, gli M-4 e le LMG M-249 nei ranghi generali dell’US Army. Ricordiamo che il programma NGSW, iniziato nel 2018, a differenza di moltissimi altri programmi americani precedenti, non solo ha rispettato le strette scadenze previste ma si è addirittura concluso positivamente. Ulteriori dettagli su RID 06/2022.


Condividi su: