LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 11-05-2022 L’Italia assume il comando della missione NATO in Iraq L’Italia assume il comando della missione NATO in Iraq data: a cura di:

Si è svolta il 10 maggio 2022 a Baghdad la cerimonia di avvicendamento al comando della missione NATO in Iraq (NATO Mission Iraq) che ha visto il Generale di Divisione Giovanni Iannucci subentrare al Liutenant General danese Michael Lollesgaard (al comando della missione dal maggio 2021). Alla cerimonia, svoltasi presso la base militare Union III di Baghdad, hanno partecipato l’Ambasciatore d’Italia in Iraq, Maurizio Greganti, e il Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), Generale Francesco Paolo Figliuolo. L’Italia assume per la prima volta il comando della missione e, come sottolineato dal Generale Iannucci, questo comporta un grande onore per il Paese ma anche grandi responsabilità. La Missione NATO in Iraq è una missione di capacity building e di addestramento istituita nel 2018 su richiesta del Governo iracheno, alla quale partecipano tutti 30 Paesi dell’Alleanza più le Nazioni partner (Australia, Finlandia e Svezia). Il numero di personale NATO si aggira intorno alle 500 unità (incluso personale civile e di supporto). Il contingente italiano massimo autorizzato è di 46 militari.


Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.


Condividi su: