Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
"IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
paolo angioy Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.506
Discussioni: 10
Registrato: Jan 2017
#1
"IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
Su richiesta di svariati forumisti e per evitare gli OT che io stesso ho generato, apro qui questa discussione, invitando i partecipanti a postare le proprie esperienze. Quanto alle mie, vi invito a chiedere ciò che più vi interessa e cercherò di rispondere nei limiti del lecito.

Items dei miei aneddoti : Hdemia, Vespucci, San Giorgio, Veneto, Doria, Stella Polare, Comsubin, Navi USN, Aliscafi, Garibaldi, Magnaghi, IGM, SMD..... Angel Cool
15-03-2017, 04:21 PM
Cerca Cita messaggio
Norbert Offline
Senior Member
****

Messaggi: 418
Discussioni: 21
Registrato: Mar 2014
#2
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
Mi verrebbe da chiedere in particolare qualcosa su Comsubin e Garibaldi. Grazie

Inviato dal mio Redmi Note 2 utilizzando Tapatalk
16-03-2017, 09:28 PM
Cerca Cita messaggio
paolo angioy Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.506
Discussioni: 10
Registrato: Jan 2017
#3
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
Grazie della domanda, non ho ancora postato perchè non sono stato bene, volevo cominciare con gli Aliscafi, perchè lì ne ho di succose e divertenti, ma tant'è. Pensa che devo finire di iniziare (bruttissimo!!!) la discussione sull'impiego della Marina Mercantile all'emergenza....

Dunque, 1973, Febbraio-Marzo, finito il primo semestre della quarta classe d'Hdemia con una ventina di affannosi giorni d'esame, era previsto un mese d'imbarco sulle Sacre Navi. Io avevo accennato al Comandante alla Classe che c'era un gruppetto di noi che avrebbe voluto "assaggiare" il Comsubin, lui aveva esperienza specifica e il Cte delle scuole era un suo amico, Così ci siamo trovati in 5 imbarcati su Nave Ape per Comsubin, aggregati al corso IGP per 2iCi, e finisco dopo cena.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-03-2017, 09:47 PM da paolo angioy.)
16-03-2017, 09:46 PM
Cerca Cita messaggio
paolo angioy Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.506
Discussioni: 10
Registrato: Jan 2017
#4
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
COMSUBIN

Ho finito di cenare. Dunque primo giorno, benvenuto del Cte, che afferma di dar per scontata la nostra forma fisica (beato lui) e poi vestizione com materiale usato, anfibi compresi, assegnazione alloggio e arma personale, una PMB, la prima versione della PM12S. Poi visita alla base e teoria varia. Nei giorni seguenti, lezioni di alti esplosivi e armi, anche speciali, percorso di guerra, vestizione gamma e prime attività in apnea e con ARO nella vasca. La prima uscita col corso, alla mitica Foce del Serchio per una 5km veloce -incubo- dopo 4 caracollavo coi piedi che parlavano da soli. Prove di esplosioni ravvicinate, fino a 3kg di tnt a 4mt (vi assicuro, una bella botta). Nelle varie uscite al Serchio, tiri con PMB, anche istintivi nottuni, uso della .22 silenziata "antisentinelle" tiri con il blindicide e il razzocannone ridotto da 20, l'MG 42/59 (la nostra arma di reparto era la veneranda Breda da 8). Dimostrazione della pistola mitragliatrice silenziata Colt da.45, impiego della miccia detonante per il taglio, circuiti detonanti, con brillamenti a sorpresa tra i vari gruppi, eccetera. In base le prime immersioni con primitivi ARO in acqua freddissima e torbida (doppia muta di lana sotto l'infelice Gamma, con 10 Kg di zavorra e dei terribili pinnotti della guerra), sessioni di nuoto in formazione da combattimento lungo la diga foranea del golfo, qualche uscita dal sommergibile immerso (simulatore), anche in apnea e questa è da panico: siamo tutti nella camera pressurizzata, il malcapitato entra al buio nella garitta, l'allaga e apre il portello esterno. Fuori c'è un capo istruttore pronto. Bah. Una sera, sui gommoni, partecipazione ad un aviolancio con recupero operatori e paracadute. Un recupero in velocità, e sempre lezioni teoriche, percorso di guerra, circuiti e trappole esplosive (in base senza l'esplosivo detonante, quella volta che trappolammo 5 volte l'auto del Capo istruttore, non vi dico....) poi Muzzerone, un forte sopra il Varignano per combattimento e bonifica di abitato con bombe a mano di circostanza (autocostruite) e tiro intuitivo diurno, divisi in due gruppi separati da un robusto muro, uno coi bersagli -piccole sagome geometriche diverse di legno in cima a lunghi pali-, l'altro con le armi che corre verso i bersagli. Al fischio dell'istruttore, i corridori a terra ed i bersagli su, ma non si sa dove. Raffichetta d tre colpi col selettore a raffica e bersagli giù, cambio posto e si ricomincia, fino alla fine del caricatore e nessuno deve restare senza colpi prima della fine dell' esercizio. E poi a piedi giù dalla collina, arrivando prima dell'autocolonna ("Signori Ufficiali, hanno i piedi a posto? Vadano all'ambulanza a farseli medicare dall'infermiere, che dobbiamo essere giù prima dei mezzi"). Noi con un palmo di lingua fuori e lui che correva fumando Nazionali!!! Qualche pattuglione coi ragazzi IGP sulle colline intorno a Spezia con le pitture di guerra, e non mi viene in mente altro. Bella esperienza. Uno o due han fatto il corso e si son brevettati.
Degli avvicinatori nulla. Ci han fatto vedere dove li tenevano, come ci han fatto vedere il percorso aereo, si può intuire la dimensione massima dal canale di accesso al seno. Mai visti, neanche durante gli assalti alle UUNN, o durante le visite con dimostrazioni durante i corsi ai vari livelli. Una volta, durante un loro assalto ad una base dove vivevo, mi han fatto "prigioniero" e rinchiuso per un'ora con altri in uno sgabuzzino, ma non mi hanno trovato la .38 Special che avevo con me in borghese...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 22-08-2017, 01:48 PM da paolo angioy.)
16-03-2017, 11:51 PM
Cerca Cita messaggio
rossanoC Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 6.480
Discussioni: 3
Registrato: Oct 2014
#5
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
sig. Paolo una curiosità in merito alla sua esperienza sulle unità US Navy: come era il comportamento degli yankee? il Personale MMI aggregato era trattato da pari o esisteva una certa sottovalutazione/condiscendenza nei confronti dei marinai italiani?
17-03-2017, 09:42 PM
Cerca Cita messaggio
paolo angioy Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.506
Discussioni: 10
Registrato: Jan 2017
#6
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
US Navy e italiani imbarcati

Devo premettere che all'epoca il programma PEP (personnel exchange program) prevedeva uno scambio berve (1-2 mesi, pe 1 STV in Mediterraneo) ed uno lungo per 1TV specializzato e 3 2iCi, pagati di tre mesi di inutile corso di inglese. Io ho avuto un Segnalatore, professionale e con un discreto inglese tecnico, un Nostromo sardo bravo ma con problemi di comunicazione e un MA/PM brindisino che non si è mai integrato. Erano alloggiati coi comuni ma avevano una piccola mensa loro, tipo da noi i sergenti. Io alloggio singolo vicino al quadrato, 4 e 8 in navigazione e un giorno di guardia su 3 in porto (anche loro). Ci siamo procurati le loro uniformi al PX e vestivamo come loro, gradi inclusi, tranne il berretto rigorosamente italiano (ma in navigazione usavo la praticissima bustina caki sull'uniforme kaki). Comunque le stellette (una volta, con l'auto sepolta dalla neve, indossavo l'impermeabile con le sole stellette, dalla prora di una nave comando mi vedono in difficoltà e si fiondano giù in cinque a spalare chiamandomi con rispetto "Commodoro"!!!).
Dunque, appena partiti da Rota, il Cte mi chiama e mi dice "vuole fare il passeggero o l'Ufficiale? Perchè finchè non si qualifica io non la posso impiegare" e mi ammolla una pila così di fascicoli gialli del programma PQS (Personnel Qualification Standards), con parti da studiare, guardie da fare (anche le più umilianti, tipo al livello delle caldaie!!!) e firme degli Uffiali o dei Capi responsabili da meritare. E c'era tutto, anche cose mai sentite tipo tutte le guardie in macchina fino alla conduzione da responsabile di un impianto a vapore da 70000 hp (e lì la difficoltà fu sui sistemi di misura, imparare a ragionare con prontezza di pollici su piede quadrato e così via).
Ci misi un po' a capire cosa volesse e poi mi misi di buzzo buono e in qualche mese non solo mi qualificai ma ottenni l'SWO pin, cioè l'abilitazione alla condotta in combattimento di unità USN, e poi fui totalmente integrato (ed ebbi, al rientro, anche un encomio dal CSMM). Dei SU il S si integrò subito, facile perchè fanno solo lampi di luce e bandiere, l'assistenza in plancia la fa un'altra categoria, quella dei quartiermastri, il N fece anche il primo nostromo per un periodo, l'MA nulla tranne farmi andare un paio di volte davanti al Giudice della base per infrazioni al traffico. Ma era simpatico e donnaiolo e casinaro e tutti gli volevano bene.

Sull'AOR è stato tutto molto più semplice, grandi spazi, begli alloggi, atmosfera più rilassata.....

Avvrei qualche episodio così così, ma ve li racconto un'altra volta....
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-03-2017, 06:08 PM da paolo angioy.)
18-03-2017, 11:45 AM
Cerca Cita messaggio
paolo angioy Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 1.506
Discussioni: 10
Registrato: Jan 2017
#7
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
GARIBALDI

Come avete visto, ho iniziato a mettere un titolino ad ogni nuovo post, per agevolare la lettura. Questo post a richiesta di Norbert.

Dunque, autunno '85, nave da poco consegnata alla MMI, ancora a Monfalcone per tests e collaudi del Sistema di combattimento. L'Editor del Janes (rivista) chiede a SMM di visitare l'Unità. Il permesso viene concesso. Lo va a prendere a Ronchi dei Legionari uno dei 3-4 SH3D imbarcati per addestramento piloti e tecnici di volo. Ricordo che era il pala 6-28, chiamato affettuosamente eli duepigreco, pilotato dal Capo Servizio Operazioni Volo che il quei giorni completava le 6000 ore di volo su eli MM (un record!!). Dunque, arriva a bordo, briefig e poi té. Io vado in comando di guardia e lo perdo di vista. Inizia la visita a bordo, molto accurata, si inizia dal ponte e sisemazioni volo. In hangar, a poppa, vicino all'officina, c'è un eli con rotore e trasmissione smontati per sostituzione turbine. E' il 6-28. Ancora visita e poi cena. L'indomani visita all'apparato motore ed al sistema di combattimento, pranzo e imbarco sull'eli per Ronchi, è ancora il 6-28, rimontato e provato in volo il mattino.

Quando arrivarono le copie della rivista a tutti i Capi Servizio con un biglietto di ringraziamento, fummo stupiti dell'enfasi che aveva messo nel sottolineare l'episodio, per noi di routine, come una prova di efficienza ed eccellenza............!!!!!
18-03-2017, 06:38 PM
Cerca Cita messaggio
draghon69 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 971
Discussioni: 2
Registrato: Mar 2014
#8
RE: "IL QUADRATO". Aneddoti e storie.
Sig. Paolo può raccontarci qualcosa circa la caccia al presunto sommergibile nelle acque di Taranto, mi pare fosse l'85, grazie!
18-03-2017, 08:29 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)