Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
EUROPA e CINA.
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.404
Discussioni: 46
Registrato: Mar 2014
#1
EUROPA e CINA.
How China Is Buying Its Way Into Europe
China’s Cosco Shipping Ports Ltd.,
which operates around 180 container berths at ports worldwide,
is purchasing a stake in Euromax Terminal Rotterdam BV.
By Andre Tartar, Mira Rojanasakul and Jeremy Scott Diamond
Published: April 23, 2018

https://www.bloomberg.com/graphics/2018-...ium-europe
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
26-12-2018, 03:47 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.468
Discussioni: 31
Registrato: May 2017
#2
RE: EUROPA e CINA.
Riporto in questo 3D un argomento evidenziato da Rosso98 in merito al rapporto Unione Europea-Cina:

Quei leaks che raccontano le prove di alleanza anti-Trump tra Ue e Cina

Citazione:La pubblicazioni di alcuni documenti riservati di Bruxelles getta una nuova luce sui rapporti Ue-Cina: dalla preoccupazione per l’attivismo cinese in Africa alla volontà europea di negoziare come una singola entità. Ed emerge il tentativo di fare causa comune contro il protezionismo trumpiano...

[Immagine: china-ue-summit.jpg]

In un ambito di guerra commerciale tra USA e Cina per la supremazia globale, la UE dovrebbe giocare il ruolo di garante e arbitro delle regole internazionali, messe più volte in discussione dall'Amministrazione Trump (vedasi posizione espressa da Romano Prodi).
Se malauguratamente cinesi e statunitensi dovessero passare dai dazi agli speronamenti nel Mar Cinese o peggio ai missili, credo che la posizione migliore per la UE sia quella di rimanere in "attesa attiva" sulla riva del fiume.

Semmai i paesi della UE si dovrebbero preoccupare preventivamente di imbastire una Politica Estera e della Difesa comunitaria oltre che a promuovere un sistema di scambio finanziario eurocentrico
secondariamente ed eventualmente di contribuire al rafforzamento del contendente che in un ipotetico conflitto risultasse il più debole.
Last but not least, mantenere un interscambio commerciale via terra con l'Eurasia.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 29-12-2018, 01:23 PM da Dan Cooper.)
29-12-2018, 01:20 PM
Cerca Cita messaggio
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.404
Discussioni: 46
Registrato: Mar 2014
#3
RE: EUROPA e CINA.
Forse stanno tutti giocando al gioco delle tre tavolette.
Il premio è l'Africa che è, fino ad oggi, sempre stata terra di conquista.
Per l'Europa è imperativo allargare l'alleanza nord atlantica a tutto l'Atlantico,
modificandola in Comunità Economica ed anche Politico Militare.
Le possibilità che il mondo torni ad essere eurocentrico sono molto scarse, al momento,
la Cina si rivelerà un gigante molto più "grande" di quanto immaginiamo.
E' interessante notare che non si sono messi in corsa per ampliare la potenza del loro arsenale nucleare,
perché hanno capito che questa gara per la supremazia si combatterà soprattutto sul settore economico e finanziario.
L'Europa tende ad essere sempre più marginale, sempre più periferica,
se non si costruisce un nuovo polo con l'intero Atlantico e con l'Africa, si rischia la decadenza rispetto all'area del Pacifico.
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-12-2018, 07:29 AM da Danilo.)
30-12-2018, 07:18 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.468
Discussioni: 31
Registrato: May 2017
#4
RE: EUROPA e CINA.
Tre considerazioni:

- l'alleanza Nord-Atlantica esiste già e si chiama NATO con alla testa gli USA e in seconda battuta UK. 
Gli altri, essendo divisi, contano come il due di picche. 
Dal punto di vista economico, essendo naufragato il TTIP ed essendo in vigore dazi imposti dall'Amministrazione statunitense ai paesi europei, nonché sanzioni nel caso qualcuno di questi commerciasse con i cosiddetti "Stati canaglia", di fatto la Comunità Economica Nord-Atlantica è un'idea irrealizzabile e non per scelta degli europei.

- l'area Pacifica non esiste in quanto tale, potrebbe esistere a tendere l'area eurasiatica continentale.

- la UE è marginale proprio perché fa parte dell'alleanza Nord-Atlantica, dove gli interlocutori con voce in capitolo sono sempre stati altri (come ho evidenziato sopra)
30-12-2018, 04:12 PM
Cerca Cita messaggio
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.404
Discussioni: 46
Registrato: Mar 2014
#5
RE: EUROPA e CINA.
Io non intendevo una comunità economica solamente legata all'Atlantico Settentrionale, ma a tutto l'Oceano Atlantico, da Nord a Sud.
Di modo da legare assieme allo stesso carretto l'Europa, le Americhe del Nord e del Sud e l'Africa.
Vedo che i peggiori nemici di dette connessioni non sono né i Russi, né i Cinesi, che avrebbero molto da perdere, ma gli Occidentali stessi (NATO).
Realizzare una unione economica Atlantica, dal Polo Sud al Polo Nord, significa dare un Mercato Comune ad Africa, Europa, e Americhe del Nord e del Sud.
In pratica fare dell'Atlantico un Oceano Domestico.
E' l'unico modo per dare una Bipolarità Economico-Finanziaria al mondo.
Forse è un sogno utopico, forse è troppo presto, ma il contraltare è lasciare che i Cinesi conquistino Africa e Sud America.
Per area del Pacifico intendo tutta quella zona in cui proliferano le Tigri Asiatiche,
e la Tigre Cinese è ben più grande delle altre (Corea, Taiwan, etc.).
La cosiddetta Globalizzazione è una realtà soprattutto Finanziaria,
le Industrie per stare in piedi hanno bisogno di terreno sotto i piedi, cioè di essere localizzate su un territorio,
il ché può essere indifferente per alcune grandi Multinazionali, ma molto importante per una miriade di Imprese ed Enti.
I Cinesi hanno la Buona Abitudine di produrre sul proprio territorio con le proprie aziende in linea di principio.
Questo significa, oggi, che molte produzioni sono Pensate, Progettate e Costruite, in Cina.
C'è una degradazione di capacità da parte delle maestranze occidentali a fronte di un arricchimento di quelle Cinesi.
Per Maestranze non intendo solo gli Operai Qualificati o Specializzati, ma anche Ingegneri, Managers, e quant'altro.
Cioè tutti coloro che appartengono ai settori Tecnologici.
I Mercati non nascono per infusione divina, ma vanno costruiti, e per costruirli servono Capitali Finanziari ed Umani che i Cinesi hanno in abbondanza.
I Cinesi hanno fatto in quaranta anni ciò che l'Europa e gli Stati Uniti d'America hanno fatto in duecento anni.
Si sono cioè trasformati da Paese eminentemente Agricolo, dedito alla sopravvivenza, ad essere la seconda, se non la prima, Potenza Industriale del Pianeta.
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 31-12-2018, 12:39 AM da Danilo.)
31-12-2018, 12:14 AM
Cerca Cita messaggio
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.404
Discussioni: 46
Registrato: Mar 2014
#6
RE: EUROPA e CINA.
Il TTIP, il trattato Economico Nord Atlantico nasceva già superato, già vecchio e già morto,
perché fondato su logiche vecchie, che volevano i ricchi con i ricchi, a costruzione di una Fortezza del tipo Deserto dei Tartari.
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
31-12-2018, 12:45 AM
Cerca Cita messaggio
emanuele trinchero Offline
Senior Member
****

Messaggi: 254
Discussioni: 0
Registrato: Feb 2017
#7
RE: EUROPA e CINA.
(29-12-2018, 01:20 PM)Dan Cooper Ha scritto: Riporto in questo 3D un argomento evidenziato da Rosso98 in merito al rapporto Unione Europea-Cina:

Quei leaks che raccontano le prove di alleanza anti-Trump tra Ue e Cina

Citazione:La pubblicazioni di alcuni documenti riservati di Bruxelles getta una nuova luce sui rapporti Ue-Cina: dalla preoccupazione per l’attivismo cinese in Africa alla volontà europea di negoziare come una singola entità. Ed emerge il tentativo di fare causa comune contro il protezionismo trumpiano...

[Immagine: china-ue-summit.jpg]

In un ambito di guerra commerciale tra USA e Cina per la supremazia globale, la UE dovrebbe giocare il ruolo di garante e arbitro delle regole internazionali, messe più volte in discussione dall'Amministrazione Trump (vedasi posizione espressa da Romano Prodi).
Se malauguratamente cinesi e statunitensi dovessero passare dai dazi agli speronamenti nel Mar Cinese o peggio ai missili, credo che la posizione migliore per la UE sia quella di rimanere in "attesa attiva" sulla riva del fiume.

Semmai i paesi della UE si dovrebbero preoccupare preventivamente di imbastire una Politica Estera e della Difesa comunitaria oltre che a promuovere un sistema di scambio finanziario eurocentrico
secondariamente ed eventualmente di contribuire al rafforzamento del contendente che in un ipotetico conflitto risultasse il più debole.
Last but not least, mantenere un interscambio commerciale via terra con l'Eurasia.

L'Europa attore geopolitico non esiste e non esisterà mai. Nè è interesse italiano che esista. 
Lo scontro tra USA e Cina è nei fatti ed è solo questione di tempo, indipendentemente da cosa ne pensino i Paesi europei. 
Il nostro posto è a fianco degli Stati Uniti. Altro che sedersi sulla riva del fiume. C'è chi si illude che ci verrebbe concesso farlo?
31-12-2018, 08:38 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.468
Discussioni: 31
Registrato: May 2017
#8
RE: EUROPA e CINA.
(31-12-2018, 08:38 AM)emanuele trinchero Ha scritto:
(29-12-2018, 01:20 PM)Dan Cooper Ha scritto: Riporto in questo 3D un argomento evidenziato da Rosso98 in merito al rapporto Unione Europea-Cina:

Quei leaks che raccontano le prove di alleanza anti-Trump tra Ue e Cina

Citazione:La pubblicazioni di alcuni documenti riservati di Bruxelles getta una nuova luce sui rapporti Ue-Cina: dalla preoccupazione per l’attivismo cinese in Africa alla volontà europea di negoziare come una singola entità. Ed emerge il tentativo di fare causa comune contro il protezionismo trumpiano...

[Immagine: china-ue-summit.jpg]

In un ambito di guerra commerciale tra USA e Cina per la supremazia globale, la UE dovrebbe giocare il ruolo di garante e arbitro delle regole internazionali, messe più volte in discussione dall'Amministrazione Trump (vedasi posizione espressa da Romano Prodi).
Se malauguratamente cinesi e statunitensi dovessero passare dai dazi agli speronamenti nel Mar Cinese o peggio ai missili, credo che la posizione migliore per la UE sia quella di rimanere in "attesa attiva" sulla riva del fiume.

Semmai i paesi della UE si dovrebbero preoccupare preventivamente di imbastire una Politica Estera e della Difesa comunitaria oltre che a promuovere un sistema di scambio finanziario eurocentrico
secondariamente ed eventualmente di contribuire al rafforzamento del contendente che in un ipotetico conflitto risultasse il più debole.
Last but not least, mantenere un interscambio commerciale via terra con l'Eurasia.

L'Europa attore geopolitico non esiste e non esisterà mai. Nè è interesse italiano che esista. 
Lo scontro tra USA e Cina è nei fatti ed è solo questione di tempo, indipendentemente da cosa ne pensino i Paesi europei. 
Il nostro posto è a fianco degli Stati Uniti. Altro che sedersi sulla riva del fiume. C'è chi si illude che ci verrebbe concesso farlo?

A proposito di Europa (che non è mai esistita  Huh )...


(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 31-12-2018, 06:19 PM da Dan Cooper.)
31-12-2018, 06:19 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)