Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.404
Discussioni: 46
Registrato: Mar 2014
#1
EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
L'Egitto, un Paese con una storia millenaria alle spalle,
al crocevia tra Mediterraneo e Mar Rosso, tra Asia ed Africa,
ha da sempre un peso regolatore delle tensioni che percorrono il Medio Oriente ed il Nord Africa.
Ultimamente sostiene un Partito in Libia, in modo più o meno attivo.
Spesso è parte in causa per regolare le tensioni che si innescano, da un punto di vista Diplomatico, in Medio Oriente.
Ma è anche un Paese che non è scevro da fenomeni di Terrorismo di stampo religioso, contro i Cristiani Copti colà residenti,
ed è anche colpito da tensioni di altro tipo, non solo Politico-Religioso, ma anche Etnico.
L'Egitto IMHO è un Centro attorno a cui ruota molta parte del mondo Arabo-Islamico di Medio Oriente e Nord Africa.
Ha una popolazione giovane e numerosa (95 milioni di abitanti circa), è stato teatro di una delle Primavere Arabe,
e si appresta a divenire un Paese, se non ricchissimo, abbastanza ricco,
grazie ai giacimenti di Gas che si trovano tra Cipro, la Siria e l'Egitto.
Diciamo che potrebbe divenire una Potenza Economica in grado di rivaleggiare con Iran, Siria e Turchia.

09/01/2019, 15.55 EGITTO

Cairo, un imam ha sventato strage di cristiani alla vigilia del Natale copto.

Lo sceicco Saad Askar ha lanciato l’allarme da un microfono, dopo aver raccolto segnali di alcuni fedeli.
Fondamentale la testimonianza di due studenti di al-Azhar. L’imam invita a “restare vicini”.
Cristiani e musulmani devono prendersi “cura l’uno dell’altro. Quanti vogliono colpire i luoghi di culto, non hanno religione”. 

http://www.asianews.it/notizie-it/Cairo,...tgG43kPgEU
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 10-01-2019, 10:28 PM da Danilo.)
10-01-2019, 10:22 PM
Cerca Cita messaggio
rosso98 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 14.316
Discussioni: 6
Registrato: Jan 2016
#2
RE: EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
Il punto a otto anni dalla caduta di Mubarak
https://www.ispionline.it/it/pubblicazio...ioXwRi-QOE
30-01-2019, 02:17 PM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.584
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#3
RE: EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
(10-01-2019, 10:22 PM)Danilo Ha scritto: Diciamo che potrebbe divenire una Potenza Economica in grado di rivaleggiare con Iran, Siria e Turchia.

Con la Siria non c' è problema , il Paese  economicamente è allo sfascio e non si sa se e quando si risolleverà' Angry
Tornando all Egitto , questo Paese è la prima potenza militare del continente africano , solo a livello di carri armati moderni  ha 1300 moderni M1 Abrams e dovrebbe costruire su licenza non so quanti  T-90 russi
L aviazione egiziana , che ha  nell F-16 ( circa 150 aerei ) la sua spina dorsale si sta' equipaggiando con i Rafale e versioni moderne del Mig-29
Qualcuno a Roma dovrebbe tener conto di questi dettagli
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-01-2019, 03:07 PM da Massimo jr.)
30-01-2019, 03:02 PM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 6.934
Discussioni: 4
Registrato: Apr 2015
#4
RE: EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
A Roma ne hanno tenuto conto. Infatti si sono ben guardati dal fare la voce grossa per il caso Regeni.
30-01-2019, 03:34 PM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.468
Discussioni: 31
Registrato: May 2017
#5
RE: EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
(30-01-2019, 03:34 PM)fabrizio1965 Ha scritto: A Roma ne hanno tenuto conto. Infatti si sono ben guardati dal fare la voce grossa per il caso Regeni.

E ci mancherebbe altro... fare la voce grossa per il caso Regeni mi pare la più grande str@nzata diplomatica che l'Italia potrebbe commettere. 
Sarebbe fare un favore grande come una casa a chi il caso Regeni l'ha creato e montato ad hoc per metterci in situazione imbarazzante con l'Egitto che, non dimentichiamolo, è un nostro vicino di casa.
Rimango dell'idea che la ragione di Stato vada prima nella scala delle priorità rispetto ai singoli casi individuali.
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 30-01-2019, 06:50 PM da Dan Cooper.)
30-01-2019, 06:46 PM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 3.584
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#6
RE: EGITTO, regolatore in Medio Oriente e Nord Africa.
(30-01-2019, 03:34 PM)fabrizio1965 Ha scritto: A Roma ne hanno tenuto conto. Infatti si sono ben guardati dal fare la voce grossa per il caso Regeni.

Avevano fatto la voce grossa , ritiro dell ambasciatore etc etc
Quando si sono accorti che non ottenevano nulla e che in Libia senza l Egitto non si combina nulla hanno iniziato a cambiare atteggiamento .
30-01-2019, 06:49 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)