Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Le origini e la storia del radar in Italia
Capitan Harlock Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.078
Discussioni: 5
Registrato: Nov 2015
#1
Le origini e la storia del radar in Italia
La trascrizione di un fondamentale articolo sulla materia dell'ing. Carilio Castioni apparso su "Storia Contemporanea" nel dicembre 1987:
http://radarlab.uniroma2.it/wordpress/wp...triali.pdf

E questo è un articolo recente con dettagli interessanti sulla faticosa produzione di radar durante la guerra:
https://ilprimoraggio.wordpress.com/2019...#more-1613

La storia della Selenia: il radar italiano nel dopoguerra.
http://www.amiciselenia.it/storia-selenia.html

Le memorie di un ingegnere della Selenia. Interessantissimo:
http://www.theunedited.com/experiences/1.html
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 29-03-2019, 05:20 AM da Capitan Harlock.)
29-03-2019, 05:05 AM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Banned

Messaggi: 3.741
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#2
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
(29-03-2019, 05:05 AM)Capitan Harlock Ha scritto: La trascrizione di un fondamentale articolo sulla materia dell'ing. Carilio Castioni apparso su "Storia Contemporanea" nel dicembre 1987:
http://radarlab.uniroma2.it/wordpress/wp...triali.pdf

E questo è un articolo recente con dettagli interessanti sulla faticosa produzione di radar durante la guerra:
https://ilprimoraggio.wordpress.com/2019...#more-1613

La storia della Selenia: il radar italiano nel dopoguerra.
http://www.amiciselenia.it/storia-selenia.html

Le memorie di un ingegnere della Selenia. Interessantissimo:
http://www.theunedited.com/experiences/1.html

Grazie , li leggero' con interesse
29-03-2019, 08:05 AM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#3
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
(29-03-2019, 05:05 AM)Capitan Harlock Ha scritto: La trascrizione di un fondamentale articolo sulla materia dell'ing. Carilio Castioni apparso su "Storia Contemporanea" nel dicembre 1987:
http://radarlab.uniroma2.it/wordpress/wp...triali.pdf

E questo è un articolo recente con dettagli interessanti sulla faticosa produzione di radar durante la guerra:
https://ilprimoraggio.wordpress.com/2019...#more-1613

La storia della Selenia: il radar italiano nel dopoguerra.
http://www.amiciselenia.it/storia-selenia.html

Le memorie di un ingegnere della Selenia. Interessantissimo:
http://www.theunedited.com/experiences/1.html

Ottima scelta Capitano.
Dalle cui pagine se ne deduce che in Italia in fatto di Radar non eravamo affatto analfabeti già dai tempi della guerra d'Etiopia.
I progettisti non mancavano, ma eravamo decisamente mediocri nell'ambito dei decisori militari.
01-04-2019, 11:13 AM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 7.239
Discussioni: 4
Registrato: Apr 2015
#4
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
(01-04-2019, 11:13 AM)Dan Cooper Ha scritto:
(29-03-2019, 05:05 AM)Capitan Harlock Ha scritto: La trascrizione di un fondamentale articolo sulla materia dell'ing. Carilio Castioni apparso su "Storia Contemporanea" nel dicembre 1987:
http://radarlab.uniroma2.it/wordpress/wp...triali.pdf

E questo è un articolo recente con dettagli interessanti sulla faticosa produzione di radar durante la guerra:
https://ilprimoraggio.wordpress.com/2019...#more-1613

La storia della Selenia: il radar italiano nel dopoguerra.
http://www.amiciselenia.it/storia-selenia.html

Le memorie di un ingegnere della Selenia. Interessantissimo:
http://www.theunedited.com/experiences/1.html

Ottima scelta Capitano.
Dalle cui pagine se ne deduce che in Italia in fatto di Radar non eravamo affatto analfabeti già dai tempi della guerra d'Etiopia.
I progettisti non mancavano, ma eravamo decisamente mediocri nell'ambito dei decisori militari.
E anche nell'ambito dei decisori politici, e degli industriali che mi sembra fossero (come oggi) assai poco propensi a investire i loro soldi.
Allora come oggi i soldi arrivavano alle FFAA dal governo. Sono sicuramente stati miopi se non cecati i vertici delle FFAA ma se Mussolini non allargava a sufficienza i cordoni della borsa anche i migliori vertici militari poco avrebbero potuto.
01-04-2019, 04:21 PM
Cerca Cita messaggio
Dan Cooper Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.829
Discussioni: 34
Registrato: May 2017
#5
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
(29-03-2019, 05:05 AM)Capitan Harlock Ha scritto: La trascrizione di un fondamentale articolo sulla materia dell'ing. Carilio Castioni apparso su "Storia Contemporanea" nel dicembre 1987:
http://radarlab.uniroma2.it/wordpress/wp...triali.pdf

E questo è un articolo recente con dettagli interessanti sulla faticosa produzione di radar durante la guerra:
https://ilprimoraggio.wordpress.com/2019...#more-1613

La storia della Selenia: il radar italiano nel dopoguerra.
http://www.amiciselenia.it/storia-selenia.html

Le memorie di un ingegnere della Selenia. Interessantissimo:
http://www.theunedited.com/experiences/1.html

Aggiungo un link inerente:

https://www.marinai.it/comunica/radar.pdf

e un'immagine correlata

[Immagine: safar_sede_s.jpg]   [Immagine: safar1_bw_trasp.gif]
01-04-2019, 05:26 PM
Cerca Cita messaggio
Massimo jr Offline
Banned

Messaggi: 3.741
Discussioni: 19
Registrato: Sep 2015
#6
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
(01-04-2019, 04:21 PM)fabrizio1965 Ha scritto: Allora come oggi i soldi arrivavano alle FFAA dal governo. Sono sicuramente stati miopi se non cecati i vertici delle FFAA ma se Mussolini non allargava a sufficienza i cordoni della borsa anche i migliori vertici militari poco avrebbero potuto.

I soldi non mancavano se , per citare la Marina era stato possibile rimodernare 4 vecchie corazzate e costruirne 3 nuove , costruire un centinaio di sommergibili e via dicendo .
Il problema è  dove si spendevano i soldi
01-04-2019, 05:44 PM
Cerca Cita messaggio
fabrizio1965 Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 7.239
Discussioni: 4
Registrato: Apr 2015
#7
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
Si vero. Ma le corazzate servivano? All'epoca si. Incrociatore ecc? Assolutamente si. I sommergibili? Pure.
Si poteva rinunciare ad ammodernare le corazzate, ma ne andavano costruite di nuove. Vittorio Veneto e sorelle dovevano venire costruite prima. I soldi sarebbero andati li (che secondo me sarebbe stata la cosa migliore). Si poteva rinunciare a qualcosa? Si. Quanti soldi sarebbero serviti per sviluppare il radar non pochi, infatti avevamo le tecnologie necessarie? No.
Hanno sbagliato? Assolutamente si. A non investire nei radar. A non volere le portaerei. A non investire in motori aeronautici. A non acquistare saldatrici industriali per realizzare i carri armati con scafo saldato e non rivettato. Ecc ecc ecc ecc
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-04-2019, 07:15 PM da fabrizio1965.)
01-04-2019, 07:14 PM
Cerca Cita messaggio
mic Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 858
Discussioni: 5
Registrato: Dec 2014
#8
RE: Le origini e la storia del radar in Italia
Oltre ai problemi che citate, è stata anche decisiva la totale assenza di coscienza della nostra inferiorità tecnologica.

Se si fosse compresa l'inferiorita' dei nostri corazzati si poteva investire su blindati e motorizzati, diversi episodi nella guerra del deserto mi hanno sempre fatto pensare che una forza motorizzata di qualità nei primi mesi di guerra avrebbe potuto ottenere forse anche un successo decisivo.

Errori che secondo me stiamo ripetendo, va bene non siamo un paese in salute da tanti punti di vista e la linea corazzati è messa come sappiamo, ma mi piacerebbe vedere un po di attenzione alla potenza di fuoco della fanteria.
03-04-2019, 10:29 AM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)