Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Harrier II / A-10 / AMX
Danilo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.513
Discussioni: 49
Registrato: Mar 2014
#1
Harrier II / A-10 / AMX
Per quanto ci è stato dato di capire questi velivoli verranno sostituiti da Convertiplani,
da Droni, da Elicotteri e dagli F-35 Lightning II.
I Convertiplani, del tipo necessario alla bisogna, non sono ancora neanche in progetto,
comunque si tratterà di velivoli altamente subsonici.
Gli Elicotteri che possono venire utilizzati sono gli AH-64, i Tiger, i Mangusta,
pur con notevoli limiti rispetto agli ala fissa.
Gli F-35 Lightning II sono velivoli allo stato dell'arte con prestazioni di classe superiore.
Di fatto con l'uscita di scena degli Harrier II, degli A-10, degli AMX,
ci sarà un vuoto non colmabile con gli F-35, o con il tipo di Tilt-Rotors indicati.
Cioè non ci sarà una capacità di AT e Attacco Medio - Leggero sufficiente per Supportare in modo più che decente le Truppe di Terra.
Non ci saranno più quei velivoli che hanno come compito principale quello di supportare le Fanterie.
Le Tecniche della Blitz - Krieg non hanno senso solo in funzione Offensiva, ma anche Difensiva.
Il Supporto Aereo Ravvicinato, che veniva assicurato dagli Ju-87 Stuka/Picchiatello, è una specialità che,
in tutta umiltà, secondo il mio modo di vedere, non potrà essere rimpiazzata, in chiave moderna,
in un ambiente fortemente inquinato dalle contromisure avversarie,
con i Droni, i Tilt-Rotors, gli Elicotteri da attacco, che anzi, probabilmente,
risulteranno prede piuttosto che cacciatori.
Fatto che ritengo purtroppo, IMHO, piuttosto grave,
perché la difesa del Territorio è fatta dalle Truppe di Terra.
Soprattutto sarà grave perdere gli Harrier II /AV-8B Plus,
che hanno caratteristiche tali da renderli capaci di fare il "lavoro" degli A-10,
degli AMX, degli Elicotteri da attacco, dei Futuri Convertiplani, dei Droni, in modo più che soddisfacente.
Per quanto possa sembrare strano, secondo il mio umile modo di vedere le cose, l'Harrier II /AV-8B Plus,
potrebbe avere più mercato oggi rispetto a tutto quanto è stato in passato. 
Perché è un Velivolo che ha una flessibilità ed una polivalenza operativa che è difficilmente riscontrabile in tutti gli altri Aircrafts. 
Forse sbaglio, ma forse No.
Senatus.PopulusQue.Isaurum
PERPETUA ET FIRMA FIDELITAS.
Ordine e Progresso.
Quando il fanatismo ha incancrenito il cervello, l'infermità è incurabile. (VOLTAIRE)
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 03-11-2018, 10:34 PM da Danilo.)
03-11-2018, 10:29 PM
Cerca Cita messaggio
OmegaLine Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.199
Discussioni: 13
Registrato: Oct 2017
#2
RE: Harrier II / A-10 / AMX
ma, io dico che dipende.
di sicuro, in determinati teatri operativi (i.e. AFG), è importante avere copertura aerea; il talibano capisce che quando iniziano a piovere (all'improvviso) una, due Mk-82 dall'alto, vuol dire che è il momento di andarsene.
Ora si può discutere se è il caso di mantenere degli assetti OCA in CAP per ore piuttosto che averli in "ground alert" su qualche pista semipreparata, ma alla fine conta il risultato che si vuole ottenere, almeno io credo.

Macchine come l'A-10 al giorno d'oggi, forse servirebbero per uno scontro USA-Cina, vista la quantità di mezzi corazzati che la Cina potrebbe mettere in campo, ma al di fuori di quello specifico teatro chi altri ha una così grande quantità di mezzi corazzati? La Russia di oggi è forse l'ombra di quello che ci dicono fosse l'URSS e di cosa avrebbe potuto mettere in campo nel "Fulda gap", ma poi per farsene cosa dell'Europa?

Quindi in conclusione, forse va bene così, nel mandare finalmente in pensione, quelle macchine che fino a ieri hanno svolto quel compito.
Sarpedonte has been KIA
04-11-2018, 12:08 AM
Cerca Cita messaggio
Capitan Harlock Online
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.443
Discussioni: 6
Registrato: Nov 2015
#3
RE: Harrier II / A-10 / AMX
Caro Danilo, scusa ma non riesco più a trattenermi. Toglimi una curiosità: te l'ha ordinato il medico di mettere più maiuscole possibile quando scrivi?
04-11-2018, 12:56 AM
Cerca Cita messaggio
Gianni Vigo Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 5.536
Discussioni: 0
Registrato: Aug 2014
#4
RE: Harrier II / A-10 / AMX
(04-11-2018, 12:56 AM)Capitan Harlock Ha scritto: Caro Danilo, scusa ma non riesco più a trattenermi. Toglimi una curiosità: te l'ha ordinato il medico di mettere più maiuscole possibile quando scrivi?

Via, Capitano (!  Big Grin ), c'è di peggio.
Io ad esempio non ne posso più di vedere scritto ( non parlo solo del nostro forum...) "almeno che" al posto di " a meno che", o "paventare" con l'errato - anzi, opposto - significato di "auspicare", anzichè "temere", senza contare tutti i bisticci con c'è - ce - c'è nè e robe del genere.
Devo però ammettere che sulla tastiera l'infinitesimale differenza fra accento ed apostrofo ( intendo, come sono scritti sui tasti ) mi dà un tale nervoso che li metto a casaccio.
Parce subiectis.
oversettanta
04-11-2018, 02:28 PM
Cerca Cita messaggio
Capitan Harlock Online
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.443
Discussioni: 6
Registrato: Nov 2015
#5
RE: Harrier II / A-10 / AMX
Vabbuò, Gianni, facciamo scendere una saracinesca pietosa.
Venendo al tema della discussione, ormai, salvo rare eccezioni, un'attività di appoggio aereo ravvicinato a bassa quota come quello tipico fino a pochi anni fa è chiaramente superata, almeno contro avversari strutturati. I sistemi di difesa aerea a bassa quota sono diventati sempre più efficienti, micidiali e diffusi e vale poco magnificare le capacità di "incassare" di aerei pur splendidi come lo A10. Un mezzo del genere, con le sue enormi dimensioni, con quei due motori a sbalzo che sembrano due mulini a vento che agitano le pale dicendo: "eccomi!... sono qui!... prendimi se sei capace!" e per di più con i costi considerevoli di esercizio e di aggiornamento che comporta (sempre troppo elevati, per quanto molto inferiori ad aerei come lo F16) è diventato improponibile, tanto più che si tratta di un velivolo "monomissione", privo di flessibilità di impiego. Pertanto capisco e sostanzialmente condivido la volontà dell'USAF di disfarsene il prima possibile per concentrare le risorse su mezzi più costosi ma più necessari e al tempo stesso più flessibili e ottenendo anche i vantaggi logistici di una linea di volo semplificata.
La necessità di evitare i rischi del volo radente gli alberi e delle diffusissime minacce antiaeree a bassa quota (dalla raffica di Kalashnikov in su) e il contemporaneo sviluppo di armi di precisione a costi (relativamente) limitati ha portato a svolgere le missioni CAS con aerei da combattimento di ogni genere armati con bombe "intelligenti" e missili di peso limitato lanciate da quote superiori, mentre la sorveglianza e il controllo del campo di battaglia invece di effettuarla ad occhio nudo razzolando rasoterra viene svolto con i nuovi sensori ad alta definizione, radar e soprattutto optronici (certo con qualche inevitabile limitazione). Sicuramente aerei del genere sono costosi, assai più degli aerei specializzati per il CAS, ma la faccenda va vista appunto in maniera "sistemica". Il costo superiore del singolo volo di un F16 o di un F35 armato di bombe laser va comparato con il costo di mantenere un'intera linea di aerei specializzati e con il costo delle perdite di questi aerei se fossero impiegati in massa a quote minime in conflitti ad "alta intensità". Sicuramente l'impiego di questi aerei in conflitti limitati e in missioni COIN appare chiaramente sovradimensionato, ma la risposta in tal caso andrebbe data con un ridotto numero di aerei a bassissimo costo da affiancare a quelli più sofisticati integrati da mezzi come i droni armati o le "cannoniere volanti" basate su aerei da trasporto (e anche qui occorre scegliere mezzi di taglia ragionevole come i Casa 232 o i C27, non certo dei "mostri" basati sui C130, scelta bombastica e "oversize" tipica della mania di grandezza degli americani).
D'altro canto le necessità di sostegno alle truppe in linea oggi possono essere svolte con una panoplia di mezzi diversi che una volta non esistevano o non avevano le capacità odierne. Artiglierie a precisione e gittata incrementate, droni di vario tipo e dimensione sempre più diffusi a tutti i livelli, talvolta armati, elicotteri da combattimento armati con missili (e razzi!) di alta precisione e portate sempre più estese... In particolare questi elicotteri mi sembrano i mezzi aerei che più sembrano destinati a prendere il posto del vecchio CAS, specie se interpretati in modi rinnovati, aumentando le loro capacità in termini di velocità, autonomia, robustezza, sensori, sistemi d'arma di precisione, costi di gestione, ecc.. Il Ka 52 Alligator ha segnato il nuovo cammino e la recentissima proposta Boeing di aggiornamento-sviluppo del AH64 con elica spingente e ala incrementata sembra percorrere la stessa strada.
In ogni caso, anche a voler accademicamente discettare su un velivolo specializzato per il CAS aggiornato ai tempi nostri, mi pare evidente che lo A10 non può rappresentare il punto di riferimento. Troppo grosso, troppo costoso, troppo complesso, troppo lento, troppo concentrato intorno alla missione tanto romantica quanto improbabile di andare a caccia di bersagli rasoterra con un gigantesco, costoso, pesantissimo cannone a SETTE (!) canne rotanti del tutto pleonastico e bombastico, in piena adesione alla mentalità infantiloide dei nostri amici amerikani...
Sempre per restare in un discorso astratto, un mezzo della categoria dello AMX sembra la soluzione migliore: più veloce, compatto, semplice, equipaggiato anche con sensori radar avanzati che permettano di impiegarlo con efficacia e sicurezza di notte e soprattutto col cattivo tempo per sfruttare il maltempo come opportunità per ridurre in parte l'efficaci dei mezzi antiaerei meno sofisticati (ma più diffusi).
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 05-11-2018, 01:10 PM da Capitan Harlock.)
04-11-2018, 03:35 PM
Cerca Cita messaggio
FaC Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 7.990
Discussioni: 48
Registrato: Feb 2015
#6
RE: Harrier II / A-10 / AMX
Tutto perfettamente condivisibile, ma proprio per ciò il paramentro base resta sempre quello della verifica del rapporto costi/benefici.
Ricordo un articolo su RID di millanta anni fa ( Sad !!! )  nel quale si illustravano le caratteristiche dei nuovissimo (per l'epoca!) Patriot ed in particolare la caratteristica del sistema di poter essere usato "a raffica" sino a quando non si aveva conferma dell'abbattimento.
L'autore osservava che ad un milone di dollari al colpo il bilancio economico dell'abbattimento di un vecchio MiG-21 era vinto dalla F.A che faceva volare il ferro vecchio, se, per tirarlo giù, fossero stati necessari anche solo due o tre missili. 
Ora nel conto ragioneristico non so come si possano inserire la valutazione del valore di una o più vite umane (salvate o spente), ma siccome in guerra, tristemente, alla fine contano soprattutto i soldi, è un calcolo che si deve comunque fare.
Tornando all'argomento delal discussione una dozzina di colpi da 30 mm costano infinitamente meno di un solo razzo guidato. Se il bersaglio è una camionetta armata da un 12,7 mm meglio i primi dei secondi, in teoria, quindi.
Però se nel libro entrate/uscite ci mettiamo pure il pilota dell'aereo e/o l'equipaggio del fuoristrada ci sballano nuovamente le somme, quindi credo che, alla fine, sia più una decisione politica che militare o economica.
04-11-2018, 06:07 PM
Cerca Cita messaggio
Capitan Harlock Online
Posting Freak
*****

Messaggi: 4.443
Discussioni: 6
Registrato: Nov 2015
#7
RE: Harrier II / A-10 / AMX
Sì, ma non è che io possono tenere in linea duecento bestioni con un mostruoso cannone a sette canne rotanti che non possono fare molto altro perché per la distruzione di un fuoristrada con 12,7 "una raffica da 30 costa meno di un razzo o un missile". E' un "risparmio" del tutto illusorio. Se è possibile, quella "tecnica" andrà eliminata con un C27 cannoniera o un Reaper armato di bombette a basso costo, o un F16 che si arrischia ad abbassarsi e a fare una passata in picchiata con il Vulcan. Se queste incombenze diventano frequenti e diffuse metterò in piedi qualche gruppo con addestratori armati o turboeliche COIN (anche un Cessna Scorpion, per quanto "economico", sarebbe già di troppo) preferibilmente condotti da equipaggi presi a rotazione da tutti i reparti combattenti, in modo da suddividere oneri, onori e rischi di questi interventi da "tempo di pace" (o di semi-guerra) tra tutto il personale navigante della FA...
(Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-11-2018, 07:24 PM da Capitan Harlock.)
04-11-2018, 07:19 PM
Cerca Cita messaggio
OmegaLine Offline
Posting Freak
*****

Messaggi: 2.199
Discussioni: 13
Registrato: Oct 2017
#8
RE: Harrier II / A-10 / AMX
credo si farebbe prima, e credo ad un costo inferiore, se si decidesse di fare carta straccia dei trattati (ai quali noi italiani aderiamo, ma non gli USA) che vietano l'uso delle cluster bombs; gli saturi l'area intorno la camionetta con la 12.7 e quella da li non si muove +.
Sarpedonte has been KIA
04-11-2018, 07:24 PM
Cerca Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)